Invia anche messaggi WhatsApp a Signal & Co

Date:

Share post:

Giampaolo Lettiere
Giampaolo Lettiere
"Esperto di birra per tutta la vita. Appassionato di viaggi in generale. Appassionato di social media. Esperto di zombi. Comunicatore."

“Qualsiasi gruppo che non trova una piattaforma comune è nel posto giusto con noi.” Così dice Simon Dorsch, che ha co-fondato la startup Club.life con Christian Borcher. Club.chat fa parte di Club.life, una piattaforma di scambio pianificata tra i club ei loro membri. Club.chat è un servizio che consente agli utenti di connettere chat di gruppo da WhatsApp, Signal e Telegram. Queste chat di gruppo vengono quindi sincronizzate automaticamente tra i servizi di messaggistica. Seguiranno altri messenger come Discord, Skype, Threema, Slack e molti altri. Non è necessario installare altri programmi di messaggistica o applicazioni e puoi continuare a utilizzare il tuo attuale programma di messaggistica. Club.chat è ora disponibile gratuitamente come accesso anticipato per tutti gli utenti.

Il principio è semplice: i gruppi di chat vengono creati non solo su WhatsApp, ma anche su Signal e Telegram. Quindi un bot programmato da Club.chat viene invitato a questi tre gruppi. La startup collega gruppi su diverse piattaforme tramite un sito web. Di conseguenza, il bot pubblicherà anche ogni messaggio che pubblichi in un gruppo Telegram, ad esempio, su Signal e WhatsApp. Il bot parla nei rispettivi gruppi, pubblica il nome della chat dell’autore del messaggio originale e lo trasmette. Tutto funziona con testi, foto e video, tranne Telegram, anche con messaggi vocali.

I fondatori vogliono introdurre Club.chat in previsione del Digital Markets Act. Questa legge, prevista entro la fine dell’anno, costringerà WhatsApp a essere interoperabile con altri servizi di messaggistica. Ma ci vorranno alcuni anni prima che questo si applichi ai gruppi di chat. Stiamo parlando del 2025 o del 2026.

Ecco come funziona Club.chat

Il servizio sarà gratuito per ogni utente nella versione base quando viene offerto regolarmente. L’idea: se crei e sincronizzi diversi gruppi come utente, devi pagarli. Il servizio è gratuito per alcuni membri del gruppo. Ma in pratica c’è ancora un problema. Perché almeno per il momento non è ancora possibile esistere gruppi whatsapp Per usarlo con Club.chat perché un bot non può accedervi. Pertanto, all’avvio deve essere creato un nuovo gruppo e ogni utente deve essere migrato al nuovo gruppo. Soprattutto con gruppi più numerosi, può essere un problema per non tutti apportare la modifica.

Un altro problema potrebbe essere la sicurezza dei dati. Perché il bot interrompe la crittografia end-to-end. Ma i produttori promettono: a parte la pura messaggistica, nessun dato verrà trasferito tra piattaforme di messaggistica. Non è il numero di cellulare dell’utente Signal che si è improvvisamente sincronizzato di nuovo con WhatsApp. Tuttavia, l’approccio della startup, che è ancora agli inizi, è unico in questo formato e presenta interessanti prospettive future. I server della startup si trovano in Germania.

Related articles

No Man’s Sky: aggiornamento PS5 Pro trovato nei file di gioco

La presunta uscita in prossimità di PS5 Pro è ora evidente anche in No Man's Sky, poiché lì...

Terremoto in Italia: bolle supervulcaniche

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 22 luglio 2024, 5:05Da: Giovanni SaldePremeredivisoDue nuove violente scosse scossero i campi Plegrei presso...

Azienda tradizionale insolvente dopo 160 anni: il fallimento scuote il settore

Home pageun lavorostava in piedi: 21 luglio 2024, 10:58da: Marco StofferInsisteDivideUn’azienda produttrice di mobili deve dichiarare fallimento dopo...

Heinz Hoenig si sente male: sua moglie Annika condivide gli aggiornamenti in TV

Annika Carsten Hoenig fa visita ogni giorno al marito sul letto di malato.Foto: Imago/Star-MediacelebritàHeinz Hoenig è ricoverato da...