Febbraio 28, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il vulcano minaccia la capitale islandese – “Un nuovo capitolo è iniziato”

Il vulcano minaccia la capitale islandese – “Un nuovo capitolo è iniziato”
  1. Home page
  2. panorama

Un’eruzione vulcanica si sta avvicinando a sud della capitale islandese, Reykjavik. Un rigonfiamento di magma si è formato sottoterra vicino al leggendario Lago Blu.

Grindavik – Il 25 ottobre, sciami di terremoti hanno innescato un’allerta vulcano nella piccola città di Grindavik sulla penisola di Reykjaneskaji, a sud-ovest della capitale islandese Reykjavik. I terremoti hanno raggiunto il picco la sera del 10 novembre, quando nel sottosuolo si è formato un tunnel di magma lungo 15 chilometri.

L’eruzione vulcanica si avvicina in Islanda: “Un nuovo capitolo è iniziato”

La città costiera di Grindavik, che conta circa 3.700 abitanti e si trova a circa 50 chilometri da Reykjavik, è stata evacuata. Chiusa anche la Laguna Blu, molto apprezzata dai turisti, un paradiso balneare alimentato da acque termali vulcaniche.

Dopo che gli sciami sismici si sono temporaneamente calmati e i residenti sono stati autorizzati a tornare temporaneamente per raccogliere i loro oggetti personali, ha riferito il National Weather and Disaster Warning Service. Isole Fiorstova Venerdì (1° dicembre): “Si può dire con una certa certezza che è iniziato un nuovo capitolo”.

Un operaio misura la profondità dei buchi a Grindavik.
Nuovi buchi nel terreno appaiono costantemente dentro e intorno a Grindavik. © Imago/Raúl Moreno

L’esame dei dati delle stazioni GPS e delle immagini satellitari ha mostrato che si stava verificando un “sollevamento del suolo” nell’area di Svartsinji, a nord di Grindavik. Nella regione di Svartsje si trovano anche il Lago Blu e la centrale termica. Nelle ultime settimane, i bulldozer sono stati utilizzati per costruire dighe per proteggere la centrale elettrica dalla lava in arrivo.

La lava si sta raccogliendo vicino alla Laguna Blu: l’Islanda si aspetta presto un’eruzione vulcanica

“Si ritiene che il magma che si sta accumulando sotto Svartsinje e causando un rapido e continuo sollevamento del terreno stia alimentando il tunnel magmatico che passa sotto Selinjarfell e Hagafell. L’attività sismica è ora ai livelli più alti lì, ma è in corso,” Fjorstova Le isole continuarono. “Ora ci sono molti meno terremoti e di minore entità rispetto alle ultime settimane. Venerdì notte lungo la vena magmatica si sono registrate 250 deboli scosse. Il giorno prima si sono verificati 360 terremoti nell’arco della giornata. Venerdì notte ce ne sono stati solo 90 Ma questo non è un segno di rilassamento, tutt’altro.

“Un’eruzione è ancora possibile poiché il magma continua a fluire”, ha aggiunto. Il servizio meteorologico rileva inoltre che “la più alta probabilità di eruzione è nella parte centrale della diga tra Hagafell e Selingarfell”. La centrale elettrica e il Lago Blu si trovano a solo un chilometro a ovest della linea che divide questi due siti.

Il porto della città islandese sta affondando

Portale di notizie islandese Auto a quattro ruote motrici Secondo il rapporto, l’attività sismica ha portato anche all’approfondimento del porto di Grindavik. Il direttore del porto Sigurur Arnar Kristmundsson avrebbe affermato che il cambiamento in profondità è dovuto agli effetti dei terremoti. “Sembra che i pilastri siano affondati di 20-30 centimetri quando abbiamo misurato circa 10 giorni fa, quindi c’è la possibilità che il fondo possa essere affondato di conseguenza.”

A causa della continua serie di terremoti e della possibilità di un'imminente eruzione vulcanica, una delle maggiori attrazioni turistiche dell'Islanda è stata temporaneamente chiusa.  Si prevede che la piscina geotermica Blue Lagoon rimarrà chiusa fino al 16 novembre.
A causa della continua serie di terremoti e della possibilità di un’imminente eruzione vulcanica, una delle maggiori attrazioni turistiche dell’Islanda è stata temporaneamente chiusa. Si prevede che la piscina geotermica Blue Lagoon rimarrà chiusa fino al 16 novembre. © Laguna Blu Islanda/DPA

alto Vulcani.rete Nell’area urbana di Grindavik si sono formati nuovi vuoti, riconducibili al crollo delle cavità sotterranee. Si dice che alcuni di essi siano profondi 20 metri. Sono stati inoltre creati nuovi piani di costruzione. Il motivo potrebbe essere lo spostamento tettonico. L’Islanda si trova sulla linea di giunzione tra le placche divergenti nordamericana ed eurasiatica: la dorsale medio atlantica. La lava sale lungo queste creste e in alcuni posti, come in Islanda, queste creste si ergono sopra il mare.

Si teme un’imminente eruzione vulcanica non solo in Islanda, ma anche nei Campi Flegraini, un supervulcano nel sud In Italia -Ci sono segnali crescenti di un’epidemia imminente. Di fronte alla Sicilia le acque erano appena sotto la superficie del mare Scoperti tre nuovi vulcani.