Aprile 17, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

IKEA arriva nel quartiere di Monaco – tutte le informazioni – Monaco

IKEA arriva nel quartiere di Monaco – tutte le informazioni – Monaco

IKEA arriverà a Monaco entro la fine dell’anno. Tuttavia, il gruppo di mobili svedese non si trasferisce nell’ex Kaufhof am Stachus, che offre 20.000 metri quadrati, ma apre uno studio di progettazione a “Riem Arcaden” e “Pasing Arcaden”. A 300 metri quadrati ciascuno, devono essere molto più piccoli dei negozi di arredamento delle grandi catene.

Finora, IKEA ha gestito due di queste gigantesche filiali nell’area di Monaco. Uno di questi si trova a Brunthal, nel distretto meridionale di Monaco, e l’altro a Eching, vicino a Frisinga. “Progettando studi in posizioni centrali a Monaco, stiamo ampliando la nostra gamma e rendendo IKEA più accessibile alle persone che non hanno un’auto”, afferma Walter Kadnar, presidente di IKEA Germania da settembre 2022. Non si sa ancora quando esattamente apriranno i due nuovi studi a Monaco. L’azienda sta già assumendo nuovi dipendenti.

Ikea vuole creare più studi in un totale di 40 regioni in tutto il mondo. I clienti non troveranno lì la solita sala self-service, dove devono bilanciare borse marroni piatte sui loro carrelli della spesa. Sono inoltre esonerati dal consueto corso obbligatorio che li accompagna in tutte le sezioni. In alternativa, le persone possono avere la propria nuova cucina, armadi o l’intero interno progettato dallo staff. Se lo desideri, puoi ordinare il mobile direttamente sul sito e verrà consegnato a casa tua o presso la filiale desiderata.

Il rapporto del gruppo di vendita al dettaglio con le città ei loro cittadini è complesso. Come regola generale, Ikea costruisce il suo magazzino di mobili in un campo fuori dalla grande città, compresi migliaia di posti auto e un raccordo autostradale. Ma il principio del “campo verde” sta raggiungendo i suoi limiti: sempre più famiglie nelle grandi città non hanno un’auto e preferiscono ordinarla online o farsela consegnare. Per Ikea questo significa andare nelle grandi città, anche se le superfici di vendita sono più piccole e lo spazio di stoccaggio è limitato, per non parlare dei parcheggi. Ma il gruppo è impopolare nei centri urbani, come Amburgo o Vienna, dove i cittadini hanno protestato contro i piani. Questo non è stato ancora tentato a Monaco.

IKEA è la più grande azienda di mobili al mondo con 371 negozi in 31 paesi. Ci sono 54 filiali in Germania, la prima delle quali è stata aperta a Eching quasi 50 anni fa. “Il fatto che stiamo anche sviluppando il futuro dell’azienda in questa regione ha un significato molto speciale per noi”, afferma Kadnar. Lui stesso iniziò il suo apprendistato all’Ikea ​​di Eching.

Le case Ikea, che dall’esterno sembrano enormi scatole di metallo, possono essere viste a chilometri di distanza con la loro splendida combinazione di colori blu e giallo. Il design non è casuale: sono i colori della bandiera svedese. Gran parte dei mobili venduti dall’azienda ha ancora un tocco scandinavo. Ma solo una piccola parte è prodotta in Svezia e la maggior parte proviene dall’Estremo Oriente, principalmente dalla Cina.