Maggio 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I ricercatori scoprono nuovi batteri come marcatori

  1. Pagina iniziale
  2. Globalismo

creatura:

a: yasina hib

La prostata è colpita nel 22% dei casi di cancro negli uomini tedeschi. © Picture Alliance / dpa / Axel Heimken

Il cancro alla prostata è il tipo più comune di cancro tra gli uomini in Germania. Un team di ricercatori sta ora scoprendo nuovi tipi di batteri che potrebbero aiutare nella diagnosi precoce.

Norwich – Ci è riuscito con circa il 22%. Cancro alla prostata Quasi un quarto dei casi di cancro sono negli uomini in Germania. Questo tipo di cancro è diffuso in tutto il mondo. Circa 250.000 uomini muoiono ogni anno a causa di questa malignità. Il rischio di sviluppare il cancro alla prostata aumenta con l’età. Secondo la German Cancer Foundation, i rischi aumentano anche se ci sono già casi, soprattutto tra i parenti “di primo grado” in famiglia. per me Gli uomini di età superiore ai 45 anni possono sostenere l’esame una volta all’anno Palpazione della prostata. I costi di questo esame sono a carico delle compagnie di assicurazione sanitaria obbligatorie. Un esame del sangue, chiamato test del PSA, non è coperto, ma consigliato. I ricercatori in Inghilterra hanno ora scoperto quattro nuovi tipi di batteri che potrebbero anche aiutare nella diagnosi precoce.

Cancro alla prostata: uno studio dall’Inghilterra con nuove scoperte

gruppo di ricerca Gran Bretagna Lo studio è stato pubblicato per nome sulla rivista specializzata “European Urinary Tract Tumors”. Microbiomi urinari e prostatici legati a gruppi umani a rischio di cancro alla prostata.. La principale scoperta degli scienziati britannici: i batteri nelle urine e nella prostata potrebbero fungere da potenziali marcatori predittivi. Combinato con i dati di altri studi, questo dovrebbe fornire un punto di partenza per future indagini sul ruolo dei batteri nello sviluppo del cancro alla prostata.

  • Studio: I microbiomi dell’urina e della prostata sono associati a gruppi umani a rischio di cancro alla prostata
  • Data di uscita: 18/04/2022 a Tumori urologici europei
  • Autori: Rachel Hirst, Emma Mead, Abraham Jehaway et al.
  • Campione: 215 pazienti
READ  La prevalenza del cancro della pelle: nuovi fatti e cifre / La prevenzione attraverso il controllo...

Cancro alla prostata: è possibile confermare la presenza di circolazione sanguigna nella prostata

Nello studio, il team di ricerca ha esaminato le secrezioni di urina e prostata di 215 pazienti che avevano già un cancro alla prostata. I ricercatori hanno spiegato che “le sostanze secrete dalla prostata compaiono nelle urine e il riflusso di urina nella prostata è ben documentato, il che supporta la presenza di circolazione sanguigna nella prostata”. Nella fase successiva, sono stati identificati diversi generi e specie di batteri utilizzando l’estrazione del DNA. Quattro di loro non potevano eguagliare i tipi di batteri precedentemente conosciuti. Il team ha affermato che “grandi accumuli di batteri nelle urine potrebbero essere significativamente associati a un aumentato rischio di cancro alla prostata”. Dalle loro scoperte, gli scienziati sperano che il Dr. Rachel Hurst potenzialmente avvia nuove opzioni di trattamento.