Febbraio 8, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La linea dura in Occidente: la Cina nomina ministro degli Esteri Chen il “guerriero lupo”.

Linea dura a ovest
La Cina nomina Chen “il guerriero lupo” come ministro degli Esteri

Qin Gang è il nuovo ministro degli Esteri della Cina. In precedenza è stato ambasciatore a Washington. Il 56enne è noto per i suoi incisivi passi verso l’Occidente.

La Cina ha nominato il suo ex ambasciatore negli Stati Uniti, Chen Gang, nuovo ministro degli Esteri. Secondo i media statali cinesi, il 56enne sostituirà il capo della diplomazia, Wang Yi, che ricopre l’incarico dal 2013. Chen è conosciuto anche come il “Wolf Warrior” in Cina, il che significa una linea dura contro l’Occidente . Il governo degli Stati Uniti ha dichiarato di voler lavorare bene con il nuovo Segretario di Stato.

Chen proviene dalla città nord-orientale di Tianjin e dallo scorso anno è il massimo rappresentante di Pechino a Washington, con il compito di rimettere in carreggiata le relazioni tra le due maggiori economie del mondo. Parla correntemente l’inglese e si è guadagnato una certa fama negli Stati Uniti per aver spiegato ripetutamente la posizione della Cina.

Nel 2020, Chen ha affermato che l’immagine della Cina in Occidente si era deteriorata perché l’Europa e gli Stati Uniti non avevano mai accettato il sistema politico cinese e l’ascesa economica del Paese. Secondo Chen, la Repubblica Popolare ha poco da imparare dall’Occidente. Dal 2018 allo scorso anno, Chen è stato viceministro degli esteri. Prima del 2018, ha incontrato spesso il presidente Xi Jinping in qualità di capo del dipartimento di protocollo del ministero degli Affari esteri. Il diplomatico ha precedentemente lavorato per diversi anni come portavoce del ministero degli Esteri cinese.

Il Dipartimento di Stato di Washington ha affermato che il Segretario di Stato americano Antony Blinken si aspetta di “continuare a mantenere un rapporto di lavoro produttivo con il Segretario di Stato Chen nel suo nuovo ruolo”. Il governo degli Stati Uniti continuerà a “mantenere aperti i canali di comunicazione” per stringere “responsabilmente” relazioni con la Repubblica popolare cinese. Blinken ha in programma di visitare Pechino all’inizio del 2023.

READ  Iran: le proteste si intensificano - gli attivisti temono una sanguinosa repressione