Luglio 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Russia vuole ricostruire auto di vecchia marca

A causa della guerra della Russia contro l’Ucraina, le case automobilistiche internazionali si sono ritirate dal paese. Sulla strada per il futuro automobilistico, il Paese si rivolge ora al passato.

Sullo sfondo della diffusa stagnazione dell’industria automobilistica russa, la leadership politica di Mosca ha annunciato l’intenzione di riprendere la produzione dei marchi automobilistici sovietici “Volga” e “Pobeda”. “I colleghi hanno in programma di far rivivere i marchi ‘Volga’ o ‘Pobeda’ o anche entrambi”, ha detto il ministro dell’Industria russo Denis Manturov in un’intervista con RBC venerdì sera al Forum economico internazionale di Pietroburgo.

In particolare, le auto Volga sono conosciute in Russia da decenni. Già nel 1956, il produttore Gorki-GAZ lanciò la prima Volga con il nome dell’attuale modello GAZ M-21. Il GAZ-24 seguì nel 1968, all’epoca era più moderno, ma alla fine del suo periodo di costruzione – vale a dire nel 1992 – era ovviamente irrimediabilmente obsoleto. Nel blocco orientale, le auto venivano utilizzate come taxi e veicoli governativi, tra le altre cose. Alcuni del Volga hanno persino trovato la loro strada verso ovest, e alcuni addirittura come paesi con guida a destra o con guida a sinistra.

Il ritorno di Moskowitz è già deciso

Manturov ha osservato che era già stata presa la decisione di riprendere la produzione di “Moscovich” nello stabilimento automobilistico francese della Renault a Mosca dopo il suo ritiro. “Moskvich” è stata costruita in Russia dal 1947 (originariamente come una copia della Opel Kadett) fino al 1998. Nel 2006, lo stabilimento di Moskvich è stato dichiarato fallito e successivamente acquisito dalla Renault.

Il marchio automobilistico “Pobeda” (“Vittoria”) dal 1946 al 1958 e il suo successore “Volga” furono prodotti a Nizhny Novgorod dalla casa automobilistica Gaz. A causa della riduzione della domanda, la produzione dell’ultimo modello Volga è terminata nel 2010. Quindi lo stabilimento automobilistico di Gaz è stato messo in servizio, tra le altre cose, come partner di montaggio per la produzione di modelli VW e Skoda. La Volkswagen ha interrotto la produzione in Russia a marzo. È stato recentemente annunciato che la casa automobilistica tedesca vuole interrompere la cooperazione di assemblaggio e interrompere i lavori a Nizhny Novgorod a causa delle sanzioni contro una compagnia del gas.

READ  Nastro di notizie Corona: Polonia e Svizzera aree ad alto rischio | NDR.de - Notizie

Il mercato automobilistico russo in generale sta attraversando una grave crisi. Le vendite di auto nuove a maggio sono diminuite di oltre l’80% su base annua. La maggior parte delle case automobilistiche ha interrotto la produzione a causa della carenza di pezzi di ricambio associati alle sanzioni.