Maggio 24, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il prossimo potente terremoto in Italia

Il prossimo potente terremoto in Italia
  1. Pagina iniziale
  2. il mondo

Un terremoto di magnitudo 4.2 ha colpito mercoledì mattina l’area vulcanica dei Campi Flegrei, nei pressi di Napoli. © Lena Klimkeit / dpa

Terremoti colpiscono ancora Napoli. I suoi effetti potevano essere avvertiti fino a Roma. La gente corre per le strade in preda al panico.

Aggiornato al 3 ottobre 2023, 7:38: Un altro terremoto ha colpito la zona intorno alla città di Napoli, nel sud Italia. Il terremoto di magnitudo 4.0 di lunedì sera ha colpito i cosiddetti Campi di Flagraion, ha spiegato la Protezione civile italiana al servizio online X, precedentemente noto come Twitter. Si tratta di una vasta area vulcanica attiva a ovest del Vesuvio. Non ci sono stati danni o feriti, ma il sisma ha continuato a provocare il panico tra i residenti e la protezione civile.

Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), l’epicentro del sisma è stato ad una profondità di circa tre chilometri tra le città di Napoli e Bosuvoli. Negli ultimi giorni si sono verificati una serie di terremoti nei campi Plegreyani. Mercoledì è stato registrato un terremoto di magnitudo 4.2: il più forte nella regione degli ultimi 40 anni. L’ultima grande eruzione vulcanica nei Campi Flegrei avvenne nel 1538. Si dice che una grande eruzione avvenuta circa 30.000 anni fa abbia contribuito all’estinzione dell’uomo di Neanderthal. Oggi nella regione vivono mezzo milione di persone.

Terremoto “molto forte” in Italia: magnitudo 4,2 della scala Richter – la gente corre in preda al panico

NAPOLI – Mercoledì mattina presto (27 settembre), un terremoto di magnitudo 4.2 ha colpito l’area intorno alla città di Napoli, nel sud Italia. Lo rende noto l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma. L’epicentro del terremoto è stato situato nei Campi Flegrei, un’area ad alta attività vulcanica a 20 chilometri dal Vesuvio.

Terremoto in Italia vicino a Napoli: nessun danno grave, ma panico nelle strade

La protezione civile italiana non ha riportato feriti o danni rilevanti nelle prime ore del mattino dopo il sisma. Ma i media locali hanno riferito che molte persone nella zona colpita sono scese in strada in preda al panico.

Mercoledì il sisma ha bloccato temporaneamente anche le infrastrutture. Le autorità hanno bloccato il traffico ferroviario per ore, chiuso scuole, edifici chiusi, strade e ponti chiusi per verificare eventuali danni alla stabilità. Il sindaco di Pozzuoli Luigi Manzoni ha detto su Facebook: “Siamo tutti svegli, il terremoto è stato fortissimo”.

1118 Scosse già d’agosto – nei Campi Plegrei presso Napoli

Piccoli terremoti non sono rari in Italia e soprattutto nella regione. Solo nell’agosto di quest’anno sono state segnalate 1.118 scosse, motivo per cui qui da oltre undici anni vige lo stato di allerta gialla. Tuttavia il terremoto delle 3:35 fu così forte che molto più tardi, a differenza della maggior parte degli eventi, i suoi effetti si fecero sentire in parte chiaramente anche a Roma e Potenza. Secondo Earthquakenews.de si è trattato del terremoto più potente avvenuto sul Vesuvio dal 1999.

Un terremoto sembra far parte di uno schema; Gli esperti avvertono ora di una serie di terremoti e di un’imminente eruzione del vulcano nei campi di Plegreyan. (nero/kiba/dpa/AFP)