Dicembre 7, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le corse in Qatar sono ora in diretta!

14:58

Pneumatici

Questa volta sono completamente misti: Hamilton, Sainz, Bottas, Verstappen, Perez, Stroll, Leclerc, Ricciardo e Maspin partono su Medium. Pilota gli altri undici su soft. Ma nessuno sceglie le gomme piene. Vediamo quanto arrivano davvero le gomme morbide alla partenza.


14:54

Helmut Marko: La FIA è ‘incompetente’

Qualcuno è arrabbiato! In ‘DAZN’, l’austriaco descrive la punizione contro Verstappen come ‘ridicola’ e spiega: ‘La FIA non può organizzare un ragionevole sistema di rally’. “Inefficienza” viene ora lanciata ai conducenti. Roba potente!


14:50

Sta per iniziare!

Mancano solo dieci minuti al lancio della prima Formula 1 in Qatar! Come sempre, questo è il momento per te di aprire lentamente il bar per le nostre sessioni con Stefan Ehlen. Solo c’è una copertura completa della gara. Qui come al solito ci concentriamo sulle informazioni, le immagini e i suoni più importanti. Quindi è meglio lasciare che entrambi gli indicatori funzionino di nuovo in parallelo.


14:41

Horner chiede: la FIA deve essere sotto controllo!

Il boss del team Red Bull spiega su “Sky” che ieri il presentatore sportivo in questione è apparso in giallo, nonostante non avesse ricevuto istruzioni dalla direzione di gara. Ha detto alla FIA: “Le tue guardie devono essere sotto controllo – è così semplice”. Tuttavia, non ci saranno obiezioni. Perché se va male, Verstappen perderà il suo intero punteggio di gara.

Il rischio sarebbe, ovviamente, troppo grande.


2:30 del pomeriggio

Tutte le auto in rete

Solo 30 minuti per iniziare. È successo tutto così velocemente ora, dopo tutto il caos degli ultimi minuti. In ogni caso, tutti e 20 i piloti sono arrivati ​​sulla griglia di partenza – e hanno anche ottenuto la giusta posizione. Siamo così entusiasti di vedere quali storie scriverà questa gara…


14:26

Perché Sainz non è stato punito?

Anche la Red Bull è preoccupata per questa domanda. Eravamo sicuri che avrebbe dovuto essere punito se gli altri due piloti avessero ricevuto una penalità. Come promemoria: la FIA ha giustificato ciò con il fatto che Sainz aveva rallentato “in modo significativo”. Tuttavia, questo non può essere visto a bordo.

Anche Horner è sorpreso da Sky: “Carlos Sainz ha fatto esattamente la stessa cosa”. Il DRS sulla Ferrari era aperto e continuava ad accelerare. “A una decina di metri dal traguardo, fermati a fare benzina e va bene così”, si chiede. Come ho detto: alcune domande rimangono senza risposta…

READ  Sconfitta 1:2 contro l'SC Freiburg: KSC in un test match sulla lunga distanza ad altezza d'occhio


14:22

La differenza è anche…

…non ho idea da chi iniziare. Sia la Ferrari che la Mercedes volevano stabilirsi in quinta posizione. Quindi è chiaro che non siamo gli unici ad aver perso le tracce dell’intero caos FIFA!


14:18

Bottas P6

Ebbene, non capiamo più neanche questo… Nella griglia finale, i Botta sono ora in sesta posizione e non in quinta posizione. Quindi la nostra interpretazione precedente è obsoleta. Unica consolazione: anche i governanti sembrano non sapere come verranno applicate le sanzioni…

I conducenti penalizzati sembrano essere ignorati quando i divari vengono messi insieme. In modo che il conducente sanzionato non benefici di un’altra punizione. Eliminata ogni chiarezza?

A proposito, anche lo stesso Bottas crede che partirà da P5 …


14:11

Bottas: ‘Nessuna possibilità’ di vedere la bandiera

Il finlandese afferma che mentre accelerava in qualifica, “non ha avuto la possibilità” di vedere la bandiera gialla. Tuttavia, spiega: “Accetto [die Strafe]. Se è un segno di spunta giallo, è un segno di spunta giallo. Peccato non averla vista. “E dal punto di vista della squadra, ovviamente, puoi gestire la penalità di Bottas, perché Verstappen è stato punito severamente…


13:58

Perché Bottas sul P5?

Se il finlandese è terzo in qualifica, come può essere quinto con +3 in griglia? Si tratta di come vengono applicate le sanzioni. La procedura è la seguente: prima di tutto vengono prese in considerazione tutte le penalità, che Bottas sputerà su P6 e Verstappen su P7. Poi, però, le “lacune” nella laurea vanno colmate insieme.

Molto complicato, ma significa semplicemente: alla fine Bottas approfitta della penalità di Verstappen e quindi deve solo retrocedere di due posizioni.


13:53

Nuova formazione iniziale

Come già annunciato, Gasly e Alonso inizieranno la gara da P2 e P3 – e questo con le gomme morbide. Potrebbero rappresentare una tale minaccia per Hamilton? Lo stesso Alonso ha appena detto su “Sky”: “Non ho niente da perdere!” Può essere eccitante in un istante. Puoi trovare l’intera rete di partenza qui!


13:48

Alcune domande rimangono aperte

Quello che la FIA purtroppo non ha chiarito in nessuna delle sentenze: perché la direzione di gara ha dato il segnale “Track Clear”, ma quando l’host dello sport ha mostrato il giallo – e nel caso di Verstappen, anche il doppio giallo? Naturalmente, anche questo è un fastidio alla Red Bull, come ha appena confermato Christian Horner su “Sky”. Per Verstappen, questa è una grande battuta d’arresto per la Coppa del Mondo.

READ  BVB: problemi di reclutamento e teatro tattico - Nervi sull'orlo in BVB! - Bundesliga


13:39

Nessuna penalità contro Sainz

Lo spagnolo se la cava davvero. Il motivo: il gas è esploso nella situazione – a differenza di Verstappen e Bottas. Questo non può essere visto nelle immagini TV, ma era chiaro dalla telemetria. Ecco l’intera motivazione:

“Il pilota ha dichiarato che, sebbene non abbia visto la bandiera gialla, ha visto che l’auto 10 era ferma a destra del box, e quindi ha ipotizzato che ci fosse la possibilità che fosse nell’area di una bandiera gialla rallentamento nel relativo settore mini. Lo hanno confermato i commissari di misura. A distanza”.

“Quindi attenersi alle note dell’evento dei direttori di gara e dell’allegato H del Codice sportivo internazionale.”


13:37

La reazione di Hamilton

Il campione del mondo ha già commentato il rigore contro Verstappen e ha detto: “La mia unica reazione è la coerenza è fondamentale”. Ricorda la penalità di Spielberg del 2020 quando ha dovuto abbandonare tre posizioni per un reato simile. Quindi è “bene” che i governanti rimangano fedeli alla loro serie questa volta.


13:32

Motivo

I cinque posti sono giustificati dal fatto che questa è la penalità standard se il pilota ignora il doppio giallo. Non sorprende che la Red Bull citi il ​​fatto che la direzione della gara non abbia segnalato ufficialmente un cartellino giallo. Tuttavia, i padroni di casa non erano dell’opinione che la punizione dovesse essere inferiore di conseguenza. Ecco l’intera motivazione:

“I padroni di casa hanno sentito il pilota della vettura 33 (Max Verstappen), il rappresentante della squadra e hanno esaminato il video, il sistema di regolazione e i manuali di telemetria. Sono state esposte doppie bandiere gialle al punto di bandiera 16.6 dopo l’uscita dalla curva 16 (ma le luci non sono state attivate) .”

Gli host notano le rappresentazioni di mitigazione del conducente e del rappresentante del team alla luce di nessuna targa a luci gialle, nessuna spia di avvertimento del cruscotto e nessun segnale acustico del conducente. Pur condividendo questa richiesta, i commissari hanno considerato quanto segue: “

READ  Salihamidžić ha impedito il cambio di Boateng - argomento violento

“1. L’articolo 27.1 del Regolamento Sportivo di Formula 1 stabilisce che il pilota deve guidare il veicolo da solo e senza assistenza.”

“2. L’appendice H del Mudawana afferma che le bandiere e le luci hanno lo stesso significato (e quindi il segno della bandiera deve essere rispettato).”

“3 – L’articolo 27.2 richiede al pilota di rispettare in ogni momento il Codice Sportivo Internazionale. Questo codice, nell’Appendice H, pone la responsabilità di rispettare chiaramente i segnali di bandiera sul pilota, nonostante il fatto che la squadra abbia sostenuto che fermare l’operazione da il settore giallo del sistema di regolamentazione sindacale Il Salone Internazionale dell’Automobile (FIA) era di circa 34 secondi prima che il pilota raggiungesse la bandiera gialla, indicando che si trattava di una “corsa”, ed era responsabilità del pilota prendere le misure appropriate entrando in quello che era un’area con doppia bandiera gialla”.

“4. I commissari hanno esaminato le comunicazioni audio tra la squadra e il pilota e in nessun momento la squadra ha segnalato al pilota la situazione di cui al punto 3.”.

“5. L’autista ha preso atto di essere consapevole che l’auto 10 si trova sul lato destro della corsia. Dopo aver visto un’auto in panne, è ragionevole aspettarsi, come nel caso dell’autista dell’auto 55, che ci sia la possibilità di pericolo e che potrebbe essere stata presente una condizione di bandiera gialla, e quindi dovrebbero essere prese le misure appropriate (ad es. ridurre la velocità).”

“6. La penalità di 44 piloti in Austria 2020 ha comportato una penalità in griglia di 3 posizioni che è la consueta penalità per la violazione di un singolo stato di bandiera, e la penalità di 5 piloti in Bahrain 2021 che ha comportato una penalità netta di 5 posizioni che è la consueta sanzione per una violazione dello stato di doppia bandiera”.

“Di conseguenza, gli Steward credono di non avere altra scelta che imporre la penalità standard per aver violato i requisiti della doppia bandiera gialla sopra indicati”.


13:27

Il ritorno di Verstappen cinque posti

Dopo il verdetto di Bottas, non c’è da stupirsi: Verstappen deve scendere di cinque posizioni! Più in un momento.