Novembre 26, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Investitori sospesi: il DAX congelato prima della decisione sui tassi


Rapporto di mercato

Stato: 14/04/2022 12:26

Prima della decisione sui tassi di interesse da parte della Banca Centrale Europea, l’indice DAX è rimasto praticamente piatto, nonostante le buone indicazioni dall’estero. Gli investitori attendono segnali dalla banca centrale sulla futura politica monetaria.

Il DAX si sta muovendo in un intervallo molto ristretto oggi e si muove a zigzag lungo il livello del giorno precedente. Indice leader tedesco di ieri Lo 0,3 percento ha perso a 14.076 punti. Aumenta l’incertezza in vista di una decisione sui tassi di interesse da parte della Banca centrale europea (BCE) e gli investitori evitano in anticipo qualsiasi rischio.

Alle 13:45 la Banca Centrale Europea pubblicherà la sua decisione sui tassi di interesse. Gli analisti si aspettano che il tasso di interesse chiave rimanga invariato. Tuttavia, gli investitori sperano che la successiva conferenza stampa fornisca informazioni sulla strategia futura della banca centrale e attendono questa data con maggiore entusiasmo rispetto alla decisione sui tassi di interesse. L’osservatore del mercato Andreas Lipko di Comdirect, ha scritto che sarà prestata piena attenzione al linguaggio in cui la BCE comunica la sua decisione.

Il dilemma della Banca centrale europea

Perché la Bce è nei guai: “Tutto dipenderà dalla dichiarazione, dalla conferenza stampa e se la Bce indicherà che il sostegno all’economia del conflitto ucraino ha la priorità sulle crescenti pressioni inflazionistiche, o se la strada per aumentare i tassi di interesse è una strada per i tassi di interesse”, ha affermato Jeffrey Haley, analista senior del mercato di Oanda, “tutto l’anno”.

Di solito, l’aumento dei tassi di interesse dovrebbe portare a un deprezzamento della valuta e quindi proteggere l’economia dal surriscaldamento, scrive l’esperto di mercato Alexander Lucas di Weberbank. “Ma ora e continuamente stanno rallentando ulteriormente l’attività economica, perché potremmo entrare in una fase economica debole a causa delle sanzioni”, ha aggiunto.

Nel peggiore dei casi, secondo Lucas, in alcuni paesi è imminente una recessione. Quindi lo spazio di manovra della BCE sarà limitato se non vuole danneggiare ulteriormente l’economia.

L’euro aumenta

L’euro è attualmente ancora sopra $ 1,09. L’incontro della Banca centrale europea si concentra anche sul mercato dei cambi: “La banca centrale statunitense è più resiliente e finché i partecipanti al mercato riterranno che la Fed aumenterà il range dei tassi di interesse chiave a un ritmo accelerato e che l’economia continuerà in questo modo illeso, l’euro passerà un momento difficile”, descrivono la situazione in lochia.

Prezzi in calo nel mercato petrolifero

Nel frattempo, continuano le fluttuazioni del mercato petrolifero: Al mattino, il prezzo del petrolio del Mare del Nord (Brent) è sceso a volte dell’1,6 per cento a 107,01 dollari al barile. Il petrolio statunitense costa l’1,7% in meno del WTI a 102,46 dollari al barile. Negli ultimi due giorni di negoziazione, tra le altre cose, le preoccupazioni per i colli di bottiglia dell’offerta dovuti alle sanzioni occidentali contro la Russia hanno fatto aumentare i prezzi di WTI e Brent di circa il dieci percento.

Salgono i profitti della Volkswagen

Volkswagen Group Automobiles ha registrato risultati operativi significativamente più elevati nel primo trimestre dell’anno precedente. La società ha annunciato che l’utile prima di interessi, tasse e clausole speciali dell’emissione diesel è stato di 8,5 miliardi di euro. Un anno fa, la Volkswagen ha realizzato un utile operativo di circa 4,8 miliardi di euro. Oltre al forte sviluppo operativo, Volkswagen ha beneficiato soprattutto dell’impatto positivo della rivalutazione degli strumenti attraverso i quali il Gruppo si copre dalle oscillazioni dei prezzi delle materie prime.

READ  Il DAX è significativamente più debole: Corona controlla strettamente il mercato azionario

A causa della copertura a lungo termine tramite strumenti finanziari, il gruppo paga ancora i prezzi delle materie prime allo stesso livello di prima della guerra in Ucraina. Una divergenza dall’attuale livello dei prezzi garantisce un profitto di scrittura. Volkswagen ha stimato questo impatto a 3,5 miliardi di euro.

Ma con le sue vendite, il gruppo rimane sotto pressione a causa della mancanza di chip elettronici. Sempre a marzo, la casa automobilistica ha consegnato quasi un terzo del numero di automobili ai clienti, con i primi mesi ancora in calo.

Consegna dell’eroe in discesa

Le scorte di Delivery Hero sono ai minimi da tre anni e hanno perso circa il 70% dall’inizio dell’anno. Per quanto riguarda Bank of America (BofA), l’esperto Adrien de Saint Hilaire ha abbandonato la sua posizione neutrale e ora ha votato “comprensibile” con un prezzo obiettivo di 33 euro. L’analista vede il sentimento dei consumatori deteriorarsi e ritiene che i bilanci di Delivery e Just Eat siano tesi.

La famiglia Benetton e Blackstone hanno fatto un’offerta per l’acquisto di Atlantia

Nella lotta per il gruppo infrastrutturale italiano Atlantia, la famiglia Benetton insieme all’investitore finanziario Blackstone ha fatto un’offerta di circa 12,7 miliardi di euro. Vogliono superare lo sviluppatore immobiliare spagnolo Florentino Perez e il suo gruppo ACS. L’offerta prevede 23 euro per azione. Il gruppo Atlantia, di cui la famiglia Benetton possiede il 33 per cento, sarà valutato circa 19 miliardi di euro. Il tiro alla fune ad Atlantia potrebbe interessare anche la più grande società di costruzioni tedesca, Hochtief: sono coinvolte sia Atlantia che ACS.

Ericsson ha paura di pagare una multa

Il fornitore di rete svedese teme una multa da parte delle autorità statunitensi per possibili tangenti alle milizie irachene. “La risoluzione di queste questioni potrebbe portare a una serie di azioni da parte del Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, inclusi potenzialmente pagamenti in contanti aggiuntivi”, ha affermato il CEO Borg Ekholm. L’importo della sanzione non può essere stimato. Ericsson ha anche annunciato un calo del suo utile operativo trimestrale a 4,7 (455 milioni di euro) dopo 5,3 miliardi di corone svedesi l’anno precedente.

READ  Analisi Euro am Sunday: mercato azionario statunitense dopo il terremoto: quali titoli tecnologici vale la pena guardare in questo momento | newsletter

Hermes: Le borse lussuose e in pelle sono molto popolari

L’aumento della domanda di borse in pelle e moda ha spinto l’azienda di beni di lusso Hermès nel primo trimestre. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, i ricavi sono aumentati di un terzo a circa 2,8 miliardi di euro. Hermes ha beneficiato soprattutto della forte domanda nelle Americhe e in Europa, dove i tassi di crescita hanno superato il 40 per cento.

Il Regno Unito dà il via libera al vaccino Valneva

La Gran Bretagna è stato il primo Paese a dare il via libera al vaccino Corona dell’azienda farmaceutica francese Valneva. L’organo di controllo responsabile, l’MHRA, ha approvato la domanda per le persone di età compresa tra 18 e 50 anni. Ciò significa che in Gran Bretagna sono stati approvati un totale di sei vaccini contro il coronavirus.

Drägerwerk è diventato più attento

Nel gruppo di tecnologia medica e di sicurezza Drägerwerk, le vendite nel primo trimestre sono scese da 792,1 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente a 649,5 milioni di euro. Ha aggiunto che il motivo principale di ciò è un calo significativo della domanda di respiratori e respiratori. Fino alla fine dello scorso anno, la domanda era molto alta in connessione con l’epidemia di Corona. L’EBIT è stato di circa 35 milioni di euro nel primo trimestre del 2022 dopo aver aggiunto 128,9 milioni di euro nel primo trimestre del 2021.