Dicembre 7, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Intervista con la star della MLS Hani Mokhtar: dal pioniere di Nashville al miglior giocatore?

Intervista alla star tedesca della MLS

Hani Mokhtar è stato uno dei migliori giocatori della Major League Soccer quell’anno. Il 26enne tedesco di Nashville, SC, si è fatto uno dei cinque contendenti per il titolo di MVP ed è il giocatore più prezioso nel ruolo di campionato regolare prima dei playoff, con 16 gol e 12 assist. Nell’intervista, Mokhtar parla con Manuel Feith Transfermarkt.us Sul suo valore di mercato, sul percorso di carriera insolito e sul suo futuro, che inizialmente era a Nashville, ma potrebbe anche continuare ad un certo punto in Bundesliga.

Mokhtar ride quando lo colpiamo sul suo commento su Instagram sull’ultima stima del suo valore di mercato. Ha descritto la rivalutazione lì come “discutibile” – comprese le faccine. “Questo era tutto con una strizzatina d’occhio, ovviamente”, ci dice la star di Nashville SC. “I giocatori vedono sempre le cose in modo leggermente diverso, ma stai facendo un ottimo lavoro”.

Il nativo di Berlino è stato aggiornato nell’ultimo aggiornamento MLS da 6 milioni a 6,5 ​​milioni di euro. L’anno scorso c’è stato un aumento di 3 milioni di euro, ora sono altri 500.000 euro o 550.000 dollari USA. “Solo $ 550.000? Penso che avrebbe potuto essere un po’ di più dopo questa stagione”, ha detto l’attaccante. Ha osservato. Inoltre, Mokhtar ha già la prossima opportunità di lavorare sul suo valore di mercato e sostenere la tendenza al rialzo: la Coppa MLS stanno arrivando le qualificazioni

Mukhtar prima dei playoff con Nashville: “Può succedere molto in una partita”

Non c’è dubbio che Mokhtar abbia fatto un grande passo avanti nel suo sviluppo nella NBA. Nonostante sia un classico regista, l’allenatore Gary Smith usa spesso il mukhtar come lanciatore. Ma si incontrava regolarmente dal centrocampo offensivo. L’ex Hertha Jr. spiega: “Ho imparato molto qui, soprattutto quando si tratta di atletica, qui si approcciano in modo un po’ diverso”.

READ  Dimissioni dal Werder Bremen: i consigli di Vander a Michael Zetterer!

Con Mukhtar al top della sua carriera, Nashville ha concluso la stagione regolare al terzo posto nella Eastern Conference e ha ospitato l’Orlando City nel primo turno dei playoff della MLS Cup. “Stiamo giocando in casa e non abbiamo perso in casa in questa stagione”, ha detto Mokhtar. “Ma è come una partita di coppa in Germania, è una partita e nella partita possono succedere tante cose. Dobbiamo credere in noi stessi e sono molto ottimista”.

Il processo di eliminazione della MLS Cup assicura eccitazione e significa che il torneo, a differenza dei maggiori campionati europei, si decide in partite a eliminazione diretta. L’anno scorso, ad esempio, la Philadelphia Union ha disputato un’ottima stagione, ma già al primo turno dei playoff la capolista della Eastern Conference, sconfitta solo quattro volte, è stata eliminata.

Le qualificazioni in Bundesliga? Mukhtar: “MLS è più emozionante”

Il sistema play-off potrebbe essere una cosa anche per la Bundesliga? Mokhtar ci pensa un attimo, poi risponde diplomaticamente: “In Europa le cose si vedono un po’ diversamente. In Europa vogliono sapere chi è la squadra più forte in 34 partite. Lo capisco, ma penso che il sistema MLS sia ottimo perché è più interessante. Abbiamo fatto una grande stagione. Ma i playoff hanno dato una spinta al campionato, è lì che conta”.

“Guarda la scorsa stagione: siamo arrivati ​​settimi e poi abbiamo battuto Toronto al primo turno”, ha detto Mokhtar. “Alla fine, vogliono avere una vera competizione qui in America, e i playoff sono il miglior sistema per questo”.

Nashville ha fatto la sua seconda apparizione ai playoff in perfetta forma quest’anno dopo che il club non ha debuttato nella North American Elite League per la prima volta fino al 2020 – quando anche l’Inter Miami, fondata da David Beckham, è entrata in campionato. Prima della stagione 2020, il Beckham FC era sotto i riflettori, ma alla fine è stato Nashville ad affermarsi presto come il miglior club della Major League Soccer. “Guardando indietro al passato, è molto divertente”, dice Mokhtar. “Tutti parlavano di Miami perché abbiamo iniziato allo stesso tempo. Hanno attirato tutta l’attenzione mentre passavamo sotto il radar. Ma la maggior parte delle squadre ora si rende conto che stiamo facendo bene. Abbiamo un buon mix di giocatori giovani e vecchi e questo è il nostro segreto.”

READ  BVB: Eintracht Francoforte chiede su Lehi Ansgar Knauff

La decisione difficile di Mokhtar a Nashville: “Un tipo di fantasia che ancora non esiste”

Mukhtar è stato il primo giocatore designato del club e l’unico secondo impegno quando è arrivato a Nashville dal Brondby IF nel 2020 per circa $ 3 milioni. A quel tempo, le vecchie stelle dell’Inter Miami erano al centro dei media. Higuain, Matuidi. Ma mentre i trasferimenti dall’Inter Miami sono diminuiti, Mokhtar è diventato uno dei migliori giocatori del campionato. In 49 partite per il club, ha raccolto 34 gol diretti per partecipazione e ha aumentato il suo valore di mercato da 2,2 milioni a 6,5 ​​milioni di euro. Oggi il berlinese, di origini sudanesi, è una star affermata del campionato e si candida a miglior giocatore del campionato. Ma Mokhtar rivela anche che unirsi al club nel 2020 è stato un po’ surreale. Dice: “Quando mi hai chiamato, non giocavi ancora in MLS e avevi solo un giocatore”.


47 giocatori
Tutti i professionisti che finora sono stati attivi nel clubNashville Arizona
La decisione di trasferirsi a Nashville è stata altrettanto difficile, “perché tutto quello che potevano dirti a quel punto era una sorta di fantasia che non c’era ancora”, dice Mokhtar. “In Europa, puoi guardare un club e vedere come ha giocato in passato e se ti sei adattato. Ma i colloqui sono stati eccellenti e hanno promesso di costruire una squadra intorno a me. Quindi ho deciso di fare quel passo”.

Uno dei giocatori con cui Mokhtar ha parlato dell’opzione Nashville è stato il suo ex compagno di squadra del Red Bull Salisburgo, Jordi Reina. Ha giocato per i Vancouver Whitecaps all’epoca ed è ora sotto contratto con il DC United. “È stato un grande passo”, ha detto Mokhtar. Per questo era importante parlare con persone che già conoscono il campionato”.

READ  Bayern Monaco: Joshua Kimmich deve tornare in quarantena - Bundesliga

Il brillante percorso di Mukhtar: tornerà in Bundesliga?

Il Salisburgo è stato il secondo club del Mukhtar in un’interessante carriera per l’ex emergente internazionale. Dopo il suo periodo di allenatore del club Hertha BSC (18 partite con i professionisti), Mokhtar si è trasferito al Benfica Lisbona nel 2015. Mokhtar spiega: “È stata una transizione che non molte persone hanno capito all’epoca, ma erano il più grande club del mondo in termini di adesione e se dovessi cogliere questa opportunità”.

Poi vennero Salisburgo e Brondby in Danimarca e ora Nashville. Professione colorata. Ma Mokhtar ha solo 26 anni e guarda ancora l’Europa come uno dei migliori giocatori del campionato. “L’interesse c’è sicuramente”, dice. “Guardo la Bundesliga più e più volte. Posso immaginare di tornare in Bundesliga. Sono in forma sin dalla giovane età”.

Il sogno di tornare in Germania è tutt’altro che finito e Mokhtar ha ancora un contratto fino alla fine del 2022, ma Nashville ha un’opzione per un altro anno. Visti i suoi successi e il crescente interesse all’estero, il club della MLS dovrà agire ad un certo punto. Per ora, gli americani restano il primo punto di contatto. “Mi piace qui, il campionato è spesso sottovalutato”, sottolinea Mokhtar, notando che è in funzione da abbastanza tempo. Mokhtar sa che le cose possono cambiare rapidamente. Ma qual è la fretta? “Sono felice e grato che il mio passaggio alla MLS sia andato liscio”.

Intervistato da Manuel Feith con Transfermarkt.us. Adattamento tedesco di Tobias Becker.

Panoramica rapida di tutte le interviste TM

Panoramica

alla home page