Israele: uccisi due menti del massacro di Hamas

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."

Il segretario generale dell’ONU Guterres chiede l’accesso alla Striscia di Gaza

Le Nazioni Unite hanno chiesto a Israele di annullare l’ordine di evacuazione per circa 1,1 milioni di persone. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha chiesto l’accesso immediato alla Striscia di Gaza per fornire aiuti umanitari. “Anche le guerre hanno delle regole”, ha sottolineato venerdì a New York. “Abbiamo bisogno di un accesso umanitario immediato a tutte le parti di Gaza in modo da poter fornire carburante, cibo e acqua a chi ne ha bisogno”, ha detto, riferendosi al blocco israeliano sull’enclave costiera.

Secondo le Nazioni Unite più di 1.300 edifici sono già stati completamente distrutti. L’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari (OCHA) ha dichiarato sabato che sono state colpite 5.540 unità abitative. Circa altre 3.750 case sono state danneggiate così gravemente da essere attualmente inabitabili.

Anche l’Arabia Saudita e l’Egitto hanno criticato la richiesta di evacuazione di massa. Il Ministero degli Affari Esteri saudita ha dichiarato venerdì che il Regno dell’Arabia Saudita rifiuta la “deportazione forzata”. Il ministro degli Esteri giordano Ayman Safadi ha anche avvertito che qualsiasi mossa di Israele che porti allo sfollamento dei palestinesi nella Striscia di Gaza spingerà la regione del Medio Oriente sull’orlo di un conflitto più grande. Al-Safadi ha anche descritto la prevenzione da parte di Israele degli aiuti umanitari alla Striscia di Gaza come una flagrante violazione del diritto internazionale.

Medico International: La situazione è devastante nella Striscia di Gaza

Oggi, sabato, un aereo che trasportava aiuti medici forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità alla Striscia di Gaza è atterrato nella penisola egiziana del Sinai. Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha detto che l’aereo era in attesa all’aeroporto di Al-Arish per riaprire il valico di frontiera di Rafah. “Siamo pronti a distribuire aiuti umanitari non appena gli aiuti umanitari arriveranno attraverso il valico di frontiera”, ha scritto Tedros su X.

L’Organizzazione internazionale di soccorso medico (Medico International) ha sottolineato che la situazione delle persone nella Striscia di Gaza è devastante. L’esperto israeliano Riad Othman ha dichiarato sabato all’Inforradio di Berlino-Brandeburgo che non esiste una reale capacità di accogliere persone in fuga dal nord della Striscia di Gaza in altre parti del paese.

Le persone ora dovranno accamparsi nelle strade e nei campi. Alcuni rimarranno sicuramente presso amici e parenti, altri nelle strutture delle agenzie di soccorso delle Nazioni Unite. Ma Othman ha detto che queste strutture non sono affatto preparate per questa faccenda. Non arrivano rifornimenti, cibo e medicine a causa del blocco imposto alla Striscia di Gaza.

L’Arabia Saudita sospende i colloqui di riavvicinamento con Israele

L’Arabia Saudita ha annunciato sabato la sospensione dei colloqui sulla possibile normalizzazione delle relazioni con Israele. “Il Regno dell’Arabia Saudita ha deciso di interrompere i colloqui su una possibile normalizzazione”, ha detto sabato una fonte vicina al governo all’Agenzia di stampa tedesca (DPA) e all’Agence France-Presse a Riyadh. Il governo americano è stato informato di questa mossa.

Recentemente ci sono stati segnali di riavvicinamento tra Israele e Arabia Saudita. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha portato avanti la potenziale normalizzazione delle relazioni. Ora la guerra tra Israele e Hamas potrebbe mettere a repentaglio il riavvicinamento.

L’esercito israeliano uccide i terroristi infiltrati dal Libano

L’esercito israeliano ha dichiarato di aver ucciso sabato diversi presunti aggressori al confine con il Libano. Sabato l’esercito ha affermato che una “cellula terroristica” ha tentato di penetrare nel territorio israeliano. “Diversi terroristi” sono stati uccisi in un attacco di droni.

La situazione nella zona di confine tra Israele e Libano è diventata tesa dopo il grave attacco lanciato da Hamas contro Israele. Venerdì sera, un giornalista dell’agenzia di stampa Reuters è stato ucciso in un villaggio vicino al confine nel sud del Libano, che, secondo fonti della sicurezza libanesi, è stato bombardato dall’esercito israeliano. Altri sei giornalisti che lavoravano per Reuters, Agence France-Presse e il canale di notizie del Qatar Al Jazeera sono rimasti feriti. L’esercito israeliano ha spiegato di avere delle foto e di indagare sulle circostanze dell’incidente, descrivendolo come un “tragico incidente”.

Il presidente americano Biden vuole il rilascio dei cittadini rapiti

Il destino di molte persone rapite a Gaza rimane poco chiaro. Il presidente americano Joe Biden ha promesso di difendere gli ostaggi americani rapiti da Hamas. “Faremo tutto ciò che è in nostro potere per riportarli in patria se riusciamo a trovarli”, ha detto Biden in un’intervista alla CBS.

Il destino delle persone colpite gli è molto vicino. Biden ha anche parlato al telefono venerdì con i parenti dei 14 cittadini americani scomparsi dopo l’attacco di Hamas a Israele. Lo ha annunciato la Casa Bianca senza fornire dettagli sul contenuto dei colloqui.

Birbock parla ai parenti degli ostaggi di Hamas a Tel Aviv

Anche il governo federale sta cercando di liberare i prigionieri. Durante la sua visita in Israele, il ministro degli Esteri Annalena Baerbock (Partito dei Verdi) ha incontrato i parenti degli ostaggi tedeschi affiliati ad Hamas e ha chiesto all’organizzazione estremista palestinese di liberare tutti i rapiti. “Liberate queste persone innocenti, liberate queste ragazzine innocenti”, ha detto Birbock a Tel Aviv.

Durante la sua visita, la ministra è dovuta rifugiarsi in un rifugio a causa di un allarme missilistico, e in serata si è recata al Cairo. Lì ha incontrato sabato mattina il ministro degli Esteri turco Hakan Fidan. I due ministri hanno discusso tra l’altro degli sforzi congiunti per la liberazione degli ostaggi tedeschi rapiti e della questione dell’accesso umanitario a Gaza, hanno riferito sabato i circoli della delegazione tedesca.

La Russia chiede un “cessate il fuoco umanitario” al Consiglio di Sicurezza dell’ONU

La Russia ha chiesto al Consiglio di Sicurezza dell’ONU un immediato cessate il fuoco nel conflitto tra Israele e il Movimento di Resistenza Islamica (Hamas). Venerdì l’ambasciatore russo alle Nazioni Unite Vasily Nebenzia ha presentato alla riunione dell’organismo internazionale un progetto di risoluzione che chiede un “cessate il fuoco umanitario” e il rilascio di tutti gli ostaggi.

“Siamo convinti che il Consiglio di Sicurezza debba agire per porre fine al massacro e riprendere i negoziati di pace nella prospettiva della creazione di uno Stato palestinese, come previsto da tempo”, ha detto Nebensia dopo l’incontro sulla sicurezza a porte chiuse.

Allo stesso tempo, l’ambasciatore russo presso le Nazioni Unite ha ritenuto gli Stati Uniti “responsabili dell’imminente guerra in Medio Oriente” e ha accusato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen di “attacchi dell’aeronautica israeliana contro infrastrutture civili nella Striscia di Gaza” dopo la sua solidarietà. Una visita in Israele Da ignorare deliberatamente.

Più di 800 altri tedeschi furono trasferiti su voli speciali

Venerdì Lufthansa ha trasportato più di 800 cittadini tedeschi da Israele alla Germania attraverso quattro voli speciali organizzati dal Ministero degli Esteri. Come il giorno prima, secondo il Ministero degli Esteri tedesco sono stati schierati a Berlino complessivamente quattro aerei, due rispettivamente a Francoforte e Monaco.

Secondo il Ministero degli Esteri, giovedì 950 tedeschi e i loro parenti hanno lasciato Israele in seguito agli attacchi terroristici di Hamas; oltre ai quattro voli speciali, come ulteriore opzione è stato organizzato un traghetto per Cipro. Lufthansa ha detto che non ci sono piani per altri voli speciali a partire da sabato. Ha aggiunto che il contesto era “oltre alla situazione instabile della sicurezza, c’erano anche questioni irrisolte riguardanti la stabilità operativa a Tel Aviv”.

Con informazioni dell’agenzia di stampa tedesca, dell’Agence France-Presse e della Reuters

Related articles

Nuovo favorito per le vacanze: scelto come il lago più bello d’Italia

Pagina inizialeviaggiostava in piedi: 13 luglio 2024, 14:45Da: Francisca KindlPremeredivisoUna guida turistica italiana ha nominato per la nona...

Gli esami di laboratorio rivelano la presenza di sostanze tossiche

Home pageconsumatorestava in piedi: 13 luglio 2024 alle 19:09da: Romina KunziInsisteDivideLe donne si espongono regolarmente al pericolo senza...

Notizie di mercato: Desiree Doue nuovo obiettivo

Il Bayern Monaco sta preparando la sua squadra per la nuova stagione. Il Monaco punterà anche sul...

Verrà distribuito Android Auto 12.4

Android Auto 12.4 è distribuito da Google. Come sempre, potrebbe volerci del tempo prima che la nuova...