Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Inflazione: i tedeschi bevono meno vino

un lavoro “Le persone hanno meno soldi”

Ora anche i tedeschi stanno risparmiando sul vino, ed è destinato a diventare più costoso

L’inflazione ha raggiunto il livello più alto degli ultimi 40 anni

I prezzi in Germania hanno raggiunto livelli record già a marzo. Ad aprile l’inflazione è salita dal 7,3 al 7,4 per cento, e quindi al livello più alto dal 1981. I prezzi dell’energia, delle materie prime e dei generi alimentari sono stati principalmente colpiti. Secondo l’istituto ifo, non si vede la fine del trend rialzista.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

La pandemia di coronavirus è stata particolarmente vantaggiosa per le vendite di vino in Germania. Ma all’inizio del 2022, l’atmosfera è improvvisamente cambiata. WELT spiega il background e ciò a cui i tedeschi sono particolarmente interessati quando acquistano vino.

wUno dei più grandi vincitori della pandemia di Corona in Germania. Ad ogni chiusura, i numeri di vendita dei produttori di vino sono saliti alle stelle. Il risultato finale delle ultime due annate è un consumo pro capite di 20,7 litri.

Ciò significa che, in media, ogni tedesco ha consumato una bottiglia di vino in più rispetto ai tempi pre-pandemici. Ma ora il prossimo crollo: nei primi tre mesi del 2022 i consumatori di questo Paese hanno acquistato molto meno vino.

Le vendite sono diminuite del 18% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Anche rispetto al periodo prima di Corona, il meno è ancora del sette percento. Secondo il German Wine Institute (DWI), le cause principali risiedono negli alti prezzi dell’energia e in un forte aumento dei prezzi dei generi alimentari.

Leggi anche

I fratelli Jochen (a sinistra) e Christian Dresegacker si sono separati al lavoro ma sono ancora migliori amici

“Le persone hanno meno soldi nei loro portafogli. Alla fine, questo significa che ciò che non è assolutamente necessario viene risparmiato. Sfortunatamente, questo include anche gli steroidi”, afferma Monica Rol, direttore generale del DWI. A ciò si aggiunge l’incertezza causata dalla guerra in Ucraina.

Leggi anche

il mio annuncio investire nel verde

Quindi il settore si sta preparando per ulteriori cali nelle prossime settimane e mesi. “Finché la tesa situazione economica non migliorerà, si teme che questo sviluppo continuerà”, afferma DWI.

Fonte: Mondo Infografico

Tanto più che sul vino sono da aspettarsi forti sovrapprezzi. “Ci saranno aumenti di prezzo”, ha dichiarato il rappresentante dell’industria Reuel, osservando che i contenitori di vetro sono scarsi e costosi a causa dei prezzi elevati del gas.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“Chiunque si affidasse a bottiglie private ora dovrebbe prendere ciò che è disponibile”, riferisce l’esperto. Ma sono aumentati anche i costi di etichette e chiusure, così come i costi delle casse e del carburante per il trattore in vigna.

Fonte: Mondo Infografico

Ci sono limiti ai consumatori. Solo un tedesco su cinque è disposto a pagare più di dieci euro per una bottiglia di vino, secondo un sondaggio di POSpulse dello scorso novembre sulla disponibilità a spendere. I più alti indici di approvazione sono stati per la fascia di prezzo tra cinque e sette euro, seguita da vicino dalla fascia da sette a dieci euro.

Vino preferito dell’agricoltura locale. Secondo i dati del gruppo di ricerche di mercato GfK, le 13 regioni vinicole della Germania detengono una quota di mercato del 45%. Segue a distanza il vino italiano con una quota di mercato del 17 per cento, seguito dalla Spagna con il 12 per cento e dalla Francia con l’11 per cento.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“La diversità, il valore e l’individualità sono soprattutto apprezzati”, afferma DWI, che ha recentemente pubblicato uno studio sullo stato del vino tedesco. Uno dei preferiti dagli acquirenti in Germania è il vino bianco, che rappresenta quasi la metà di tutte le bevande alcoliche. I vitigni a bacca bianca rappresentano circa i due terzi delle superfici coltivate della Germania: di gran lunga il Riesling è al primo posto, seguito dal Müller-Thurgau e dal Pinot grigio.

La varietà di rose ha guadagnato popolarità tra i consumatori negli ultimi due anni, con una quota che è aumentata dal dieci al dodici percento durante la pandemia. In Germania, il vino viene acquistato principalmente nei negozi e nei supermercati. In totale, vi vengono vendute due bottiglie di vino su tre.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

READ  DAX inferiore a 14.500 punti: gli investitori si ritirano