Iniziano trattative concrete: Covestro apre le porte ad ADNOC – aumento dell’offerta

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."


aggiornare
Iniziano le trattative concrete

“Covestro” apre le porte ad “ADNOC” – l’offerta si amplia

Ascolta il materiale

Questa versione audio è stata creata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia la tua opinione

Si avvicina l’acquisizione del colosso chimico tedesco Covestro da parte di un’azienda di Abu Dhabi. ADNOC aumenta la sua offerta a dodici miliardi di euro e vuole creare fatti, apparentemente con successo. Il Gruppo DAX avvia trattative concrete.

Dopo mesi di corteggiamento a Covestro, il colosso petrolifero di Abu Dhabi ADNOC ha trovato le porte aperte per l’azienda di plastica con sede a Leverkusen. “Abbiamo fatto buoni progressi nelle nostre discussioni con ADNOC. Abbiamo quindi deciso di avviare negoziati concreti sull’accordo con ADNOC”, ha spiegato Markus Stillman, Presidente di Covestro. La compagnia petrolifera ha ora annunciato una potenziale offerta di 62 euro per azione, tenendo conto dei risultati dell’audit di Covestro. Un prerequisito a tal fine è anche la conclusione di un accordo di investimento. I colloqui ora dovrebbero procedere rapidamente. Non dovrebbero esserci più soldi: l’ADNOC ha confermato che questa è la sua offerta definitiva.

Covestro 54.66

Le azioni Covestro sono aumentate di oltre il 7% a 55 euro. Ciò significa che è stato più alto di quanto non fosse stato in quasi due anni e mezzo. Con un’offerta di 62 euro per azione, Covestro vale 11,7 miliardi di euro. “Accogliamo con favore la decisione di Covestro AG di avviare una revisione di due diligence confermativa basata sulla nostra offerta finale”, ha affermato ADNOC.

Il gruppo DAX Covestro è stato intrappolato da ADNOC dalla scorsa estate e ha confermato l’inizio di discussioni aperte a settembre. Secondo fonti informate, a dicembre il colosso petrolifero ha aumentato la sua offerta informale e non vincolante a circa 60 euro per azione, senza però ottenere alcun risultato. Da allora, l’azienda di plastica ha ripetutamente confermato di essere in trattative aperte con ADNOC.

Il consiglio ora presuppone che sia possibile raggiungere una “intesa comune fondamentale” con ADNOC sulle questioni centrali del potenziale accordo, inclusa la strategia di crescita dell’azienda. Al momento però non vi è alcuna certezza se alla fine si raggiungerà effettivamente un accordo. Covestro ha rinviato la giornata del mercato dei capitali prevista per giovedì.

Proteggere la forza lavoro tedesca fino al 2028

Covestro è l’ex filiale della Bayer nel settore della plastica, che il gruppo farmaceutico e agricolo ha quotato in borsa nel 2015. I circa 7.000 dipendenti di Covestro in Germania sono protetti dai licenziamenti forzati fino alla fine del 2028. Ci sono circa 17.500 dipendenti in tutto il mondo. A settembre, il consiglio di amministrazione di Covestro ha confermato di voler concentrarsi sulla continuazione dell’attuazione della propria strategia orientata alla sostenibilità, comprese le corrispondenti normative sulla governance aziendale, nelle discussioni con ADNOC. Gli analisti di Jefferies hanno affermato che la lunga durata delle discussioni indica che sono già stati compiuti progressi significativi su molte di queste questioni.

L’acquisizione di Covestro fornirebbe alla compagnia petrolifera ADNOC, che produce anche prodotti di raffinazione e petrolchimici, l’accesso a materiali più avanzati utilizzati nei veicoli elettrici, isolamento termico per edifici, nonché rivestimenti, adesivi e tecnopolimeri. Sotto la guida del CEO Sultan Al Jaber, ADNOC vuole promuovere i settori della nuova energia e dei combustibili a basse emissioni di carbonio come l’ammoniaca e l’idrogeno, nonché il gas naturale liquefatto e i prodotti chimici.

Oltre a Covestro, ADNOC ha gli occhi puntati anche sul business Borealis Plastics di OMV. Da circa un anno ADNOC sta negoziando con il gruppo energetico austriaco la fusione delle filiali petrolchimiche Borealis e Borouge. A dicembre, ADNOC ha deciso di acquistare una partecipazione nel produttore di fertilizzanti Vertiglobe per 3,6 miliardi di dollari.

Related articles

Adolescente (25) ucciso durante un rituale sciamanico in Italia – Gli investigatori rilasciano dettagli sulla causa della morte

tzil mondostava in piedi: 14 luglio 2024, 6:18Da: Robin DittrichPremeredivisoLa morte di un barista di 25 anni ha...

Il piano del semaforo non influisce solo sul tipo di motore del veicolo elettrico

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024, 4:52da: Patrick FreewahInsisteDivideIl governo federale non intende solo promuovere i...