Aprile 16, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il generale minaccia la Russia di Putin con 60mila soldati Nato in Ucraina

Il generale minaccia la Russia di Putin con 60mila soldati Nato in Ucraina
  1. Home page
  2. Politica

Insiste

Crescono le voci a sostegno dell'iniziativa del presidente francese Macron sulle forze di terra. Ora il capo di stato maggiore Pierre Scheel fornisce numeri concreti.

PARIGI – Lo scenario dei “soldati della NATO in guerra contro la Russia” sembra diventare sempre più realistico. La campagna del presidente francese Emmanuel Macron per schierare truppe di terra nella guerra in Ucraina ha ricevuto il sostegno del ministro degli Esteri polacco Radoslaw Sikorski e del primo ministro estone Kaja Kallas. Sembra che ci siano venti favorevoli per Macron anche nella stessa Francia: il capo di stato maggiore Pierre Scheele è stato molto specifico al riguardo.

Schell ha scritto in un articolo ospite per il quotidiano francese che la Francia è in grado di formare una divisione di 20.000 soldati entro 30 giorni. le Monde. Puoi persino comandare una forza di 60.000 soldati. L'obiettivo dichiarato di Schell: cambiare le tendenze, risolvere i conflitti, creare solidarietà e scoraggiare gli attacchi contro “la Francia, il suo popolo, i suoi territori e i suoi interessi”.

Base aerea in Albania, Stato membro della NATO: a medio termine anche l'Ucraina dovrebbe aderire alla NATO, chiede la politica Marie-Agnes Strack-Zimmermann del Partito democratico libero. ©Armando Papani/DPA

Il capo di stato maggiore francese Schell sullo spiegamento delle forze di terra della NATO: se vuoi la pace, devi combattere

“A differenza degli sforzi di pace dei paesi europei, i conflitti in corso ai confini del nostro continente non testimoniano tanto il ritorno della guerra quanto la sua continuazione come mezzo accettabile per risolvere i conflitti”, afferma Scheel. Riassume il suo discorso in un proverbio latino: Se vuoi la pace, devi combattere.

La Russia prende sul serio le dichiarazioni della Francia sull'invio di soldati nella guerra in Ucraina. Lo ha detto all'agenzia di stampa ufficiale russa il capo dei servizi segreti esteri, Sergei Naryshkin RIA Novosti A proposito: le informazioni indicano che il governo francese sta preparando ordini di marcia per 2.000 soldati.

Nel frattempo continuano i combattimenti nella regione di Belgorod, al confine con la Russia, così come nella vicina Kursk. Rapporto da Newsweek Secondo i rapporti, le forze ucraine hanno attaccato la centrale nucleare russa di Kurchatov con almeno cinque droni. Tuttavia, questo attacco è stato abbattuto dal sistema di difesa aerea russo. Ma la caduta dei detriti ha danneggiato una sottostazione che fornisce elettricità ad almeno sette strade.

Il presidente del Consiglio della Federazione accusa la NATO di coordinarsi con l'esercito ucraino

La presidente del Consiglio della Federazione Russa, Valentina Matvienko, ha annunciato una “risposta adeguata” agli attacchi nella regione di confine, annunciando Agenzia di stampa tedesca menzionato. Si parla di attacchi deliberati contro obiettivi civili da parte dell’Ucraina e si accusano gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e la NATO di coordinare l’esercito ucraino. Finora hanno… dpa Tuttavia, solo i gruppi filoucraini sono a conoscenza degli attacchi nella regione.

Putin ha annunciato domenica sera che la Russia potrebbe avanzare nel territorio ucraino nella regione di confine. L'obiettivo è prevenire gli attacchi a Belgorod creando una zona cuscinetto. In primo luogo, le forze armate russe hanno attaccato con missili la capitale ucraina, Kiev, nella notte tra mercoledì e giovedì. (sis/dpa)