Maggio 19, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Kamada prima di scendere all’Eintracht Francoforte

Kamada prima di scendere all’Eintracht Francoforte
  1. Pagina iniziale
  2. solitudine

creatura:

da: Tommaso Kilchenstein

È probabile che i giapponesi giocheranno per il Borussia Dortmund la prossima stagione. Dopo la battuta d’arresto in Champions League, l’Eintracht vuole mettersi alla prova a Lipsia.

Francoforte – L’allenatore del Francoforte Oliver Glasner si è naturalmente chiesto se la sconfitta per 2-0 in Champions League di martedì sera avesse influito sulla sua squadra. Era allarmante che i confini fossero mostrati così chiaramente, e allarmante che alcuni osservatori avessero già indicato che questa sconfitta avrebbe potuto dare alla squadra una crepa temporanea. Almeno per il giorno successivo, c’era un umore ubriaco nella foresta cittadina, le teste pendevano basse, ieri i guerrieri sconfitti avevano un giorno libero in più. Oliver Glassner ha detto giovedì che l’aspirina non è necessaria.

E l’insegnante di calcio non ha paura che una sconfitta all’andata nella massima serie contro una squadra di livello mondiale dell’SSC Napoli Eintracht Francoforte sia stata particolarmente rovinosa. Lui, Glassner, non pensa “questo ci sta portando fuori strada”, ma piuttosto continua sul posto, come in rapido movimento. Il prossimo ostacolo è domani, in trasferta contro l’RB Lipsia (15:30/Sky), squadra con “straordinarie qualità e un ottimo schieramento”. Dal punto di vista del Francoforte, al momento si tratta della corretta gestione della sconfitta contro il Napoli. Puoi “dubitare di tutto” o puoi discutere la questione dei motivi. Quindi regolare se necessario. Glassner non ha lasciato dubbi sulla sua intenzione di farlo. In ogni caso, dopo ogni sconfitta, prima si incolpa: “Ultimamente ho usato molta forza cerebrale, pensando tra me e me stesso: cosa avrei potuto fare diversamente e meglio”.

Oliver Glasner dell’Eintracht Francoforte mostra comprensione

Questo significa imparare dagli errori e, secondo Glassner, alcune delle questioni che l’Eintracht Francoforte dovrà affrontare nel prossimo futuro sono chiare: troppi cambi facili, sotto pressione “perdiamo la calma”. E spesso, soprattutto dopo essere rimasti indietro, si vuole troppo, perché “siamo troppo veloci, siamo irrequieti, vogliamo dare una risposta troppo velocemente e correre avanti con cinque o sei uomini”. Abbastanza spesso in contropiede. Questo non è intenzionale.

Daiichi Kamada con la maglia dell’Eintracht Francoforte. © Nicolò Campo / Immagini Imago

L’austriaco però chiede comprensione: l’attaccante del Napoli Victor Osimhen, ad esempio, gioca a questi livelli da tre anni, Aurelio Botta, che ha faticato in questo confronto e ha causato anche un calcio di rigore, ha esordito. Partita di Champions League dopo un anno di pausa per infortunio. Questi sono mondi intermedi.

Indipendentemente da ciò, l’istruttore non ha intenzione di grigliare tutto martedì dopo le lezioni. “È come a scuola: se prendo solo un A e poi rovino il mio lavoro, non ho cinque anni.” “Abbiamo ottenuto molti punteggi alti e ora facciamo un casino”. Trarre le giuste conclusioni e correggere le viti è all’ordine del giorno. E a Lipsia, quinto in classifica, “possiamo tornare rapidamente a creare emozioni positive”. Una cosa è certa: “Non ci nasconderemo”.

La persona che ora può esaurirsi completamente in Bundesliga, ha detto Glasner martedì, è il rovente delinquente Randall Kolo Mwane. “Coraggio e andiamo”, ha consigliato Glasner al suo infarto, e niente di più, la Frankfurter Leibnizwerscherung non ha bisogno di discussioni costruttive nella tempesta. Non deve cambiare nulla nemmeno nel suo stile di gioco. “Due gol a Lipsia e il cartellino rosso sono stati dimenticati”. Potrebbe essere così, ma il miglior attaccante dell’Eintracht sarà fuori dal Napoli a metà marzo. Altrimenti tutti si sarebbero adattati bene fisicamente a 90 minuti intensi in Champions League, ma Eric Dina Ibembe, infortunato da lungo tempo, rimane indisponibile dopo l’operazione al legamento della sindesmosi.

Il 48enne allenatore è un po’ preoccupato per la debole difesa e per l’approccio un po’ privo di fantasia agli standard offensivi. “Non siamo così bravi”, ha ammesso l’allenatore. Non ti senti esattamente pericoloso lì. “Abbiamo bisogno di più creatività”.

Come previsto: Daiichi Kamada lascia l’Eintracht Francoforte

Quello che di solito è creativo e fa girare il volano è Daichi Kamada, ma è molto, molto probabile che realizzerà una buona dozzina di partite per l’Eintracht, perché secondo le informazioni FR, il 27enne giapponese deve finalmente lavorare con un rivale in campionato Borussia Dortmund essere uniti. In secondo luogo, il centrocampista deve assicurarsi un contratto quinquennale e si dice che sia pagato 5,5-6 milioni di euro, più del doppio di quello che ottiene all’Assia. Inoltre, poiché Kamada poteva andare gratis, è stato necessario negoziare una grossa ricompensa.

Alla ricerca della fortuna al Dortmund: Daichi Kamada.
Alla ricerca della fortuna al Dortmund: Daichi Kamada. © Kessler Fotografia sportiva / Imago

Tanti soldi per i giapponesi, dal momento che l’innocente tentativo di Benjamin List, tifoso sfegatato dell’Eintracht e premio Nobel di Francoforte, non può più nulla. Ha detto questa settimana che la lista sarebbe stata straziante se Kamada avesse lasciato il club. Anche il pluripremiato scienziato, direttore del Max Planck Institute di Mülheim an der Ruhr, potrebbe rinunciare alla sua medaglia per la sopravvivenza. Nel 2021, Benjamin List (insieme a un collega) riceverà il Premio Nobel per la Chimica per il suo lavoro sulla catalisi organica asimmetrica. Dopotutto, il medico di 55 anni può ora mantenere il suo premio: vale qualcosa.

Va notato che l’esterno Marius Wolf, arrivato al BVB nel 2018, avrebbe già guadagnato uno stipendio di cinque milioni di euro. Anche quello: mondi. (Thomas Kilchenstein)