Maggio 16, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le fluttuazioni dei prezzi hanno innescato un tweet: il CEO di Tesla Musk affronta la sconfitta in tribunale

Il tweet ha innescato le fluttuazioni dei prezzi
Il CEO di Tesla Musk rischia la sconfitta in tribunale

Con un tweet su una possibile acquisizione di Tesla, Elon Musk sta causando fluttuazioni dei prezzi e perdite tra gli investitori. Stanno intraprendendo azioni legali contro presunte dichiarazioni false. Deve essere già stata presa una decisione parziale.

Un giudice statunitense ha stabilito che il tweet del CEO di Tesla Elon Musk sulla rimozione dalla quotazione della sua azienda era “falso e fuorviante”. Secondo i documenti depositati presso la corte, il giudice federale Edward Chen, in una decisione parziale non pubblicata sul caso tra la società di auto elettriche e gli investitori, ha concluso che Musk “incautamente e consapevolmente” ha diffuso fatti falsi nel 2018.

Il documento fa parte di una causa intentata dagli investitori contro Tesla e Musk per frode sui titoli. Accusano Musk di aver causato fluttuazioni dei prezzi e inflitto loro enormi perdite tramite un post su Twitter il 7 agosto 2018. In quel tweet, Musk ha affermato di aver assicurato un finanziamento per Tesla a $ 420 per azione.

Musk ha insistito solo giovedì sul fatto che le sue dichiarazioni all’epoca fossero corrette. Di conseguenza, in quel momento era in trattative con il fondo sovrano saudita per l’acquisto di tutte le azioni Tesla ed era fiducioso che questi negoziati potessero essere conclusi con successo. Tuttavia, nessun accordo è stato annunciato.

Un problema con il regolatore di borsa

Motori Tesla (USD) 985,00

Gli investitori chiedono ora a un giudice di impedire a Musk di ripetere le accuse. I pubblici ministeri accusano Musk di promuovere un’interpretazione “incoerente e scorretta” del tweet in questione, che potrebbe influenzare la giuria all’udienza del tribunale prevista per maggio.

Oltre alla causa dell’investitore, Musk ha avuto problemi anche con la SEC attraverso il tweet. Lo hanno anche accusato di frode. In un accordo, Musk alla fine ha accettato di dimettersi dalla carica di presidente di Tesla e di pagare una multa di $ 20 milioni.

Si è anche impegnato a richiedere agli avvocati di pre-approvare i suoi tweet direttamente correlati all’attività di Tesla. Musk ha impugnato quest’ultima misura in tribunale all’inizio di marzo. Giovedì, ha affermato di essere stato costretto a un accordo con la Securities and Exchange Commission per salvare Tesla. Musk sta attualmente cercando di acquistare Twitter da solo.

READ  Panoramica dello stato patrimoniale: Prospettive: NEL ASA presenta i dati dell'ultimo trimestre | newsletter