Aprile 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Mercedes ha bisogno di un grande cambiamento?

La Mercedes ha bisogno di un grande cambiamento?
8:55

Mercedes: Abbiamo bisogno di un cambiamento completo?

Almeno questo è quello che può immaginare l'esperto Ralf Schumacher, come spiega dopo la prestazione di ieri: “Distanza [zur Spitze] Enorme.” La Red Bull guida comunque “in un mondo completamente diverso”, dice Schumacher cielo.

Ma anche la Ferrari attualmente è troppo veloce per la Mercedes. “In effetti le risposte si ripetono”, dice riguardo alle dichiarazioni di Toto Wolff & Co.. Secondo lui, la Mercedes resiste dal 2022.

“Mi dispiace anche un po' per Toto Wolff – ha detto Schumacher -. Ma ora le cose cominciano a diventare difficili. La domanda ora è: puoi lasciare tutto così com'è o devi davvero ripensare le cose in grande? “

“Ci sono questi cicli in Formula 1”, spiega l’esperto e conferma: “Da quando c’è il cambiamento [der Regeln] “Mercedes sta inseguendo le vecchie prestazioni e semplicemente non riesce a trovarne il motivo.”

Sta lentamente perdendo fiducia nel “perché questo dovrebbe accadere ora in questa costellazione attuale”.

12:12

In questo giorno di 28 anni fa…

…Michael Schumacher ha corso la sua prima gara di Formula 1 per la Ferrari! Tuttavia, il suo debutto al Gran Premio d'Australia nel 1996 non ebbe particolare successo, poiché il campione del mondo del record si ritirò a causa di un difetto ai freni.

Damon Hill ha ottenuto la vittoria nella gara di apertura della stagione a Melbourne davanti al nuovo compagno di squadra della Williams Jacques Villeneuve, che era sul podio nella sua prima gara di Formula 1!

I due avrebbero dovuto contendersi il titolo iridato a fine anno, mentre la prima stagione in Ferrari di Schumi non andò come sperato. Ha potuto competere per il titolo mondiale con la Scuderia per la prima volta solo nel 1997. Maggiori informazioni nella nostra galleria fotografica:


11:49

Wolff: Non credo che la Red Bull esploderà

Quando si tratta di recuperare terreno sulle gare della Mercedes, il capo del team Toto Wolff non vuole fare affidamento sul fatto che la Red Bull si inciampi in ciò che accade fuori dalla pista. Tuttavia “non sembra al momento” che ciò accada.

Perché i Bulls, nonostante tutte le circostanze che li circondavano, hanno ottenuto la loro successiva doppia vittoria a Jeddah. “Penso che dobbiamo concentrarci su noi stessi. Dobbiamo dare ai nostri piloti la migliore macchina possibile”, sottolinea Wolff.

“Perché il problema non sono i conducenti”, ha detto Wolff, “è la nostra macchina che non funziona come dovrebbe.” Ralf Schumacher ha ragione: queste affermazioni cominciano a suonare molto familiari…


11:25

Hamilton: Tali risultati non sono piacevoli

Daniel Ricciardo non è stato l'unico a non essersi divertito molto nel fine settimana. “Non è sicuramente divertente finire nono”, dice Lewis Hamilton. Tuttavia, sostiene anche che gli piace ancora correre.

“Stavo inseguendo e spingendo più forte che potevo, tirando fuori tutto quello che potevo dalla macchina. Ero molto vicino, ma sfortunatamente mi mancava potenza nelle sezioni ad alta velocità.”

“Ma ci sono anche aspetti positivi. La vettura è brava a basse velocità”, conferma, e spiega che se miglioreremo nelle curve veloci, “penso che questo ci metterà in lotta”. [an der Spitze] Porta.”

“Ma abbiamo ancora molto lavoro da fare”, afferma Hamilton.


11:01

Ricardo: La frustrazione ha portato ad un turnover?

Poco prima della fine della gara di ieri, l'australiano è andato in testacoda alla curva 1. Cosa stava succedendo lì? “Ho portato con me troppo cordolo, provocando un testacoda”, spiega il pilota del Racing Bulls.

Ma a quel punto era già irrimediabilmente al 16° posto e non aveva alcuna possibilità di segnare punti. Quindi ammette che “forse un po’ di frustrazione” ha avuto un ruolo nel suo trasferimento.

Tuttavia non vuole trovare scuse. Perché l'intero fine settimana non è andato bene per lui. Anche dopo le qualifiche, non è riuscito a spiegare perché il suo compagno di squadra fosse così più veloce in Q2.


10:32

Nonostante l'inizio anticipato: ecco perché Norris non è stato punito

Questa decisione ha sorpreso tutti: anche se Lando Norris è balzato in testa prima che si spegnessero le luci di partenza, ottenendo così una partenza netta e anticipata, il pilota della McLaren è sfuggito ad una penalità.

Lo stesso britannico ha detto: “Ho guidato solo un po', poi ho provato a fermarmi di nuovo, poi ho guidato di nuovo”. cielo Conferma: “Ma in generale ho perso e non ci ho guadagnato nulla”.

È stato anche questo il motivo della clemenza dei commissari sportivi? No, perché non importa se un pilota ottiene un vantaggio o addirittura perde posizioni partendo presto. Sabato è stata semplicemente la tecnologia a fallire.

Puoi leggere tutte le informazioni essenziali qui!


10:21

Wolff ammette: vorrei che Verstappen fosse alla Mercedes!

Ieri, durante il suo tour mediatico, il capo della squadra ha rivelato che sarebbe ovviamente felice di ingaggiare Max Verstappen se si presentasse l'opportunità. “Mi piacerebbe averlo”, conferma Wolfe.

“Ma prima dobbiamo mettere in ordine la nostra vettura”, spiega, “penso che dobbiamo ai nostri piloti George e Louis migliorare la vettura”. […]Prima di sognare il futuro”.

Inoltre, alla fine è “una decisione che Max deve prendere”, ricorda, sottolineando: “Non c'è squadra sulla griglia che non possa fare una verticale finché non è in macchina.”

La realtà è che l'abitacolo sarà disponibile alla Mercedes nel 2025. Tuttavia, Wolff ha sottolineato che vuole ancora prendersi il suo tempo per decidere chi sostituirà Lewis Hamilton il prossimo anno.



9:47

“Non è sempre stato fantastico”, ammette Berman

Restando con la Ferrari: il debuttante Oliver Biermann non solo ha impressionato con la sua prestazione durante il fine settimana, ma ha anche lasciato un'impressione molto calma e calma alla radio durante le sessioni.

Ora il diciottenne ha rivelato che non è sempre stato così! “Fortunatamente in Formula 4 e Formula 3 non venivano trasmessi messaggi radio. In Formula 3 ero disturbato”, ammette.

“Ma ho imparato nel corso degli anni che non funziona,” ha detto Berman di una fase della gara in cui era bloccato dietro un'altra vettura. “Non importa cosa succede, cerco di mantenere la calma, soprattutto in situazioni come questa .” .

“Sapevamo che questa gara sarebbe stata giusta per noi – ha detto soddisfatto – quindi sono rimasto calmo e ho lasciato che accadesse. Ha funzionato bene”.