Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I tuoi occhi possono dirci quando morirai

C’è una buona ragione per cui il medico usa la luce per dilatare le pupille durante la visita oculistica annuale.

I tuoi occhi non solo forniscono accesso alla tua anima, ma possono anche rivelare molto sulla tua salute e longevità. Un nuovo studio suggerisce che un semplice esame della vista può prevedere l’aspettativa di vita. Lo studio, classificato come il primo del suo genere, potrebbe essere utile per determinare l’impatto di alcune malattie sull’aspettativa di vita umana.

Età retinica e longevità

È noto da tempo che le cellule retiniche si deteriorano con l’età. Un esempio è lo sviluppo del glaucoma, che è comune negli anziani.

in Giornale britannico di oftalmologia Tuttavia, uno studio pubblicato ha rilevato che le persone con una retina più grande della loro età effettiva hanno maggiori probabilità di morire entro il prossimo decennio. Il coautore dello studio Dr. Mingguang viene da Centro di ricerca sugli occhi Inoltre, l’Australia:

La retina fornisce una “finestra” unica e facilmente accessibile per valutare i processi patologici alla base delle malattie vascolari e neurologiche sistemiche associate a un aumentato rischio di morte.

la mia unghia
uomo che fa una visita oculistica Nastasic @Getty Images

Differenza di età nella retina

Per raggiungere questa conclusione, il gruppo di ricerca internazionale analizza ad alta voce CNN Oltre 130.000 immagini campione della retina raccolte dai partecipanti del Regno Unito BioBancauno studio governativo a lungo termine su oltre 500.000 partecipanti britannici di età compresa tra 40 e 69 anni.

Utilizzando una sorta di modello di apprendimento automatico, i ricercatori sono stati in grado di stimare il “divario di età retinica” tra lo stato biologico effettivo dell’occhio e l’età di una persona dalla nascita. Grandi differenze di età nella retina erano associate a un aumento del rischio di morte dal 49 al 67% per cause diverse da malattie cardiovascolari o cancro. I ricercatori scrivono nei loro risultati:

I nostri nuovi risultati rivelano che la differenza di età retinica è un predittore indipendente di aumento del rischio di morte, in particolare di malattie non cardiovascolari/mortalità non tumorale. Questi risultati suggeriscono che l’età retinica può essere un biomarcatore clinicamente importante dell’invecchiamento.

Interessante anche:

Occhiali da sole economici: i medici avvertono degli effetti dannosi degli occhi

READ  Bilancio settimanale RKI: coronavirus basso, più casi di influenza - Wikipedia

Corona: nuovi drammatici sintomi agli occhi che preoccupano i ricercatori

I ricercatori hanno scoperto la fontana della giovinezza? La vaccinazione rivoluzionaria deve essere in grado di fermare il processo di invecchiamento

Traduci dall’inglese Ohmymag Regno Unito