Febbraio 27, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La moglie del giocatore segnala un'aggressione in campo e la società risponde

La moglie del giocatore segnala un'aggressione in campo e la società risponde

Lo scorso fine settimana durante una partita all'Alte Försterei si è verificato un incidente che ha suscitato scalpore sui social media. Foto: imago photos / nordphoto GmbH

Bundesliga

Natalie Trapp

Gli stadi di calcio sono luoghi dove tutto sembra essere permesso: cori politicamente discutibili, clacson incredibilmente rumorosi e il consumo di birra che altrimenti sarebbe consentito solo in occasione di carnevali o addii al celibato.

Per molte giovani famiglie, però, andare al parco giochi il sabato fa semplicemente parte della routine del fine settimana. Tuttavia, un incidente avvenuto durante una partita dell'Union Berlin solleva ora dubbi sull'atmosfera familiare degli stadi di calcio tedeschi.

La moglie del giocatore annuncia l'attentato all'Union Berlino

Per il difensore centrale Moritz Gens, la partita corrispondente contro l'Union Berlino è stata solo la sua 14esima presenza con il Wolfsburg, la sua attuale squadra. Sua moglie Stephanie accompagnava regolarmente il 24enne alle partite della Bundesliga durante la sua permanenza allo Schalke.Anche lei è venuta con lui a Berlino lo scorso fine settimana.

Alla partita all'Alte Försterei, Stephanie Jeans e un'amica hanno detto che era seduta nella cabina di famiglia. Questa volta c'era anche il figlio di Jens, di undici mesi, e sembrava che la giovane madre volesse allattarlo nel box.

Jenz ora riferisce sui social media che a quanto pare ciò non è stato possibile facilmente. “Un uomo di oltre 70 anni” le si è avvicinato nella cabina di famiglia e le ha chiesto ad alta voce di lasciare immediatamente la zona. Lui stesso non era seduto allo stesso tavolo, ma venne da lei dal bar.

Anche dopo aver scambiato i tavoli con il bambino, la giovane madre non si è calmata e ha persino lanciato alla famiglia un giocattolo che aveva portato con sé. Anche l'uomo si è avvicinato a lei a disagio. Jeans ha quindi chiamato il personale del sito e ha richiesto supporto di sicurezza.

La sicurezza dell'Union Berlin rifiuta di sostenere la giovane madre

La reazione del responsabile della sicurezza inizialmente non è stata particolarmente comprensiva; Su richiesta della moglie del giocatore, questi ha poi provato a parlare con l'altro visitatore. “Meno di cinque secondi dopo li vedo ridere insieme”, ha dichiarato Janes nel suo post.

“Scriviamo nel 2024 e le donne non si sentono ancora sicure se vogliono allattare nell'ambito familiare”, riassume la giovane madre scioccata e si collega all'Union Berlin nel post corrispondente. “Dovresti formare i tuoi dipendenti affinché siano più rispettosi delle donne e delle famiglie”, chiede.

Watson è ora su WhatsApp

Adesso su Whatsapp e Instagram: aggiorna il tuo Watson! Ci prenderemo cura di te Qui su WhatsApp Con i punti salienti di Watson di oggi. Solo una volta al giorno: niente spam, niente bla, solo sette link. una promessa! Preferisci essere aggiornato su Instagram? Qui Puoi trovare il nostro canale di streaming.

Il club ha risposto immediatamente su Instagram scusandosi per come ha gestito l'incidente dell'Alte Försterei. “Stiamo cercando di risolvere le cose. Grazie per aver parlato”, si legge nel post. Anche l'elaborazione interna è stata confermata in risposta alla richiesta di Watson.

La reazione dell'Union Berlin a un incidente accaduto allo stadio

“Inutile dire che le madri possono allattare i loro bambini senza disagio. Lo esigiamo anche dagli ospiti e dal personale del nostro stadio”, spiega il portavoce Christian Arbet. L'Union Berlin vuole continuare a lavorare per aumentare la consapevolezza su tali incidenti in futuro.

Lunedì, in un chiarimento su Tiktok, Stephanie Jeans ha ribadito di essere particolarmente delusa dalla reazione del personale del ristorante. “Nessuno ha mostrato alcuna forma di simpatia”, si lamenta, “tutti sembravano apprezzare la situazione”.

Interrogato, il portavoce della stampa operaia ha spiegato che presso l'Alte Försterei talvolta viene impiegato personale di fornitori di servizi esterni. Tuttavia, ai nostri dipendenti vengono fornite sessioni di formazione “regolari”.

Sui social media c’era grande rabbia per l’incidente di Al-Ittihad

Tuttavia, il rapporto ha già suscitato scalpore sui social media. Un utente ha detto su Instagram: “È un peccato! Mi dispiace così tanto che tu abbia dovuto sperimentare una cosa del genere. Gli uomini adulti possono essere disgustosi a volte.” Il post ha ricevuto più di 200.000 visualizzazioni su Tiktok.

Lunedì Stephanie Gaines ha ringraziato i suoi follower per il loro ampio supporto tramite messaggi e per aver condiviso i loro post. Ha confermato le scuse dell'Union Berlin.

L’allattamento al seno spesso causa crescenti conflitti in pubblico. Molti lo trovano scomodo e chiedono alle madri di non allattare al seno in luoghi pubblici come i bar o sui trasporti pubblici. Chiaramente, la posizione patriarcale del campo di calcio non è priva di conflitti.