Dicembre 10, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La gente di Kiev non vedeva l’ora di una notte difficile

Le truppe ucraine difendono la città di Kharkiv dopo l’inizio dell’offensiva russa contro di essa

La Russia sembra aver sottovalutato l’opposizione.


(Foto: dpa)

Dusseldorf Ora, il Cremlino ha offerto colloqui con l’Ucraina o no? Le truppe russe in Ucraina stanno avanzando come i suoni della propaganda di guerra del Cremlino, vero? Le sanzioni occidentali sono così deboli o meno, come deridono i sostenitori di Putin? Il terzo giorno di guerra è andato avanti in modo orribile e il governo tedesco sta ora chiarendo il modo per fornire armi a Kiev, i rapporti da Mosca sono molto confusi.

C’è una questione di trattativa. Secondo il Cremlino, l’Ucraina ha rifiutato i colloqui di pace con la Russia. Un portavoce del Cremlino ha dichiarato: “L’Ucraina si è rifiutata di negoziare per motivi politici. A parte il fatto che i progressi non si sono mai fermati, secondo i risultati occidentali, Mikhail Podolak, consigliere presidenziale dell’Ucraina, ha dichiarato: “I tuoi commenti sulla cancellazione dei colloqui fanno parte delle tue tattiche”.

I progressi dell’esercito russo nella guerra in Ucraina non sono chiari

Sabato non era chiaro come le truppe russe stessero effettivamente avanzando in Ucraina. Secondo fonti ucraine, sono stati uccisi più di 3.500 soldati russi e sono stati distrutti 14 aerei, otto elicotteri e 102 carri armati e più di 530 veicoli militari. “Hanno affrontato più opposizione del previsto”, ha detto alla Russia un funzionario del Pentagono statunitense. Le truppe non stavano avanzando “così velocemente o velocemente come pensavamo”.

La presa in giro della Russia di aumentare le sanzioni occidentali venerdì è svanita sabato. E molti paesi occidentali potrebbero essere stati favorevoli a sanzioni più severe contro la Russia, soprattutto da quando il paese è stato esentato dalla tariffa SWIFT. Anche l’opposizione tedesca è stata infranta. Una lungimirante rinuncia a Swift verrà decisa domenica sera dai ministri degli Esteri dell’UE.

Lavori importanti della giornata

Trova i migliori lavori ora
Avvisato via e-mail.

Inoltre, il governo tedesco ha evitato di fornire armi all’Ucraina: ha approvato il trasferimento di armi tedesche a Kiev attraverso altri paesi dell’UE. Il presidente Scholz ha anche twittato che stava ricevendo armi dalle azioni della Bundeswehr ucraina.

La timidezza di Medvedev nel conflitto in Ucraina

Con l’aumentare della pressione, aumentavano anche i suoni provenienti da Mosca. In particolare, si è distinto il promettente Dmitry Medvedev di Putin. L’ex presidente ha scritto che le relazioni diplomatiche con l’Occidente “non erano particolarmente necessarie”. È giunto il momento di “bloccare i messaggi tramite badlock”. Dopo la sospensione della Russia dal Consiglio d’Europa, ha reintrodotto la pena di morte.

Soldati ucraini dopo gli attacchi aerei russi

Soprattutto queste minacce, soprattutto a Kiev, gettano un’ombra di ostilità ancora maggiore. Sabato sono scoppiati combattimenti intorno a Odessa, Mariupol e in altre città del paese.

I combattimenti sono in aumento in Ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zhelensky ha twittato questo pomeriggio: “Ci sono più di 100.000 invasori nel nostro paese che stanno insidiosamente sparando su edifici residenziali.” Ha chiesto al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di fornire urgente sostegno politico all’Ucraina.

L’ex star del pugilato Vladimir Klitschko ha lanciato un appello urgente alla comunità mondiale per chiedere aiuto. “Oggi è il giorno in cui i razzi vengono lanciati contro i civili, i civili vengono uccisi in operazioni speciali – tutto questo sta accadendo nel centro dell’Europa”, ha detto il fratello del sindaco di Kiev Vitaly Klitschko in un videomessaggio in inglese. Vladimir Klitschko ha insistito sul fatto che non c’era tempo da perdere. “Devi agire ora per fermare l’occupazione russa con tutto ciò che hai. (…) Sarà troppo tardi tra un’ora o domani. Per favore, agisci ora!”

Suo fratello, il sindaco di Kiev Vitaly Klitschko, ha insistito sul fatto che la capitale era ancora in mano ucraina.

Combattenti a Kiev

I funzionari di Kiev hanno distribuito 25.000 armi in giro per la città.


(Foto: dpa)

Funzionari ucraini hanno avvertito: “La lotta infuria nelle strade della nostra città. Ti invitiamo a essere il più calmo e attento possibile!

L’esercito ucraino ha invitato il popolo a fermare il progresso russo in qualsiasi modo. “Tagliare alberi, costruire barriere, bruciare pneumatici! Usa tutto quello che hai!” Ciò è stato citato in una dichiarazione dell’Agenzia dell’Unione. Secondo il governo, nel pomeriggio sono state distribuite più di 25.000 armi con più di un milione di colpi ai residenti di Kiev per scoraggiare i russi.

L’Ucraina piange 198 vittime civili

Un totale di 198 civili sono stati uccisi sabato pomeriggio, secondo il Ministero della Salute ucraino. La Russia nega di aver attaccato strutture civili e, da parte sua, accusa la parte ucraina di aver bombardato aree residenziali nella regione separatista del Donbass.

Queste informazioni sui combattenti non possono essere verificate in modo indipendente. Sta diventando più difficile ottenere informazioni affidabili.

Decine di migliaia stanno correndo verso ovest

Paura del progresso russo.

(Foto: Bloomberg)

I primi profughi arrivarono in Germania, ma inizialmente il loro numero era esiguo. I cittadini ucraini possono entrare nell’UE senza visto. L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) stima che ci fossero 860.000 sfollati interni nel Paese prima dell’inizio dell’invasione russa.

Le manifestazioni di solidarietà con l’Ucraina sono continuate in tutto il mondo. Migliaia di persone sono scese in piazza in diverse città tedesche, in particolare grandi manifestazioni a Düsseldorf, Francoforte e Monaco. Una manifestazione è prevista per domenica a Berlino.

Handelsblatt riferisce sull’andamento della crisi ucraina:

Tritin: “Le nazioni Nato devono rassicurarsi a vicenda”

Il fatto che gli eventi siano attualmente interessanti mostra anche quanto stia cambiando l’atteggiamento dei Verdi. Più soldi per la Bundeswehr? Rinviare le emissioni di carbone per sbarazzarsi del gas russo? Ora tutto sembra possibile.

Sabato manifestazione a Coblenza

Jürgen Trittin, membro del Partito dei Verdi del Bundestag e politico straniero, lo ha spiegato questo pomeriggio in un’intervista a Der Spiegel. Ha inoltre aggiunto che non era chiaro se Putin sarebbe rimasto con la NATO. Devi cambiare questo con “le nazioni NATO che si rassicurano a vicenda”.

Il portavoce della politica estera del suo gruppo ha affermato che anche il suo partito è favorevole allo spostamento di più truppe in Lituania. “Questo è un segnale per Putin: se attacchi la Lituania, stai attaccando non solo la Lituania, ma anche i soldati tedeschi. Se attacchi la Romania, stai attaccando le truppe americane. Se stai attaccando l’Estonia, stai attaccando le truppe britanniche.

Con forniture di agenzia.

Ulteriore: Quanto è difensiva l’Europa? Le risposte più importanti alle sanzioni contro la Russia

READ  Scandalo dopo il gol ai Mondiali contro l'Italia! Il club di Serie A ha espulso il proprio giocatore