Marzo 4, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Israel News ++ “Kill Underground” – Israele nomina una nuova tattica contro i terroristi di Hamas ++

Israel News ++ “Kill Underground” – Israele nomina una nuova tattica contro i terroristi di Hamas ++

IOSecondo un portavoce dell’esercito israeliano, l’esercito israeliano sta ora usando esplosivi per uccidere i terroristi di Hamas nei tunnel sotto la Striscia di Gaza. “Abbiamo nuovi metodi di combattimento che utilizzeremo per uccidere i terroristi”, ha detto giovedì sera il portavoce dell’esercito israeliano Daniel Hagari. I terroristi di Hamas, soprattutto i loro leader, si nascondevano nei tunnel sotterranei. “Penetreremo e pianteremo esplosivi nei luoghi che sappiamo frequentati dai terroristi, e aspetteremo il momento giusto per ucciderli sottoterra”, ha detto Hagari. “I terroristi non saranno al sicuro sotto terra.”

Sotto la Striscia di Gaza si estende per diversi chilometri un’intera rete di tunnel nei quali, secondo Israele, si nascondono alcuni terroristi del movimento islamico Hamas che tengono anche ostaggi provenienti da Israele. Per resistere alle bombe aeree israeliane, alcuni tunnel si estendono per decine di metri sottoterra. Allo stesso tempo, i terroristi li usano per apparire dal nulla e attaccare alle spalle. Molti tunnel sono dotati di trappole esplosive per uccidere i soldati israeliani che vi entrano. Nel frattempo, la guerra potrebbe essere decisa in questi tunnel.

La situazione attuale nella Striscia di Gaza

Fonte: OpenStreetMap; Il mondo delle infografiche

Tutti gli sviluppi nella diretta streaming:

5:56 – Il corpo di un ostaggio franco-israeliano viene recuperato a Gaza

I soldati israeliani hanno trovato il corpo di un ostaggio franco-israeliano. L’esercito ha detto venerdì che i resti di Elijah Toledano, 28 anni, sono stati restituiti in Israele.

I militanti di Hamas hanno rapito Toledano il 7 ottobre mentre partecipava a un festival musicale nel deserto del Negev con la sua fidanzata francese con doppia cittadinanza, Mia Shem. Sam è stato rilasciato alla fine di novembre nel corso di un cessate il fuoco tra Israele e il movimento estremista islamico Hamas.

La guerra tra Israele e Hamas è scoppiata il 7 ottobre a causa dell’attacco senza precedenti sferrato dal movimento islamico palestinese contro Israele. I combattenti di Hamas, che gli Stati Uniti e l’Unione Europea classificano come organizzazione terroristica, sono entrati nelle città e nei villaggi israeliani e hanno commesso atrocità contro i civili. Secondo le informazioni israeliane, circa 1.200 persone sono state uccise e circa 240 persone sono state prese in ostaggio. Secondo informazioni israeliane, circa 135 di loro sono ancora sotto il controllo di Hamas.

Leggi anche

Spesso sorgono conflitti tra i coloni e l’esercito israeliano, come è il caso qui vicino a Nablus

3:31 – La Casa Bianca dice: “Non voglio mostrare ad Hamas cosa sta succedendo”.

Il portavoce della Casa Bianca John Kirby spiega ai giornalisti perché il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente americano Joe Biden, Jake Sullivan, non ha fissato un calendario per ridurre l’intensità dei combattimenti nella Striscia di Gaza. “L’ultima cosa che vogliamo fare è mostrare ad Hamas cosa dovrà affrontare nelle prossime settimane e nei prossimi mesi”, ha detto Kirby.

Sullivan ha detto alla televisione israeliana Canale 12 di aver avuto discussioni costruttive con il primo ministro Benjamin Netanyahu riguardo al passaggio di Israele ad una fase più sfumata delle ostilità, ma ha rifiutato di fornire dettagli.

1:51 – rinnovati bombardamenti sui quartieri settentrionali di Gaza

Secondo i residenti, al calare dell’oscurità, i bombardamenti di carri armati e aerei israeliani sono aumentati di nuovo nei quartieri di Al-Shuja’iya, Al-Zaytoun e Al-Daraj nel nord della Striscia di Gaza, così come a Khan Yunis nel sud della Striscia di Gaza. . L’Autorità sanitaria palestinese ha affermato che quattro persone, tra cui due bambini, sono state uccise e molte altre sono rimaste ferite in un attacco aereo israeliano su una casa a Khan Yunis, nel sud della Striscia di Gaza.

00:41 – Il presidente israeliano Herzog è contrario alla soluzione dei due Stati

Il presidente israeliano Isaac Herzog si è espresso contro la soluzione dei due Stati dopo la fine della guerra contro il movimento islamico Hamas. Herzog ha dichiarato giovedì in un’intervista all’agenzia di stampa Associated Press che questo non è il momento giusto per parlare di creazione di uno stato palestinese indipendente mentre il dolore per l’attacco terroristico lanciato da Hamas il 7 ottobre nel suo paese è ancora vivo nella sua mente. . C’è una “disconnessione emotiva” che deve essere affrontata. “La mia nazione è stata derubata. La mia nazione è scioccata”, ha detto Herzog.

Per ritornare all’idea di dividere il Paese, negoziare la pace o parlare con i palestinesi, bisogna prima affrontare il trauma emotivo che Israele sta subendo. Inoltre bisogna tenere conto “della necessità e del desiderio di un senso di sicurezza totale per tutte le persone”, ha sottolineato Herzog.

Leggi anche

Il redattore del WELT Klaus Geiger

22:37 – Israele aumenta il budget per la guerra contro Hamas con un budget supplementare

Israele ha aumentato significativamente il budget per la guerra contro il movimento estremista islamico Hamas nel bilancio supplementare per il 2023. Giovedì il Parlamento ha approvato un finanziamento aggiuntivo di circa 30 miliardi di shekel (circa 7,4 miliardi di euro) con una maggioranza di 59 voti favorevoli e 44 voti contrari. Per la guerra sono stati stanziati 17 miliardi di shekel, mentre il resto va a sostenere i civili colpiti dal conflitto.

Le comunità locali nel sud del paese sono particolarmente colpite dagli attacchi di Hamas provenienti dalla Striscia di Gaza. Il denaro affluirà anche ai residenti al confine con il Libano, nel nord di Israele, che sono soggetti quasi quotidianamente agli attacchi missilistici delle milizie libanesi Hezbollah. Il sostegno fornito alla popolazione civile mira ad aumentare le misure di sicurezza e a finanziare rifugi di emergenza, ospedali e servizi di emergenza.

22:33 – Netanyahu chiede alla Croce Rossa di consegnare medicinali agli ostaggi

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha invitato la Croce Rossa a esercitare maggiori pressioni per raggiungere gli ostaggi di Hamas nella Striscia di Gaza. “Avete ogni opportunità, ogni diritto e ogni aspettativa per esercitare pressione pubblica su Hamas”, ha detto Netanyahu durante un incontro giovedì a Tel Aviv con il capo del Comitato internazionale della Croce Rossa, Mirjana Spoliaric. Le ha consegnato un pacchetto di medicinali e ha invitato il Comitato internazionale della Croce Rossa a “portare a termine la sua missione e consegnarli agli ostaggi a Gaza”.

Spoljaric aveva già scritto sulla piattaforma X che “la Croce Rossa deve avere il permesso di effettuare visite”. Tuttavia, i “dettagli pratici” devono essere concordati tra le parti. “Ripeto: gli ostaggi devono essere rilasciati – immediatamente”, ha ripetuto.

Leggi anche

Vladimir Putin è molto soddisfatto di se stesso e della Russia

Durante il cessate il fuoco tra Israele e Hamas di alcune settimane fa, il CICR ha organizzato il trasferimento degli ostaggi liberati dalla Striscia di Gaza all’Egitto o direttamente in Israele. L’organizzazione non ha partecipato alle trattative pertinenti. Alla Croce Rossa non è ancora stato concesso un accesso diretto alle persone rapite. Israele ha ripetutamente accusato l’organizzazione di non fare abbastanza per gli ostaggi. La settimana scorsa Spoliaric ha visitato la Striscia di Gaza.

22:28 – Biden: Israele dovrebbe concentrarsi sulla protezione dei civili

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha invitato Israele a essere “più cauto” nell’azione militare nella Striscia di Gaza. Voglio che si concentrino su come salvare vite civili. “Non dovrebbero smettere di perseguitare Hamas, ma dovrebbero stare più attenti”, ha detto Biden giovedì. Il presidente degli Stati Uniti ha commentato i costi dei farmaci da prescrizione a margine di un evento. In risposta alla domanda di un giornalista se vuole che Israele riduca i suoi attacchi nella Striscia di Gaza.

Qui troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.