Dicembre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La coalizione nei Paesi Bassi: un accordo di coalizione dopo 271 giorni

Stato: 13.12.2021 21:39

Nove mesi dopo, quattro partiti si sono incontrati nei Paesi Bassi: l’accordo di coalizione sarà ora presentato ai blocchi parlamentari. Uno scandalo che circonda il primo ministro Rutte ha ritardato tutto.

Di Ludger Kazmierczak, ARD-Studio L’Aia

Infatti, non volevano più governare insieme, perché dopo tutta una serie di imbarazzo e pessimismo, la fiducia reciproca era andata in frantumi. Ma ora, i quattro precedenti partiti al governo hanno concordato un accordo di coalizione, nove mesi dopo le elezioni parlamentari. È stato il più lungo negoziato di coalizione nella storia del paese.

Ludger Kazmirchaki
ARD-Studio L’Aia

Mark Rutte è certo di rimanere Primo Ministro e formare il suo quarto governo consecutivo. Il partito conservatore liberale VVD è emerso dalle elezioni di marzo come la forza politica più potente. Rutte governerà con il Partito Liberale di sinistra D66, la Democrazia Cristiana e l’Unione Cristiana profondamente conservatrice.

Quarto mandato come primo ministro

Il nuovo accordo di coalizione dovrebbe ora essere presentato ai blocchi parlamentari per il voto e presentato al parlamento mercoledì. Rota è stato primo ministro per 11 anni, il che lo ha reso il primo ministro più longevo del paese. Il suo governo ha annunciato le sue dimissioni a gennaio. Lo sfondo di questo è stato uno scandalo sugli assegni familiari reclamati ingiustamente, che ha spinto migliaia di famiglie in difficoltà finanziarie.

Dopo le elezioni, i primi colloqui esplorativi si sono bloccati ad aprile quando Rutte ha mentito su un politico democristiano. È sfuggito a malapena al successivo voto di sfiducia in Parlamento. Il 54enne sta entrando nel suo quarto mandato come Primo Ministro dei Paesi Bassi. Tuttavia, è improbabile che il nuovo governo presterà giuramento quest’anno.