Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La fine minaccia l’autoproclamato “Dio”.

Zlatan Ibrahimovic è assente da oltre sei mesi dopo un intervento chirurgico al ginocchio. Per un autoproclamato “dio”, questa potrebbe essere la fine della sua carriera.

Zlatan Ibrahimovic ha radunato i suoi compagni di squadra, prendendo la parola in un momento di grande vittoria – un silenzio sorprendente intorno a lui. “State calmi. Non vi dirò addio”, ha gridato l’attaccante egoista nello spogliatoio dopo il torneo con il Milan, provocando una tempesta di applausi. Ma dopo pochi giorni, quelle parole possono diventare obsolete e l’autoproclamato “Dio” è minacciato dalla fine della sua carriera.

All’età di quarant’anni, il corpo inizia a scioperare, alla lunga. Come annunciato dal Milan, Ibrahimovic sarà fuori dai sette agli otto mesi a causa di un intervento chirurgico al ginocchio sinistro. Durante l’intervento a lungo pianificato a Lione, è stato necessario ricostruire l’ACL e anche migliorare il menisco. Lo svedese sta affrontando la pausa più lunga della sua carriera, il 2022 è già passato e l’orologio biologico gli sta ticchettando più che mai.

Il suo contratto con i rossoneri scade il 30 giugno, e ora vacilla la proroga di un anno con stipendi molto più bassi. Che lunga vacanza così vicino al tuo 41esimo compleanno? eternità “Per sei mesi ho dormito poco per il dolore. Non ho sofferto molto dentro e fuori dal campo. Ho reso possibile l’impossibile” Ibrahimovic ha scritto su Instagram giovedì.