Giugno 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le prime prugne dall’Italia erano a Francoforte Fruchtportal

09 giugno 2022

Le mele domestiche hanno continuato a dominare, ma hanno perso rilevanza generale: Elstar, Jonagold e Brabourne hanno costituito la base della gamma, mentre Poscope e Concey hanno perso importanza. Dall’Italia Principalmente vennero Granny Smith e Preburn. Come alcuni frutti olandesi, belgi e polacchi, i prodotti francesi avevano uno status complementare.

Fonte immagine: Shutterstock.com Prugne
Fonte immagine: Shutterstock.com

Per quanto riguarda le importazioni dall’estero, è aumentata l’importanza delle forniture di Nuova Zelanda e Cile. In particolare, Cox Orange dalla Nuova Zelanda ed Elstar dal Cile erano prominenti. La prima Pink Lady e Brabourne sono apparse da entrambi i paesi. Gli affari sono andati liscio. Le stime non sono cambiate in modo significativo. C’è stato un leggero calo qua e là dovuto alla quantità di prodotti provenienti dall’emisfero australe. D’altra parte, i prezzi dei terreni interni sono aumentati in alcuni luoghi a causa della scarsa offerta.

Pera
Il successo di Abed Fedel, Forrell e Beckham del Sud Africa a quanto pare ha dato il tono. Abed Fedel dal Cile e dall’Argentina sono importanti. Nel complesso, la disponibilità è stata leggermente inferiore, soprattutto perché i fenicotteri sudafricani hanno perso rilevanza. L’elaborazione era generalmente molto lenta, quindi la domanda ridotta stagionalmente poteva essere soddisfatta con facilità. I distributori raramente hanno un motivo per cambiare le loro precedenti richieste. Puoi trovare prezzi fissi per le offerte olandesi, belghe e turche, che di solito non vanno oltre un sottoinsieme.

Uva da tavola
Aumentano le consegne dall’Italia: Black Magic e Victoria non sono sempre state del tutto convinte dal punto di vista organolettico. È stata stabilita un’ampia fascia di prezzo. Tuttavia, l’aumento degli arrivi dall’Italia ha avuto scarso impatto sugli elenchi dei collegi elettorali dominanti sudafricani e cileni. È stato trasformato in una configurazione standard. In termini di qualità, non lasciano nulla a desiderare. Poiché le loro scorte sono state ridotte, i rivenditori sono stati in grado di aumentare i prezzi individualmente. Di tanto in tanto anche l’indiano Thompson Seatless è stato in cima alla lista. L’Egiziano Prime ha completato la gamma di prodotti a Colonia senza semi.

Fragole
I frutti locali dominavano il paesaggio. A causa della diversa qualità, in punti specifici è stata stabilita una fascia di prezzo più ampia. Inoltre, per lo stesso motivo, i prezzi sono diminuiti anziché aumentati. Tuttavia, le scorte non possono essere sempre evitate. Le opzioni di alloggio vengono generalmente aggiornate durante il fine settimana pentecostale, ma ciò non influisce sempre sulle valutazioni. Le consegne dai Paesi Bassi, dal Belgio e dalla Polonia hanno sostenuto il commercio in misura minore.

albicocche
Prevalsero le offerte spagnole. Si amplia la presenza dei blocchi francesi e italiani. Alcune importazioni turche hanno completato gli eventi a Monaco e Francoforte, dove costano 13 € per 6 kg. La curiosità è stata molto amichevole, ma ha potuto essere soddisfatta senza problemi grazie alla disponibilità estesa. I calibri grandi sono concentrati e a volte possono vendere rapidamente. Tuttavia, gli sbalzi non possono sempre essere evitati perché le proprietà organolettiche non sono sempre affidabili. I prezzi spesso scendevano e solo il Colorado francese più attraente in termini di qualità poteva essere esentato dalle offerte.

READ  Drammatica situazione corona in Baviera: i primi pazienti vanno in Italia | Regionale

Ciliegie
La stagione ha preso lentamente velocità. Apparentemente le consegne spagnole esistevano ed erano spesso disponibili in grandi quantità preferite dai clienti. La loro qualità era generalmente affidabile, quindi i clienti erano felici di acquistarla. La qualità dei prodotti greci a volte lasciava a desiderare, cosa che inevitabilmente influiva sulle recensioni. Le visite dall’Italia, dalla Francia e dalla Turchia hanno completato l’evento, anche se gli articoli turchi in particolare non sono sempre stati promettenti in termini di colore. I primi frutti locali sono apparsi solo a Francoforte. In generale, la domanda era relativamente amichevole. Può essere facilmente soddisfatto man mano che la disponibilità si espande. Le liste spesso scendevano leggermente.

Pesche e Nettarine
I blocchi spagnoli erano più numerosi degli italiani. Sebbene le merci francesi siano ancora molto lontane dall’arrivo, le importazioni turche saranno accessibili a Francoforte da venerdì. In generale, è stata osservata una qualità molto casuale. I prezzi sono cresciuti di conseguenza, scendendo agli articoli difettosi e salendo agli articoli più attraenti. Gli spazi particolarmente piccoli sono economici, a volte molto evidenti. A Monaco la domanda è stata molto elevata, ulteriormente rafforzata dalle riduzioni previste. Altrove, le vendite sono state per lo più tranquille ma soddisfacenti.

Limone
Per quanto riguarda la frutta spagnola, il passaggio dai primofori economici ai verna più costosi era in pieno svolgimento, motivo per cui le valutazioni sono in generale in aumento. Enterdonato turco ha perso rilevanza e i prezzi sono aumentati di tanto in tanto a causa delle dimensioni. Eureka sudafricana ha guadagnato importanza: avevano già stabilito concessioni spagnole sotto pressione, quindi dovevano essere presentate rapidamente. Eureka dall’Argentina ha completato piccoli negozi.

Banane
Questa disposizione è generalmente coerente con le opzioni di alloggio. Di conseguenza, gli elenchi sono stati modificati solo in modo selettivo. A Berlino, il limite totale era leggermente inferiore a causa delle dimensioni. A Monaco, invece, il secondo e il terzo marchio erano più cari. A Colonia, i clienti hanno dovuto scavare un po’ più a fondo nelle proprie tasche rispetto a prima per i marchi di terze parti.

Insalata
La lattuga proveniva dal Belgio e dalla Germania. La curiosità non è particolarmente forte e può essere facilmente soddisfatta. I prezzi spesso scendevano, in parte perché il prezzo e in parte la gamma era troppo lussuosa. Per la lattuga glaciale, c’erano principalmente ingredienti locali e poi olandesi. Le offerte spagnole hanno detto addio al marketing. Le valutazioni standard si basano sul tranquillo corso degli affari in cui la domanda può essere soddisfatta senza difficoltà. Le insalate colorate provenienti dalla Germania a volte erano troppo piccole a Monaco, motivo per cui attiravano poca attenzione. In generale, i prezzi sono rimasti al livello precedente perché domanda e offerta erano adeguatamente bilanciate. Colonia ha annunciato solo sconti causati da consegne eccessive. Lì, la fascia di prezzo delle attività autoctone si è ampliata a causa della diversa qualità.

READ  Campagna di cartellonistica contro il Napoli degli Ultras a Verona

Cetrioli
La gamma di prodotti comprendeva prodotti locali, olandesi e belgi. La disponibilità non è cambiata in modo significativo. Non sempre è possibile fornire tutti i tipi, il che non è un problema in termini di sobria necessità. In alcuni casi, la distribuzione è così ampia che la domanda non può essere completamente soddisfatta. La maggior parte delle liste è andata in discesa. Tuttavia, anche con le offerte offerte, non è sempre possibile evitare gli sbalzi. I mini-cetrioli domestici e olandesi erano identici. Anche in questo settore la quota a volte era troppo alta, quindi i rivenditori hanno dovuto ridurre i loro crediti.

Pomodoro
I collegi elettorali olandese e belga hanno dominato l’operazione. Gli ingredienti locali e italiani avevano un carattere complementare. La qualità del frutto è generalmente solida. Apparentemente, la disponibilità si è ampliata e talvolta ha superato le opzioni di alloggio. Quindi la maggior parte delle valutazioni è andata in discesa. Da un lato, le quotazioni sono leggermente diminuite a causa della minore domanda, ma anche a causa dei prezzi di acquisto più bassi.

Peperone
Il marketing è stato molto inappropriato nel dare il tono ai lotti olandesi e belgi. L’offerta era spesso superiore alla domanda, causando un calo delle valutazioni. Di tanto in tanto, però, il limite non è sufficiente a soddisfare pienamente la curiosità. In questi casi, anche il prezzo è salito. Si osservano fluttuazioni giornaliere dei prezzi a Monaco e Francoforte, ma non si trova una linea chiara. Solo le importazioni turche sono state in grado di registrare in una certa misura prezzi fissi.

Ulteriori informazioni

Francoforte
Le prime prugne dall’Italia erano disponibili al prezzo di 4 euro al chilo. La gamma domestica di frutti di bosco è rappresentata da lamponi, more e mirtilli. Il piatto olandese Unmatched Currant da 125 g costa da 5 a 5,50 €.

READ  Gli Stati Uniti hanno dichiarato che un leader di Al Qaeda è stato ucciso in Siria

Amburgo
Le prugne della varietà spagnola Red Butter sono disponibili a 23 settimane. Finora, i Satsumak del Sud Africa hanno avuto entrate solo dai rivenditori di generi alimentari e non sono adatti al marketing. Le zucchine dalla Germania hanno celebrato il loro primo spettacolo a கிலோ 8 per confezione da 5 kg. I porri dalla Spagna costano € 11,50 per scatola da 10 kg. I ritardi nella raccolta dovuti alle condizioni meteorologiche hanno reso i broccoli domestici più costosi.

Colonia
A parte la dominante cannella belga e spagnola, sono ancora presenti sugli spalti, con i primi prodotti locali che arriveranno sul mercato durante il fine settimana. Radiccio dall’Italia ha ospitato il torneo quotidiano dai Paesi Bassi.

Monaco
Oltre alle more a stecco e ai mirtilli coltivati, dalla stessa coltura si ricavavano anche i lamponi; I prezzi più elevati erano ancora dovuti al minor volume di offerta. I primi kiwi neozelandesi del tipo Howard completano la gamma dei prodotti europei. La gamma degli ortaggi domestici si amplia con le prime zucchine provenienti dal Palatinato e dalla Franconia; Anche con le carote a grappolo si possono ordinare solo prodotti locali. I primi porri del raccolto di quest’anno provengono dal Belgio e sono di qualità interessante, quindi possono ottenere più delle offerte francesi di due settimane fa. Dopo che diversi volumi hanno iniziato a germogliare, il commercio di cipolle domestiche è stato in gran parte interrotto; Puoi ordinare vecchi prodotti olandesi e austriaci in ottime condizioni. C’è stato un leggero miglioramento nella presenza dei prodotti neozelandesi, soprattutto perché anche qui i crediti sono stati leggermente ridotti. Il primo lampadario bulgaro sostituisce completamente le importazioni marocchine finora fornite.

Berlino
Molto apprezzata era una vasta gamma di meloni: erano disponibili meloni candelabri, meloni gall, peel de sappo e soprattutto angurie che potevano essere sistemati subito a seconda del tempo e, in quest’ultimo caso, costavano fino a 1,80 € al chilo. Giovedì si è aperta la stagione dei finferli e dei funghi porcini provenienti dalla Bulgaria, ma questi sono stati trovati solo in quantità molto ridotte: hanno prodotto solo una risposta molto limitata.

Informazioni più dettagliate sui rapporti di mercato possono essere trovate attraverso la nostra voce di menu BLE Market e Price Reporting.

Con la gentile autorizzazione dell’Ufficio federale dell’agricoltura e dell’alimentazione (BLE), siamo autorizzati a mettere a disposizione questo testo su Internet (voce di menu “).BLE Market e Price Reporting“).

Fonte: rapporto di mercato BLE settimana 22/22
Copyright © fruitportal.de

Data di rilascio: 06/09/2022