Ottobre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il giorno della Borsa sarà lunedì 28 marzo 2022

Secondo gli esperti, la guerra in Ucraina sta lasciando il segno anche in borsa nella nuova settimana di negoziazione. L’ottimismo economico dall’inizio dell’anno si è quasi raffreddato, afferma l’analista Yushin Stanzel del broker Internet CMC Markets. “Dal momento che l’invasione russa dell’Ucraina e l’accelerazione della spirale delle sanzioni con il quasi totale isolamento della Russia dall’Occidente, la minaccia di una recessione ha sostituito il precedente scenario di boom nel giro di poche settimane”.

Gli oneri maggiori sono minacciati da impatti secondari, avverte il gestore di portafoglio Andrew Smith del gestore patrimoniale Threadneedle. L’aumento dei prezzi dell’energia riduce il reddito disponibile per i consumatori e aumenta i costi aziendali. Questi dovranno anche fare i conti con il peggioramento dei problemi di approvvigionamento.

Un altro rischio economico è il previsto aumento dei tassi di interesse, avverte Peter de Quincel, asset manager Degrove Peterkam. “Le banche centrali hanno deciso di mantenere la loro credibilità nella lotta all’inflazione letteralmente ‘a tutti i costi’. Anche se i rischi di recessione aumentano e si concretizzano”. Negli Stati Uniti, gli investitori si aspettano per lo più un aumento della Fed di mezzo punto percentuale al prossimo incontro all’inizio di aprile, il doppio rispetto a metà marzo. Il membro del consiglio Frank Elderson della Banca centrale europea (BCE) non esclude un aumento dei tassi quest’anno.

In questo contesto, gli investitori azionari prestano sempre maggiore attenzione ai rendimenti obbligazionari, in particolare negli Stati Uniti. Lì, l’obbligazione a due anni attualmente produce circa il 2,15% in più rispetto all’obbligazione a dieci anni, che produce un rendimento del 2,35%. Se i rendimenti delle obbligazioni a breve termine superano quelli dei titoli a lungo termine, gli esperti parlano di “curva dei rendimenti inversa”. È visto come un segno di una recessione che si avvicina.

READ  Famiglie, pensionati e i loro partner - che ottengono la maggior parte dei soldi

Poiché questo di solito accade solo con un ritardo di pochi mesi, non si può escludere un “boom catastrofico”, afferma Stanzel, esperto di CMC. Perché anche un’effettiva recessione, dati economici che superano le aspettative inferiori possono portare a salti di prezzo. la settimana scorsa Dax Più del mezzo per cento. Tuttavia, nella settimana precedente era aumentato di circa il 6%, più di quanto non fosse stato in un anno e mezzo. Gli investitori stanno nuovamente accumulando azioni perché i mercati azionari sono crollati all’inizio del mese a causa dell’invasione russa dell’Ucraina. È probabile che l’indice principale segua bonus aggiuntivi all’inizio di guadagni minori di venerdì: attualmente si stima che salga di circa 90 punti a 14.395 punti.

All’inizio della settimana, ci sono solo alcuni eventi all’ordine del giorno che influenzeranno il prezzo delle azioni: dopo il Daimler Truck, la rivale VW Veicoli Commerciali presenterà il rapporto annuale. La Società tedesca per la protezione della proprietà di valori mobiliari (DSW) fornisce informazioni sulla watchlist e sul futuro dell’assemblea generale nel periodo post-Corona.