Dicembre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La sonda Juno della NASA rivela immagini nitide della luna di Giove Europa

Scienze Alla ricerca della vita

Giunone fornisce immagini di Europa

Questa illustrazione raffigura la navicella spaziale Juno della NASA che effettua uno dei suoi passaggi ravvicinati su Giove.  Giovedì 29 settembre 2022, Juno si avvicinò più vicino all'emozionante luna ghiacciata di Giove, Europa, in più di 20 anni (NASA via AP) Questa illustrazione raffigura la navicella spaziale Juno della NASA che effettua uno dei suoi passaggi ravvicinati su Giove.  Giovedì 29 settembre 2022, Juno si avvicinò più vicino all'emozionante luna ghiacciata di Giove, Europa, in più di 20 anni (NASA via AP)

La sonda di ricerca Juno della NASA davanti al pianeta gigante Giove (vista dell’artista)

Fonte: AP

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

La luna di Giove Europa ha una superficie ghiacciata. La sonda di ricerca Juno della NASA ha superato la strana sfera e ha catturato immagini con una precisione mai raggiunta prima. Ciò che i ricercatori sperano da queste immagini.

DottIl satellite di Giove Europa è la sesta luna più grande del nostro sistema solare e ha acceso l’immaginazione degli astrofisici per anni. Colossali fontane di vapore acqueo e fini particelle di ghiaccio si innalzano a circa 200 km nello spazio dalla superficie di questo corpo celeste.

Questo è sorprendente di per sé, ma ancora più eccitante è che ci deve essere un vasto oceano di acqua liquida sotto la calotta glaciale in Europa. Poiché l’acqua è un prerequisito per la vita, i ricercatori ipotizzano che le forme di vita potrebbero esistere all’interno dell’Europa.

Ma con una luna così lontana dal sole, e la sua superficie ricoperta anche di ghiaccio gelido, come potrebbe esserci acqua sotto questo liquido? Gli scienziati hanno una risposta a questo: la forte attrazione gravitazionale del pianeta gigante Giove crea un forte attrito di marea all’interno dell’Europa. Questo genera calore, che potrebbe essere sufficiente per aumentare la temperatura al di sopra del punto di congelamento dell’acqua.

Flyby a 352 chilometri

Il telescopio spaziale Hubble ha catturato le prime immagini delle fontane di Europa nel 2013. La sonda di ricerca Juno della NASA ha ora sorvolato la luna di Giove Europa a una distanza di soli 352 chilometri. La prima immagine della sonda è atterrata sulla Terra ed è stata pubblicata dalla NASA. Mostra la crosta ghiacciata della luna in una regione chiamata Anon sull’equatore. La dimensione in pixel dell’immagine registrata utilizzando la cosiddetta “JunoCam” è di un chilometro.

La prima immagine è stata scattata dalla sonda Juno della NASA della luna di Giove Europa

La prima immagine della sonda Juno della NASA della luna di Giove Europa

Fonte: AP

La sonda aveva solo una finestra di due ore per scattare foto della superficie di Europa mentre attraversava la luna a circa 24 chilometri al secondo. Ma tutto sembra funzionare come previsto.

Scott Bolton dice da Istituto di ricerca del sud-ovest a Sant’Antonio. “Questa immagine è solo un presagio delle nuove intuizioni sull’Europa che Giunone con i suoi strumenti e sensori ci offrirà”.

Confronto di foto da “Voyager 2”

La sonda ha ottenuto non solo dati visivi sulla struttura della superficie del ghiaccio di Europa, ma anche dati sulla sua composizione e sulla ionosfera della Luna, che interagisce con il campo magnetico di Giove. “Confronteremo le immagini di Giunone con le immagini del passato dell’Europa e vedremo se qualcosa in superficie è cambiato negli ultimi due decenni”, afferma la ricercatrice di Giunone Candy Hansen. istituto di scienze planetarie a Tucson, in Arizona.

Foto Eurobmond del 2014

Foto Eurobmond del 2014

Fonte: AP

In passato, le sonde di ricerca Voyager 2 e Galileo avevano immagini della superficie di Europa, anche se a una risoluzione inferiore. Grazie a Giunone, i ricercatori avranno ora una mappa della superficie della Luna ad alta risoluzione.

Nel complesso, le nuove informazioni sulla geologia di Europa sono una base importante per la missione Clipper, che la NASA pianifica nel 2024. Questa sonda di ricerca utilizzerà uno speciale radar per esaminare la superficie del ghiaccio di Europa e possibilmente rilevare l’acqua liquida sottostante.

Leggi anche

Alieni in viaggio verso la Terra: è davvero solo fantascienza o uno scenario realistico?

Utilizzando strumenti sensibili ai campi magnetici e gravitazionali, le risorse idriche subglaciali possono essere misurate con maggiore precisione. Misurerà anche la composizione della sottile atmosfera europea.

Se ci fossero forme di vita nel mondo acquatico d’Europa, le particelle rivelatrici potrebbero entrare nell’atmosfera lunare attraverso i getti. Se Clipper potesse dimostrarlo, sarebbe fantastico. Beh, non sarebbe davvero eccitante per qualche anno. Ma in questi giorni, Giunone è un importante catalizzatore per la futura esplorazione dell’Europa, la luna che potrebbe ospitare la vita.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“Aha! Dieci minuti di conoscenza quotidiana” è il podcast della conoscenza di WELT. Ogni martedì e giovedì rispondiamo alle domande scientifiche quotidiane. Iscriviti al podcast su spotifyE il Podcast di AppleE il DeezerE il musica amazzonicaE il google podcast o direttamente tramite RSS Feed.

READ  Nuovo regolamento per Corona: Lauterbach propone un test cittadino da 3€ - Wikipedia