Aprile 16, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In Germania il tasso è sceso al 2,2% a marzo

In Germania il tasso è sceso al 2,2% a marzo

BIl calo dei prezzi dell’energia e dei prodotti alimentari ha spinto l’inflazione in Germania al livello più basso degli ultimi tre anni a marzo. I prezzi al consumo sono aumentati solo del 2,2% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, come ha annunciato martedì l'Ufficio federale di statistica.

“Questo è il valore più basso dall’aprile 2021”, hanno detto gli statistici. Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano esattamente questo. A febbraio il tasso di inflazione ha raggiunto il 2,5%. Da febbraio a marzo i prezzi sono aumentati dello 0,4%.

L’energia a basso costo è il fattore decisivo

Il prezzo più basso dell’energia è stato il principale responsabile del calo dell’inflazione: costava in media il 2,7% in meno rispetto a marzo 2023, dopo che a febbraio i prezzi erano scesi del 2,4%. Per la prima volta da febbraio 2015 i prezzi dei generi alimentari sono scesi dello 0,7% (febbraio: +0,9). I servizi sono stati fatturati il ​​3,7% in più (febbraio: 3,4) rispetto all'anno precedente. La cosiddetta inflazione core, che esclude i prezzi dell'energia e dei prodotti alimentari, è leggermente scesa al 3,3%.

I consumatori tedeschi possono sperare in un'ulteriore riduzione dell'inflazione perché nei prossimi mesi meno aziende vogliono aumentare i prezzi: la misura delle aspettative sui prezzi è scesa a marzo al minimo di tre anni, ha rilevato l'istituto Ifo di Monaco nel suo sondaggio tra le aziende.