Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La prima clonazione riuscita: la Cina vuole clonare le scimmie a scopo di ricerca | Vita e conoscenza

La prima clonazione riuscita: la Cina vuole clonare le scimmie a scopo di ricerca |  Vita e conoscenza

I cinesi ci sono riusciti. Per la prima volta sono riusciti a clonare con successo una scimmia rhesus. I ricercatori ritengono che ciò rappresenti una pietra miliare. Non solo per loro Tecnologia della clonazione, ma anche per la ricerca sui farmaci.

Perché dentro Ricerca medica Le piccole scimmie vengono spesso utilizzate nella ricerca sulle infezioni e sull’immunità a causa della loro somiglianza genetica con gli esseri umaniutente. I ricercatori sperano ora di clonare diverse scimmie geneticamente identiche a questo scopo.

La scimmia clonata ha già due anni

La clonazione rimane una questione delicata per gli scienziati. Spesso non funziona. Questo è stato anche il caso delle scimmie rhesus. I tentativi precedenti non hanno portato ad alcuna nascita, oppure la prole è morta dopo poche ore.

Finora. Ora c'è il retrò. Una scimmia rhesus clonata di 2 anni in ottima salute. Ricercatori di successo dell’Istituto di Neuroscienze dell’Accademia Cinese delle Scienze di Shanghai stanno ora pubblicando le loro ricerche risultati della ricerca Nelle comunicazioni sulla natura.

Scimmie da ricercare

Le scimmie clonate verranno utilizzate come animali da laboratorio nella ricerca comportamentale e nei test antidroga. Essendo il primo nel suo genere, ReTro non subirà questo destino, ma è comunque progettato per i suoi discendenti.

“Possiamo creare un gran numero di scimmie geneticamente uniformi, che possono essere utilizzate per testare l'efficacia di un farmaco”, afferma Mo Mingbo, direttore dell'Istituto di Neuroscienze.

Tuttavia, questo è ancora un sogno lontano per il futuro. Perché per clonare ReTro, ci sono voluti 113 embrioni di scimmia rhesus clonati, 11 dei quali sono stati impiantati in sette madri surrogate, dando come risultato due gravidanze e la nascita di una scimmia. Gli stessi ricercatori hanno affermato nel loro articolo che il metodo non è attualmente efficace.

ReTro cresce sotto stretto controllo di laboratorio

Fotografia: Qiang Sun/AFP

Gli attivisti per i diritti degli animali lanciano l’allarme

Tuttavia, l’organizzazione britannica per il benessere degli animali, la Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA), è “profondamente preoccupata” per lo sviluppo, e un portavoce ha affermato che la conseguente sofferenza degli animali supera il beneficio diretto per i pazienti umani.

I macachi rhesus si trovano allo stato selvatico in Asia e in Afghanistan, India, Tailandia, Vietnam e Cina.