Incerto il ritorno di Goretzka dall’infortunio – ‘Potrebbe volerci un’eternità’

Date:

Share post:

Benigna Baresi
Benigna Baresi
"Totale drogato di caffè. Ninja della TV. Risolutore di problemi impenitente. Esperto di birra."

Leon Goretzka (a sinistra) e l’allenatore del Bayern Monaco Julian Nagelsmann.Foto: www.imago-images.de / Frank Hoermann / SVEN SIMON

Leon Goretzka è scomparso dalla squadra di calcio da 60 giorni Bayern Monaco. Il nazionale ha giocato la sua ultima partita all’inizio di dicembre vincendo 3-2 sul Dortmund. Da allora, problemi con il tendine rotuleo ne hanno impedito il funzionamento.

Prima della partita contro l’RB Lipsia, l’allenatore del Bayern Julian Nagelsmann ha chiarito che Goretzka potrebbe essere fuori per un periodo più lungo. In una conferenza stampa, il 34enne ha dichiarato: “Il Lione non ha un programma. C’è stato un leggero passo indietro la scorsa settimana”.

Fino a questo punto il centrocampista è stato in grado di aumentare costantemente il carico, “per poi colpirlo con un leggero movimento”. Il risultato: Goretzka ora ha di nuovo problemi nella vita di tutti i giorni. “È una sensazione di disagio all’articolazione del ginocchio”, spiega Nagelsmann, spiegando infine che Goretzka potrebbe tornare “in brevissimo tempo nelle prossime due settimane” se l’infortunio si fosse attenuato come sembrava.

Tuttavia, per Nagelsmann, è ipotizzabile anche lo scenario completamente opposto: “Ma può anche durare un’eternità”. Poi aggiunse, un po’ perplesso: “Non posso dirti niente”.

Goretzka è un giocatore molto importante per il Monaco. Insieme a Joshua Kimmich ha formato a lungo una forte coppia di centrocampo. Da quando mi sono trasferito dallo Schalke a Bayern Goretzka ha completato 130 partite, segnando 27 gol e preparando 28 gol.

Prima della prima partita contro il Lipsia (sabato, 18:30), Nagelsmann ha parlato anche della partenza di Niklas Sule. L’allenatore del Bayern Monaco ha un rapporto speciale con il difensore centrale. Nagelsmann era già considerato un grande sostenitore di Sully all’Hoffenheim. Entrambi hanno lavorato insieme all’Hoffenheim e Nagelsmann conta anche sul difensore centrale del Bayern Monaco.

Una conversazione tra Süle e Nagelsmann

Tuttavia, all’inizio dell’anno, Sule ha informato i responsabili del Bayern Monaco che non avrebbe prolungato il suo contratto, che scade in estate. Il trasporto gratuito è imminente. Il giocatore ha spiegato anche questo al suo allenatore: Niklas è venuto e ha detto: “Allenatore, vado”. È stato relativamente semplice. Conosco le sue ragioni, ma sono rimaste tra di noi. Abbiamo avuto una conversazione aperta. So su quali basi è stata presa la decisione”.

Allo stesso tempo, Nagelsmann ha affermato di essersi anche chiesto se avesse fatto qualcosa di sbagliato o se avrebbe potuto migliorare qualcosa. “In questo caso penso che abbiamo fatto tante cose bene quando abbiamo lavorato insieme. Conosco le sue ragioni. Lo capisco quando le partite hanno determinati desideri, come un nuovo club o uno stipendio. Ci sono molte ragioni che entrano in gioco. Volevo tenerlo”.

(Stu)

Related articles

Southside Festival nel fango e nella pioggia: performance da megastar

Venerdì pomeriggio è iniziato il Southside Festival a Neuhausen op Eck. Si prevede che entro domenica il...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 22 giugno 2024 alle 14:08da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici...