Ottobre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I ricchi vogliono codici di stato: Jeff Bezos è ultramoderno con uno yacht di lusso

I ricchi vogliono codici di stato
Jeff Bezos nella giusta direzione con i superyacht

Di Diana Dettmer

Il commercio di navi di lusso è in forte espansione. Mai prima d’ora sono stati venduti così tanti yacht come durante la pandemia. I super ricchi stanno diventando sempre più ricchi grazie alla politica dei bassi tassi di interesse e al boom del mercato azionario dopo la crisi del Corona. I lavoratori ad alto reddito come il fondatore di Amazon Bezos devono affrontare un problema di benessere: dove mettono i soldi?

Il regista Steven Spielberg si è regalato il personaggio più importante l’anno scorso, anche l’oligarca russo Roman Abramovich ne ha uno nuovo e il fondatore di Amazon Jeff Bezos ne vuole uno più grande. Chiamati “Seven Seas”, “Solaris” o “Y721”, sono molto esclusivi e sono i numeri uno nella lista dei desideri di molte persone facoltose: i super yacht.

Secondo la società di dati VesselsValue, l’anno scorso sono state vendute 887 navi. Si tratta di un aumento del 77% rispetto all’anno precedente, rispetto al 2019, ed è più del doppio di quel numero. E così il trend di uscita dell’epidemia si è confermato anche nel settore del lusso: i super ricchi come le dimore galleggianti che sembrano palazzi. Questo non esce dal nulla.

Secondo VesselsValue, il principale motore del boom è il desiderio di riprendersi dalla pandemia. Le persone cercano distanza e sicurezza. Fedele allo slogan: “Compra una barca, Corona non sa nuotare” (Compra una barca, il virus non sa nuotare), il caporedattore di “Boat International” Stuart Campbell ha commentato la tendenza dell’anno scorso per la BBC . Inoltre, lo yacht aumenta anche il raggio di movimento durante gli arresti in modo piacevole.

Corsa all’oro pandemica

Un altro driver importante è lo straordinario aumento della ricchezza tra i super ricchi durante la pandemia. Da allora, sono stati in grado di offrire il lusso della sicurezza e della libertà di movimento con maggiore facilità. L’aumento della domanda ha anche spinto i prezzi delle navi, ma grazie al boom dei mercati azionari e ai bassi tassi di interesse delle banche centrali, molte persone super ricche hanno fatto più soldi che mai durante gli anni del Corona. Anche le recenti turbolenze del mercato azionario non fanno molta differenza.

Secondo Oxfam, i dieci miliardari più ricchi da soli, inclusi fondatori come Jeff Bezos, Elon Musk e Mark Zuckerberg o investitori come Warren Buffett, hanno raddoppiato la loro ricchezza da $ 700 miliardi a $ 1,5 trilioni durante la crisi del Corona. “Per i miliardari, l’epidemia è come una corsa all’oro”, ha commentato di recente Manuel Schmidt di Oxfam Germany. E se non hai abbastanza soldi o contanti in questo momento, i prestiti economici possono aiutarti a “comprare la distanza sociale” con il piano, come dice Bloomberg cita il gestore patrimoniale.

L’afflusso di denaro ha innescato la competizione per gli status symbol, che a volte hanno avuto conseguenze assurde, come ha dimostrato l’ultimo grande progetto del fondatore di Amazon Bezos. La seconda persona più ricca del mondo dopo Elon Musk, CEO di Tesla, è diventata anche un marinaio hobbista. Attualmente sta costruendo la nave dei suoi sogni da una compagnia di navigazione olandese. Costo: 500 milioni di dollari.

Più grande non significa necessariamente migliore

Con una lunghezza di 127 metri e con molto comfort e alta tecnologia, dicono gli addetti ai lavori, “Y721” non è altro che un contendente per il titolo di yacht a vela più grande del mondo. In confronto, la nuova nave di Oligarca Abramovich, la Solaris, era più costosa, ma a 140 metri si dice che non faccia nemmeno la top 10 dell’attuale flotta di lusso del mondo.

Il problema con il nuovo yacht di Pizzo: all’inizio non le è passato. Ad un’altezza di 40 metri, i suoi tre punti di riferimento sono troppo alti per quello. Uno storico ponte di Rotterdam, costruito nel 1878 e ricostruito dopo i bombardamenti tedeschi durante la seconda guerra mondiale nel 1940, blocca la strada verso il mare aperto. Poiché lo yacht gigante non si sarebbe adattato al ponte Koningshaven, nel frattempo si diceva che sarebbe stato smantellato per il passaggio. La compagnia di navigazione e Bezos sostengono i costi. Il sindaco di Rotterdam da allora lo ha negato.

Anche se una soluzione non è ancora in vista, è probabile che Bezos alla fine sarà dalla parte dei vincitori. Perché non ci si può aspettare che la corsa per yacht più grandi, più veloci e più costosi finisca presto, anche se i tassi di interesse aumentano e i prezzi dei mercati azionari scendono. Gli yacht di lusso non sono generalmente considerati investimenti. Ma la domanda è enorme e i prezzi non diminuiranno nel prossimo futuro.

Ci vogliono anni per costruire nuove navi. I materiali sono scarsi a causa dei problemi della catena di approvvigionamento e costosi a causa dell’aumento dei costi delle materie prime. Anche la manodopera è scarsa e il mercato dell’usato è vuoto. “È un ottimo momento per essere un proprietario di uno yacht”, ha affermato Bloomberg cita Sam Tucker di VesselsValue. “Coloro che hanno acquistato un anno fa ora possono vendere con profitto dopo aver goduto di una stagione gratuita su uno yacht di lusso”. Bezos deve arrivare prima. In caso di dubbio, prende il suo yacht di riserva. Ha ordinato un’altra nave chiamata “YS 7512” dal produttore Damen Yachts.

READ  La famosa compagnia di telefonia mobile è insolvente: debiti fiscali di 70 milioni di euro