Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I farmaci alterano il microbiota intestinale più del previsto

I ricercatori hanno esaminato se 28 farmaci comuni e alcune combinazioni di essi alterano la flora intestinale. Molti di loro hanno un effetto negativo sulla composizione e sullo stato della microflora intestinale, ad esempio gli antibiotici. Soprattutto quando i pazienti assumevano antibiotici più volte nell’arco di cinque anni, la loro flora intestinale era meno sana e c’erano anche maggiori segni di resistenza agli antibiotici.

Altri medicinali, compreso l’acido acetilsalicilico (ASA), possono avere un effetto positivo sulla flora intestinale. Questo vale anche per i diuretici e i beta-bloccanti, che vengono presi per malattie cardiache e ipertensione. D’altra parte, la metformina, il farmaco per il diabete, ha incoraggiato l’assorbimento della vitamina B12 da parte dei batteri intestinali, con conseguente riduzione dei livelli nell’uomo. Coloro che assumevano bloccanti dell’acido per il bruciore di stomaco avevano più batteri della flora orale nell’intestino, probabilmente a causa della ridotta produzione di acido dello stomaco. Ha detto il professor Dr. Peer Bork del Laboratorio europeo di biologia molecolare (EMBL) di Heidelberg. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature.

Sappiamo che la comunità batterica intestinale, nota anche come microbioma, riflette lo stato di salute del paziente e può essere un indicatore della gravità della malattia. Tuttavia, spesso si trascura che i farmaci usati per trattare le malattie influiscono anche sulla composizione del microbioma. Tenendo conto di vari fattori di confusione, i ricercatori hanno sviluppato un metodo statistico mediante il quale è possibile determinare separatamente gli effetti di farmaci e malattie.

Cosa faccio 10.1038/s41586-021-04177-9

READ  Le regioni tedesche mostrano un drammatico trend di corona