Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le specie invasive di granchio destano preoccupazione in Italia – misure previste

Le specie invasive di granchio destano preoccupazione in Italia – misure previste
  1. Pagina iniziale
  2. il mondo

Le spiagge italiane lungo la costa adriatica stanno attualmente affrontando problemi con i granchi. Il granchio blu continua a diffondersi. (immagine iconica) © Michael Kri/Imago

Il granchio blu invasivo continua a diffondersi nel mare Adriatico italiano. Il governo di Roma annuncia misure immediate.

Monaco di Baviera/Venezia – Tra il Lago di Garda, Roma, la Costiera Amalfitana, la Sicilia e Venezia, vongole e cozze fanno parte del menu di molti ristoranti turistici. Ma: nel mare Adriatico in Italia ci sono interi allevamenti di cozze per l’allevamento di molluschi, in particolare il tipo invasivo di granchio che crea problemi a pescatori e produttori. Stiamo parlando del cosiddetto granchio blu, noto anche come granchio nuotatore blu.

Vongole e vongole minacciate: in Adriatico preoccupano i granchi blu

Il granchio blu è in realtà originario dell’Atlantico occidentale. Ma appare frequentemente in altri mari europei. Ad esempio, a maggio è stato rilevato per la prima volta nel Mar Baltico. Sul versante italiano dell’Adriatico si trova ormai anche in gran numero.

La fame di granchi blu preoccupa l’intero settore. In particolare, l’allevamento agricolo e l’industria alimentare dei molluschi. Questo è un mal di testa, soprattutto per la gastronomia nella regione dell’Adriatico settentrionale. A Rimini, ad esempio, il partito fa a botte con i villeggianti. O a Venezia e Udine, dove le grandinate hanno recentemente fornito immagini invernali. Secondo un portale di notizie austriaco, il governo italiano a Roma oe24.at Sono state ora decise misure contro la diffusione di specie di granchio insidiose.

Causando problemi sulla costa adriatica italiana: il granchio blu.  (miniatura)
Un motivo di preoccupazione sulla costa adriatica italiana: il granchio azzurro. © IMAGO / Immagini di Cavan

Granchio azzurro nell’Adriatico: il governo italiano decide misure di emergenza

Pertanto sono stati determinati 2,9 milioni di euro come aiuti di emergenza, che dovrebbero essere investiti nel controllo dei gamberi invasivi. Il ministero dell’Agricoltura ha giustificato il bilancio, affermando che la produzione italiana di molluschi, leader mondiale, era minacciata. I fondi andranno alle cooperative di pesca, che stanno cercando apertamente di controllare gli stock di granchio blu con una campagna su larga scala. oe24.at Lunedì (7 agosto) dal Gabinetto di Roma. Perché si dice che il granchio blu si nutra di molluschi, piccoli pesci e scorfani, spiega il rapporto, e si dice anche che in alcuni punti tagli le reti da pesca.

Domenica (6 agosto), il ministro dell’Agricoltura Francesco Lolloprigida ha effettuato una visita speciale nel delta della Pianura Padana nel nord Italia, dove vongole e altri molluschi vengono allevati in campi d’acqua simili a stagni vicino a Ciocchia, a sud di Venezia. Si dice che sia particolarmente grave. Anche i pescatori locali dell’Adriatico stanno prendendo provvedimenti contro il granchio azzurro. Secondo i rapporti, riforniscono sempre più ristoranti vicino a Venezia e Trieste che hanno il granchio blu nel menu.

Granchio azzurro dell’Adriatico: appello ai cuochi italiani

Agli chef italiani è stato chiesto dal Parlamento di creare piatti con il granchio blu. L’onorevole Mauro Malaguti avrebbe detto: “Il granchio blu è delizioso, ci si possono fare ottimi spaghetti e si possono scoprire nuove ricette. Dobbiamo offrire le migliori ricette di granchio blu. Questo ci consentirà di aumentare le catture e liberare i nostri oceani da questa specie invasiva”. (sera)