Dicembre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I modelli sono troppo costosi: i fornitori di auto si aspettano un calo della produzione di auto nuove

modelli costosi
I fornitori di auto si aspettano una stagnazione nella produzione di auto nuove

Al fine di ridurre le emissioni di anidride carbonica dal traffico stradale, l’Unione Europea intende vietare la vendita di motori a combustione nel prossimo futuro. Quindi entro il 2030 dovrebbero esserci circa 15 milioni di auto elettriche sulle strade tedesche. Ma i fornitori di automobili Bosch e ZF dubitano che questo obiettivo sia realistico.

Alla luce dell’attuale crisi, i rappresentanti dei maggiori fornitori di automobili tedeschi Bosch e ZF vedono in pericolo il passaggio alla mobilità elettrica. In un’intervista con Spiegel, Sabine Gascola, membro del consiglio di ZF, ha parlato di una “combinazione tossica di crisi energetica e inflazione”. Si presume che la nuova produzione di auto in Europa crollerà nel 2023.

Frank Ewer, direttore delle risorse umane del fornitore di auto, ha affermato che l’obiettivo dichiarato del governo federale di mettere in circolazione 15 milioni di veicoli elettrici entro il 2030 “è difficilmente realizzabile”. In questo contesto, è anche illusorio vietare la vendita di auto a benzina e diesel dal 2035, come attualmente previsto a livello di Unione Europea.

Stefan Hartung, presidente di Bosch, vede i prezzi dei veicoli elettrici come un problema. “Nei prossimi anni apparirà sul mercato un gran numero di nuovi modelli elettrici, ma i prezzi in particolare nel segmento entry sono molto più alti rispetto al passato”, ha detto al quotidiano. “Se i prezzi nella fascia di reddito si spostano in modo permanente, ci saranno problemi per le famiglie a basso reddito”.

Gascola di ZF critica principalmente il fatto che il governo federale abbia abbassato i premi per l’acquisto di auto elettriche, mentre la Francia, ad esempio, sta facendo esattamente il contrario. “Il passaggio alla mobilità elettrica rallenterà sicuramente”, ha affermato.

READ  Criptovaluta in crisi: Bitcoin sotto i 20.000$