Maggio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il “Pianeta 9” non esiste? La teoria della gravità alternativa lo rende superfluo

Il “Pianeta 9” non esiste?  La teoria della gravità alternativa lo rende superfluo
  1. Home page
  2. Lo sappiamo

Finora nessuno è riuscito a vedere il presunto “Pianeta Nove”. (Impressione dell’artista) © Caltech/R. Male (IPAC)

Un gruppo di ricerca applica la teoria della gravità alternativa MOND all’ipotetico “Pianeta 9” e scopre qualcosa di sorprendente.

Clinton – Ci sono ricercatori che presumono che esista un nono pianeta nel nostro sistema solare. Tuttavia, questo non significa Plutone, che è stato retrocesso da pianeta a pianeta nano nel 2006. Si dice che l’unico ipotetico “Pianeta Nove” sia molto più lontano dal Sole di Plutone ed è cinque volte più grande della Terra. Solo allora si potrà spiegare qualcosa che gli esperti hanno scoperto: il movimento di alcuni oggetti nella cosiddetta Cintura di Kuiper nel nostro sistema solare ha senso solo se esiste questo Pianeta Nove.

Ma sebbene le persone stiano cercando il “Pianeta 9” da diversi anni e ci siano varie teorie, non è stato ancora trovato. Una coppia di ricercatori statunitensi ha avanzato una teoria diversa: cosa accadrebbe se il “Pianeta 9” non esistesse e gli strani movimenti degli oggetti nella fascia di Kuiper potessero essere spiegati in modo diverso?

Il “Pianeta 9” non esiste nel nostro sistema solare?

La fisica teorica Katherine Brown (Hamilton College) e il suo collega Harsh Mathur (Case Western Reserve University) hanno testato la teoria della gravità alternativa modificata Newtoniana Dynamics (MOND) sugli oggetti della fascia di Kuiper. “Volevamo vedere se i dati a sostegno dell’ipotesi del ‘Pianeta 9’ escludessero effettivamente la teoria MOND”, spiega Brown in uno degli articoli. avviso La loro università.

Invece, il gruppo di ricerca ha scoperto che MOND predice accuratamente i movimenti osservati e ha portato alla teoria del “Pianeta 9”. Lo studio è Nella rivista specializzata Rivista astronomica Indietro.

Una teoria MOND alternativa renderebbe superfluo il “Pianeta 9”.

La teoria MOND presuppone che la famosa legge di gravitazione di Isaac Newton sia valida solo fino a un certo punto. Se l’accelerazione gravitazionale prevista dalla legge di Newton diventa sufficientemente piccola, la MOND consente un comportamento gravitazionale diverso. Alcuni esperti vedono addirittura la teoria come un’alternativa alla materia oscura, un termine usato in astrofisica per descrivere un’ipotetica forma di materia che ha effetti gravitazionali nell’universo ma non emette luce e non è stata ancora scoperta.

“MOND è davvero bravo a spiegare le osservazioni su scala galattica”. Lui dice “Ma non mi aspettavo che avrebbe avuto un impatto così evidente sul sistema solare esterno”, continua il coautore Mathur. “Indipendentemente dal risultato, questo lavoro dimostra che un sistema esosolare può essere utilizzato come sistema esosolare”, aggiunge il collega Brown. Laboratorio di sperimentazione “La gravità e lo studio dei problemi di fisica fondamentale”. (fattura non pagata)