Maggio 27, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il buco nero segue nuove stelle attraverso lo spazio

Il buco nero segue nuove stelle attraverso lo spazio
  1. Pagina iniziale
  2. sapere

creatura:

da: Stendardo Tanya

Buco nero. (immagine iconica) © imago / CHROMORANGE

A quanto pare, un buco nero è stato espulso dalla sua galassia. Ora sta sfrecciando nello spazio, trascinandosi dietro una scia di nuove stelle.

NEW HAVEN – Nel mezzo di grandi galassie ci sono buchi neri supermassicci che si nutrono di tutto ciò che si avvicina a loro: gas, polvere e stelle, per esempio. Di norma, i buchi neri supermassicci sopravvivono – Uno di questi è anche al centro della Via Lattea – al suo posto. Ma in rari casi, un buco nero può essere espulso dalla sua galassia.

Nuovo studio, finora solo su un server di prestampa arXiv Pubblicato, ma già dalla rivista di settore Lettere del diario astrofisico Accettato, i rapporti ora indicano l’esistenza di un buco nero supermassiccio. È stata espulsa dalla sua galassia e ora sta correndo nello spazio. Secondo l’International Research Group, il buco nero supermassiccio genera onde d’urto sul suo percorso e porta alla formazione stellare.

Un enorme buco è stato espulso da una galassia

Il gruppo di ricerca guidato dal professore di astronomia e fisica della Yale University Peter van Dokkum ipotizza che il buco nero sia stato espulso dalla sua galassia quando si è fuso con un’altra galassia. Nel processo, due buchi neri supermassicci si incontrano e possono coesistere pacificamente per molto tempo. Ma alla fine, quando viene aggiunta una terza galassia con un altro buco nero supermassiccio, uno dei buchi neri può essere “eliminato” dalla galassia.

Nonostante le loro enormi dimensioni, i buchi neri supermassicci sono difficili da trovare perché assorbono tutta la luce e nulla sfugge. Tuttavia, i ricercatori hanno ora rilevato una strana struttura nelle nuove immagini del telescopio spaziale Hubble: una banda stretta e diritta di stelle di nuova formazione più lontane dalla galassia.

Un buco nero lascia una scia di una stella

L’ipotesi del gruppo di ricerca: nel suo percorso attraverso lo spazio, un buco nero interagisce con il mezzo perigalattico (il gas che circonda le galassie). Mentre il buco nero si muove attraverso l’idrogeno ionizzato, può essere generata un’onda d’urto gassosa con una lunga traiettoria. In questa traccia, le nuvole di gas possono raffreddarsi e formare stelle che sembrano “nodi” nella traccia.

“Abbiamo visto una linea sottile nell’immagine di Hubble che puntava direttamente al centro della galassia”, ha detto Van Dokkum a WordsSideKick.com. “Utilizzando il telescopio Keck, abbiamo scoperto che la linea e la galassia sono collegate”. La forma della galassia suggerisce che si sia fusa con un’altra galassia.

La lunghezza della striscia nello spazio è di oltre 200.000 anni luce. L’analisi del gruppo di ricerca ha mostrato che le stelle nella barra sono giovani, il che significa che il buco nero non le ha “prese” dalla sua galassia precedente. Deve essersi originato nel percorso del gas espulso dal buco nero.

Il buco supermassiccio ha una massa di 20 milioni di soli

Il team di ricerca stima che il buco nero, che ha una massa di 20 milioni di soli, sia stato espulso dalla sua galassia ospite 39 milioni di anni fa. Ora sta correndo attraverso l’universo a 5,6 milioni di chilometri all’ora.

bollettino satellitare

Iscriviti alla newsletter dello spazio gratuito e rimani informato.

Anche se le osservazioni e i calcoli del gruppo di ricerca parlano chiaramente a favore di un buco nero supermassiccio: c’è solo un modo per determinare se la teoria è corretta, scrivono gli autori: “La ‘prova definitiva’ per questo scenario sarebbe l’identificazione inequivocabile del buco nero buco stesso». Se la teoria del gruppo di ricerca sarà confermata, sarà la prima volta che avremo prove evidenti che i buchi neri supermassicci possono sfuggire dalle loro galassie, afferma Ducum. (fattura non pagata)