Febbraio 28, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le donne della DFB battono la Danimarca e hanno una possibilità alle Olimpiadi

Le donne della DFB battono la Danimarca e hanno una possibilità alle Olimpiadi

Al: 1 dicembre 2023 alle 23:37

Una dimostrazione di volontà in UEFA Nations League, il sogno olimpico ancora vivo: i calciatori tedeschi hanno salvato l’ultima possibilità di raggiungere il grande obiettivo di Parigi 2024.

La squadra allenata ad interim dalla nazionale Horst Hrubesch ha vinto 3-0 (2-0) sulla Danimarca nel freddo gelido di Rostock e può ancora sperare di prendere parte ai Giochi estivi del prossimo anno grazie al successo ottenuto.

“Le ragazze si sono premiate per il loro impegno e ne sono felice”. Hrubesch ha detto al microfono di Sportschau dopo la partita.

  • La quinta giornata della partita del girone
    Freccia destra

  • Alla diretta streaming: Germania – Danimarca
    Freccia destra

Bob come pioniere

Alexandra Popp (14), Marina Heggering (25) e Clara Buhl (90 + 3) hanno segnato i gol della campionessa d’Europa, che ha pareggiato con la Danimarca a punti (12), ha vinto lo scontro diretto e si è portata in testa alla nuova classifica squadra. Ora il loro destino è nelle loro mani.

Vincere la finale contro il Galles martedì (19.30/streaming e streaming su Sportschau.de) è sufficiente in un duello a distanza. Solo le vincitrici dei gironi potranno contendersi uno dei due biglietti europei per le Olimpiadi nella fase finale della Nations League di febbraio.

A Hrubisch era proibito aspettare

Dopo la sconfitta per 2-0 all’andata, la strada di Hrubesch verso il duello con la Danimarca era chiara nonostante la sua precaria posizione di partenza. “Non ha senso aspettare nulla, vogliamo determinare cosa accadrà su questo campo”.Confermato il 72enne.

La squadra della Federcalcio tedesca ha creduto alle parole dell’allenatore. Popp e soci scapparono. Direttamente ai danesi davanti a una folla di 19.180 spettatori e sono stati aggressivi nei loro duelli. Mentre era in possesso di palla, la squadra avanzava a ritmo sostenuto, e il capitano ha premiato i suoi sforzi offensivi con il primo gol con un colpo di testa, e Heggering lo ha seguito poco dopo e ha aumentato il punteggio.

Froome ritorna dopo concussione

In porta Hrubesch si è affidato ancora una volta a Merle Frooms, rientrato dopo essersi ripreso da una commozione cerebrale. Il portiere non ha dovuto affrontare molte sfide nei primi minuti, ma i danesi sono migliorati sempre di più durante la partita. Frohms è dovuto intervenire più volte e, tra l’altro, ha reagito prontamente al successivo tiro di Sanne Troelsgaard su calcio d’angolo (30′).

Ma anche la Germania ha continuato a fare pressione, ma all’inizio si è trovata ripetutamente intrappolata nella difesa danese. Anche dopo la pausa i padroni di casa non si sono arresi, con la nuova giocatrice Elisa Senß in campo. Sydney Loman (51) e Heggering (59) ci provano dalla lunga distanza, ma entrambi i tiri falliscono.

La Danimarca era molto debole in attacco

La squadra della Federcalcio tedesca ha spinto più volte i danesi nella propria metà campo, ma inizialmente non è riuscita a segnare altri gol. Ci furono pochi attacchi da parte della Danimarca e, se l’avanzata avesse avuto successo, la difesa tedesca sarebbe arrivata per prima. Anche Frooms ha effettuato una bella parata contro Frederik Thogersen (62′), e la Germania ha continuato a cercare una via d’uscita, e Bohl ha messo il coperchio su di loro nei tempi di recupero.