L’azienda vuole estrarre materie prime da un asteroide segreto

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."
  1. Home page
  2. Lo sappiamo

Insiste

AstroForge vuole estrarre materiale da un asteroide entro questo decennio. Non rimane a lungo da solo nello spazio.

Francoforte – Materiali necessari per produrre prodotti. Sono necessarie materie prime che stanno diventando sempre più scarse sulla Terra, soprattutto per i dispositivi elettronici come automobili, smartphone, ecc. La transizione energetica potrebbe causare un aumento permanente dei prezzi delle materie prime. Ma le materie prime non sono disponibili solo sulla Terra, ma anche nello spazio. Gli scienziati ritengono che possano essere trovati anche sugli asteroidi. AstroForge sta cercando di estrarre materie prime dallo spazio.

Anche se ad alcuni l’idea sembra fantascienza, il fondatore Matt Jealich è convinto che il progetto diventerà presto realtà. La radio americana lo ha citato come detto: “L’estrazione di risorse dallo spazio è il Santo Graal”. CNN. “Penso che abbiamo finalmente raggiunto un punto critico in cui possiamo affrontarlo.”

Materie prime dallo spazio: l’azienda vuole estrarre materiali dagli asteroidi

Per estrarre materie prime dagli asteroidi, AstroForge invia piccole raffinerie nello spazio. Sono stati testati in condizioni simili allo spazio e hanno lo scopo di estrarre preziose materie prime e portarle sulla Terra. La prima missione dell’azienda è iniziata lo scorso aprile. Lo chiamò Brokkr-1 e mandò due piccole raffinerie nello spazio. Anche se la prima missione non ottiene il successo sperato, l’azienda è ottimista perché ha imparato molto. su di lui sito web L’azienda registra i progressi nell’estrazione degli asteroidi.

Si prevede che il primo asteroide verrà estratto e restituito entro questo decennio. (Avatar) © Mark Vitok OHB/dpa

Quest’anno, una navicella spaziale AstroForge volerà in missione sulla Luna e si dirigerà verso un asteroide che l’azienda ritiene sia metallico. Un’altra azienda americana vuole essere la prima a estrarre materie prime sulla luna. Il sistema AstroForge controllerà quindi la composizione dell’asteroide e scatterà immagini. Jialic non voleva rivelare l’asteroide che la missione avrebbe preso di mira. Se la missione avrà successo, AstroForge sarà la prima azienda di questo tipo ad avere successo commerciale.

Risorse da Asteroids: “Potrebbe essere un po’ presto, ma non siamo completamente pazzi.”

Tuttavia, l’azienda non è sola in questo progetto. L’agenzia spaziale giapponese JAXA e la NASA hanno già riportato rocce di asteroidi sulla Terra, dimostrando almeno in parte che ciò è possibile. Alcuni ricercatori considerano anche l’estrazione di materie prime dagli asteroidi un potenziale sviluppo, sebbene sia ancora agli inizi. La CNN ha citato Dan Britt, direttore del Center for Lunar and Asteroid Science presso l’Università della Florida Centrale, che ha affermato: “La risposta è che potrebbe essere un po’ presto, ma non siamo completamente pazzi”.

Nel 2025 è prevista anche una missione cinese per raccogliere campioni dagli asteroidi. Anche gli Emirati Arabi Uniti intendono fare lo stesso nel 2028. Una sonda spaziale della NASA è in viaggio verso l’asteroide metallico “Psiche” e dovrebbe raggiungerlo nel 2029. L’asteroide orbita tra Marte e Giove. Secondo alcune stime, il valore del ferro trovato nell’asteroide potrebbe essere pari a 10.000 quadrilioni di dollari, più del valore dell’intera economia globale.

Portare risorse nello spazio è ambizioso: “Un’impresa ad alto rischio e ad alto rendimento”

Ma ci sono anche voci scettiche tra gli scienziati, soprattutto per quanto riguarda i finanziamenti. Una critica che anche Jialic riconosce. Secondo lui la questione non è se il progetto sia fattibile, ma se sia sensato dal punto di vista finanziario. Finora, la società ha raccolto circa 13 milioni di dollari in capitale iniziale, la maggior parte del quale sarà destinato alla seconda missione. “Si tratta di un progetto ad alto rischio e ad alto rendimento”, afferma Jialic.

Se tutto andrà bene, AstroForge prevede di recuperare circa una tonnellata di metallo in ogni missione. L’obiettivo è estrarre materiale dall’asteroide e restituirlo entro la fine del decennio. “Anche se non avremo successo e falliremo come azienda, spero che riusciremo a fare un passo avanti”, afferma. Resta da vedere se e quando il primo metallo verrà estratto dagli asteroidi e utilizzato sulla Terra. (Kiba)

Related articles

L’Italia teme l’eruzione del supervulcano – La Regione pianifica un’evacuazione di massa

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:54Da: Moritz FletzingerPremeredivisoLa Terra trema, il supervulcano italiano potrebbe eruttare. ...

Un’azienda bavarese elimina 420 posti di lavoro

Home pageBavierastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Leonie BellinaInsisteDivideIl fornitore di automobili Preh ha annunciato di voler...

Taylor Willey è morto all’età di 56 anni

Dipendenti dalle serieNotiziala gentestava in piedi: 23 giugno 2024, 4:48da: Lauren Borschke CremosoInsisteDivideÈ morto all'età di 56 anni...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici del...