Luglio 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I virus degli scimpanzé nel vaccino AstraZeneca non hanno nulla a che fare con il vaiolo delle scimmie

Aggiornato il 01/06/2022 13:08

Il foglietto illustrativo del vaccino di Astrazeneca mostra che contiene “l’adenovirus dello scimpanzé indebolito”. Alcune pubblicazioni online suggeriscono che questi virus sono associati all’infezione da vaiolo delle scimmie. Questo non è vero: secondo gli esperti, gli agenti patogeni non hanno nulla a che fare l’uno con l’altro.

Si diffonde sui social l’immagine del foglietto illustrativo che elenca gli ingredienti Vaccinazione COVID-19 Dovrebbe apparire da Astrazeneca. Tra le altre cose, la frase “adenovirus scimpanzé” (adenovirus scimpanzé) è contrassegnata in rosso nell’immagine. “Tutti si interrogano sul vaiolo delle scimmie. L’adenovirus degli scimpanzé nel vaccino AstraZeneca”, dice.

I post stanno circolando su Facebook e altri social media suggerendo un legame tra il vaccino Astrazeneca COVID-19 e i casi di vaiolo delle scimmie.

© Fonte: Facebook; Screenshot e opacità: assegno valido

Tuttavia, contrariamente a quanto suggerito dalle pubblicazioni, non esiste un legame plausibile tra l’adenovirus utilizzato come virus vettore nel vaccino Astrazeneca e il vaiolo delle scimmie. “Il vaiolo della scimmia e l’adenovirus non sono correlati”, secondo Stefan Becker, vice coordinatore delle malattie infettive emergenti presso il Centro tedesco per le malattie infettive (DZIF).

Leggi anche: Monkeypox: Quello che tutti dovrebbero sapere ormai sull’infezione

Il vaiolo delle scimmie è causato da virus del vaiolo, il vaccino Astrazeneca contiene virus completamente diversi

Si chiama vaccino Astrazeneca vettore di vaccino. Contenere Secondo l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) Domani scimpanzé. Anche gli altri ingredienti nel foglio illustrativo sono gli stessi elencati nell’EMA.

Nella produzione dei vaccini utilizzati non è pericoloso per l’uomo virus Una piccola informazione genetica SARS-CoV-2 Viene utilizzato fino a quando il corpo non sviluppa anticorpi contro di esso. Il virus vettoriale stesso è solo un vettore e non può riprodursi o farti ammalare. Anche Stephen Becker di DZIF ci ha scritto via e-mail.

Il virus utilizzato nel vaccino Astrazeneca è il cosiddetto adenovirus. fastidioso Pagina informativa dell’Università di Oxfordchi dentro Sviluppo del vaccino Coinvolto, provoca un comune raffreddore negli scimpanzé. D’altra parte, il vaiolo delle scimmie appartiene Secondo l’Istituto Robert Koch, (RKI) al genere Orthopoxviruses e sono correlati ai poxvirus nell’uomo.

Stefan Becker ci ha scritto: “Gli adovirus sono una famiglia di virus diversa rispetto al vaiolo delle scimmie; entrambi si trovano in parti diverse delle cellule infette, l’adenovirus viaggia verso il nucleo cellulare e il virus del vaiolo delle scimmie si replica in citosol di cellule. “Il citosol è un fluido all’interno della cellula.

La malattia si verifica tra l’altro nei roditori in Africa

Il vaiolo delle scimmie provoca febbre, mal di testa, mal di schiena e dolori muscolari Oltre a linfonodi ingrossati e brufoli sulla pelle, che possono lasciare cicatrici profonde nei casi più gravi.

Contrariamente a quanto potrebbe suggerire il nome vaiolo delle scimmie, Il virus infetta principalmente i roditoriCom’è Istituto Friedrich Loeffler (Istituto federale di ricerca per la salute degli animali) e RKI scrivono all’unisono. Come il mondo dei virus Sandra Cesek su Twitter Spiegato, il vaiolo delle scimmie è stato rilevato per la prima volta nelle colonie di scimmie in Danimarca nel 1958 e rilevato per la prima volta negli esseri umani nel 1970. Cesek ha scritto che c’è stata una grave epidemia di vaiolo delle scimmie negli Stati Uniti nel 2003. Dal Agenzia statunitense per il controllo delle malattie L’epidemia è stata attribuita all’importazione di roditori.

Puoi trovare notizie più attuali qui

CORRECTIV è un centro di ricerca senza scopo di lucro, indipendente e pluripremiato. I giornalisti investigativi conducono ricerche a lungo termine sulle lamentele nella società, come il furto fiscale CumEx o il finanziamento illegale di feste.

Un team editoriale dedicato alla verifica delle notizie – CORRECTIV.Faktencheck – controlla le affermazioni e le voci fuorvianti sui social media. I fact-checker spiegano in che modo le segnalazioni errate influiscono sulla nostra percezione e come puoi proteggerti da segnalazioni errate mirate.

Se ti imbatti in potenziali bufale o voci, puoi inviare questo controllo CORRECTIV.fact per verificarlo, tramite CrowdNewsroom o tramite WhatsApp al numero +49-151-17535184.

Karl Lauterbach

Il ministro federale della Sanità Karl Lauterbach prevede che le prime dosi del vaccino contro il vaiolo delle scimmie verranno somministrate nelle prime due settimane di giugno. “40.000 unità arriveranno nelle prime due settimane di giugno, poi 200.000 unità dopo”, ha detto domenica il politico dell’SPD in un rapporto dell’ARD da Berlino. Un contratto simile è stato firmato e la società è ancora in attesa di una sua risposta. “Ma suppongo che avremo presto quel vaccino”, ha detto Lauterbach. (Dpa)

READ  Cibo per la salute nella stagione oscura