Febbraio 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L'Air Force lo usa per scopi di pubbliche relazioni? – Tumulto per il viaggio del ministro degli Esteri

L'Air Force lo usa per scopi di pubbliche relazioni?  – Tumulto per il viaggio del ministro degli Esteri

Quando il Ministro degli Esteri Annalena Baerbock (Partito dei Verdi) si è alzato in Egitto portando aiuti alla popolazione civile di Gaza, c’è stata grande eccitazione online. Motivo: tramite SMS Nella seconda foto, sullo sfondo si vede l'aereo governativo in servizio, un Airbus A350.

Testo: “La Germania ha aumentato gli aiuti umanitari a Gaza a circa 211 milioni di euro, compresi recentemente ulteriori 8 milioni di euro per gli aiuti di emergenza delle Nazioni Unite per cure mediche e trattamento dei traumi. Oggi, altre 10 tonnellate di aiuti umanitari sono stati portati ad Al-Arish con @ Team_Luftwehr L'editorialista internazionale Don Alfonso ha subito espresso la sua rabbia. È stato scritto su X“Ci prendono in giro con le loro foto in posa, e a loro non importa affatto quando vediamo le scarpe sulla banchina di carico dell'aereo militare e il vero aereo governativo utilizzato sullo sfondo.”

Pubblicità | Scorri per continuare a leggere

Ministero degli Affari Esteri: Il volo per Al-Arish è avvenuto su un aereo da trasporto A400M

Questa critica è stata respinta su richiesta del Ministero degli Affari Esteri. Il ministero ha riferito al quotidiano Berliner Zeitung che il ministro degli Esteri Baerbock e la sua delegazione di accompagnamento erano lì “la sera dell’8 gennaio”. Vola da Tel Aviv al Cairo su un BMVg (Airbus A350). Il volo di ritorno dal Cairo al valico di frontiera di Al-Arish il 9 gennaio. “È avvenuto su un aereo Airbus A400M dell'aeronautica militare, così come sul volo di ritorno da Al-Arish al Cairo.” Il volo “ha trasportato anche beni umanitari finanziati dalla Germania ad Al-Arish”.

Quanto è pronto a volare l'Airbus A350? Secondo il Ministero degli Affari Esteri, egli “è rimasto al Cairo finché la delegazione non si è recata a Beirut”. Il portavoce ha continuato: “Il ministro degli Esteri Burbock sta viaggiando da Beirut verso l'Asia con lo stesso aereo Airbus A350 che è in standby”, vale a dire: l'aereo governativo non è volato ad Al-Arish, come ha detto Don Alfonso.

Annalena Baerbock (Partito dei Verdi) si trova di fronte a un aereo da trasporto A400M dell'aeronautica tedesca che trasporta aiuti a Gaza.Michael Kapler / Agenzia di stampa tedesca

Lo ha confermato anche un portavoce del Ministero degli Affari Esteri. L'immagine sul lato destro del sito web di X-Post mostra il ministro degli Esteri Burbock che lascia l'Airbus A400M dell'aeronautica militare dopo essere arrivato ad Al-Arish. La banchina di carico era aperta “perché la delegazione andava su e giù”. Questa procedura abituale è più semplice e veloce.

Ma il Berliner Zeitung ha voluto saperne di più. Perché l'aereo da trasporto tedesco A400M si è fermato al Cairo trasportando aiuti invece di volare direttamente ad Al-Arish? Sono state caricate provviste aggiuntive per Arish sulla nave al Cairo? E se il ministro degli Esteri avesse dirottato l'aereo da trasporto al Cairo solo per comparire ad Al-Arish davanti ai giornalisti e ai fotografi riuniti?

Perché l'Airbus A400M ha dovuto fermarsi al Cairo?

Inizialmente il Dipartimento di Stato ha eluso la semplice domanda sul perché l’Airbus A400M si fermasse al Cairo invece di far volare i soccorsi direttamente a El Arish. Il ministero ha affermato che a causa delle “condizioni operative” “non era possibile” che l’aeroporto di Al-Arish fosse utilizzato dagli aerei governativi Airbus A350. Per questo motivo, la delegazione al Cairo è passata all'aereo da trasporto A400M dell'aeronautica militare, che trasportava aiuti umanitari ad Al-Arish.

Poi questo giornale ha chiesto anche all'Aeronautica Militare: perché l'Airbus A400M si è fermato al Cairo? È atterrato lì per prendere il Segretario di Stato e la delegazione che lo accompagnava, oppure a bordo erano caricati anche generi di soccorso? Un portavoce ha detto che non sono stati caricati altri aiuti umanitari. Al contrario, alcuni aiuti umanitari dell'Airbus A400M sono stati “scaricati al Cairo e consegnati alle autorità locali”, si dice in modo prudente.

A400M: 42.000 euro per ora di volo Anche i piccoli trasferimenti costano

Il fatto è che i giornalisti hanno percorso anche la breve distanza dal Cairo a El Arish su un Airbus A400M. Karolina Druten, corrispondente del Die Welt in Turchia, Grecia e Balcani, ha detto che anche lei era sull'aereo. Ha risposto alle accuse del suo collega Don Alfonso contro Baerbock Con le seguenti parole: “Questa è una totale assurdità. Ho accompagnato il ministro degli Affari mondiali nel suo viaggio ed ero a bordo dell'A400M in viaggio dal Cairo ad Al-Arish, così come Burbuk.”

Come mostrano queste foto per la stampa: l'Airbus A400M non è solo pieno di aiuti umanitari.

Come mostrano queste foto per la stampa: l'Airbus A400M non è solo pieno di aiuti umanitari.Michael Kapler / Agenzia di stampa tedesca

Ma perché l’Airbus A400M ha dovuto fermarsi al Cairo, che dista circa 350 chilometri da Gaza? Quali sono gli aiuti umanitari? L'Aeronautica Militare ha deferito la questione al Ministero degli Affari Esteri. Ciò lasciava senza risposta la prima domanda, ma la seconda diceva: al Cairo hanno scaricato “10 macchine ad ultrasuoni destinate agli ospedali della città”. È stato utilizzato “per curare i pazienti del Cairo che sono stati ricevuti dall'Egitto da Gaza”. Quanto costa il volo aggiuntivo per Il Cairo? Nel Articolo 14 del bilancio federale 2023 Il governo federale ha dichiarato che i costi per la loro consegna a terzi ammontavano a 42mila euro per ora di volo. I costi anche di una piccola svolta sono quindi significativi per i contribuenti.

In X, il Dipartimento di Stato e l’Aeronautica Militare non tacciono

Tuttavia, sui loro canali di social media, il Dipartimento di Stato e l’Aeronautica Militare sono molto meno silenziosi. L'Aeronautica Militare ha commentato molto chiaramente il viaggio del Segretario di Stato in Medio Oriente: oggi diamo il benvenuto a bordo in particolare al Ministro degli Esteri tedesco @ABaerbock e vi auguriamo un felice volo a bordo del nostro #A400M. #WeFlyForward.” In risposta alle accuse dello scrittore internazionale Don Alfonso, il Dipartimento di Stato ha fatto nuovamente riferimento al sito X-Post dell'Aeronautica Militare. E ha scritto“I migliori saluti dalla cabina di pilotaggio del @Team_Luftkampf.

L'hype che circonda i voli di Burbock ha una storia interessante

L'entusiasmo per i voli della Burbok ha una storia interessante: ci fu una forte protesta nel settembre dello scorso anno quando voleva volare in Australia e Oceania con un Airbus A340 che era in servizio. L'aereo, che si è fermato negli Emirati Arabi Uniti, è stato costretto ad annullare il decollo e l'atterraggio di emergenza per due volte consecutive a causa di un malfunzionamento del flap. Il pilota ha dovuto rilasciare in aria 80 tonnellate di cherosene affinché l'aereo potesse raggiungere il peso di atterraggio richiesto. Ciò ha comportato costi per oltre 100mila euro, come annunciato dal governo federale su richiesta del deputato del Bundestag Sevim Dagdelen (allora a sinistra, ora BSW). Baerbock e il suo entourage sono dovuti tornare con un volo di linea e l'aereo è stato messo fuori servizio.

Lo scopo della visita del Ministro degli Esteri Baerbock ad Al-Arish era quello di “vedere in prima persona le sfide che affronta il lavoro delle organizzazioni umanitarie a Gaza” attraverso discussioni con il personale delle Nazioni Unite al valico di frontiera di Rafah (45 chilometri da Al-Arish). “, spiega interpellato un portavoce del Ministero degli Esteri. Il Ministro degli Esteri ha voluto “concentrare l'attenzione sulla catastrofica situazione umanitaria a Gaza”. In questo contesto, gli aiuti umanitari finanziati dalla Germania sono stati consegnati anche ad Al-Arish. Baerbock ha anche “visitato un ospedale ad Al-Arish, dove i curanti hanno ferito gravemente persone provenienti da Gaza”.

Tuttavia, il giro a Burbuk non è nel complesso buono. Il principale commentatore mondiale, per esempio Parliamo di “rumore di stampa” Descrive il ministro degli Esteri come “affamato di propaganda” e “ignorante”. IL Taz Dalla mancata risposta alla visita di Baerbock da parte dei media egiziani, egli conclude che la visita mostra “quanto sia irrilevante la Germania adesso in tutti i tentativi di mediazione che circondano la guerra di Gaza”. Le accuse secondo cui il Segretario di Stato avrebbe utilizzato la forza aerea principalmente per promuovere se stesso sono più gravi.