La crisi dei chip della casa automobilistica ha un impatto negativo sull’intera economia

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

L’umore nell’industria automobilistica è peggiorato drasticamente negli ultimi mesi, secondo un sondaggio DIHK. La mancanza di chip colpisce non solo le stesse case automobilistiche.

Camera di commercio e industria tedesca (DIHK) vede il deterioramento della situazione in Industria automobilistica Come un enorme fardello per la Germania come luogo commerciale. “L’industria automobilistica, con i suoi numerosi fornitori di servizi e fornitori, ha più di un milione di dipendenti e oltre il cinque percento della nostra produzione economica totale, quindi è per la prosperità e l’occupazione in Germania”, ha affermato il direttore generale Martin Wansleben di dpa.

Secondo una valutazione speciale dell’Autunno Business Survey di DIHK, l’industria automobilistica stima ora la sua situazione molto peggiore di quanto non fosse all’inizio dell’estate di quest’anno: il 36% delle aziende ha valutato la sua situazione come buona e il 26% come cattiva. Il bilancio tra recensioni positive e negative è sceso da 34 a 10 dall’inizio dell’estate.

Il settore sta attraversando un profondo cambiamento strutturale. In questo contesto, i prezzi elevati delle materie prime e la difficile disponibilità dei semiconduttori hanno rappresentato un onere economico aggiuntivo.

I prezzi delle materie prime e dell’energia sono un onere enorme

Quindi l’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia è di gran lunga il più grande rischio economico per l’industria automobilistica. Inoltre, la carenza di manodopera qualificata, un’economia globale vacillante e i problemi della catena di approvvigionamento stanno mettendo sotto pressione il business delle aziende fortemente orientate all’esportazione.

“I piani di investimento delle aziende sono orientati verso la transizione verso una maggiore elettrificazione, digitalizzazione, automazione e ristrutturazione associata”, ha affermato Wansleben. “Ma anche qui c’è un rovescio della medaglia: i problemi di finanziamento dell’industria dei fornitori di auto sono più pronunciati rispetto alla media dell’intero settore”.

Related articles

Southside Festival nel fango e nella pioggia: performance da megastar

Venerdì pomeriggio è iniziato il Southside Festival a Neuhausen op Eck. Si prevede che entro domenica il...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 22 giugno 2024 alle 14:08da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici...