Agosto 11, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: Mykolaiv ha riferito di un attacco russo a un porto: la regione di Odessa è stata nuovamente attaccata

all’estero Guerra in Ucraina

Mykolaiv ha riferito di un attacco russo al porto: la regione di Odessa è stata nuovamente attaccata

Selinsky cambia leader nell’Ucraina orientale

Dopo significative perdite territoriali dall’inizio dell’invasione russa, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha sostituito il comandante delle forze armate dell’Ucraina orientale. Il giornalista del WELT Stephen Schwarzkopf afferma che al momento non ci sono segni di un contrattacco.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

La Russia ha recentemente suscitato indignazione con attacchi missilistici al porto di Odessa poco dopo il raggiungimento di un accordo sulle esportazioni di grano. Ora si dice che le forze di Vladimir Putin abbiano bombardato di nuovo la città – e un altro porto all’epoca. Panoramica.

SSecondo il sindaco di Mykolaiv, le forze americane hanno attaccato le infrastrutture portuali della regione. “Un intenso attacco missilistico contro l’Ucraina meridionale è stato lanciato dalla direzione del Mar Nero, usando la forza aerea”, ha detto il sindaco Oleksandr Senkevich alla televisione di stato ucraina. Non ha fornito dettagli sulle ripercussioni dell’attacco.

Secondo l’esercito ucraino, le forze russe hanno nuovamente attaccato la regione di Odessa. Un missile è caduto, ha detto alla televisione ucraina un portavoce dell’amministrazione militare di Odessa. Veniva dalla direzione del Mar Nero. Non ha fornito dettagli sulle possibili vittime. La Russia aveva già attaccato la città portuale sabato, appena un giorno dopo che Russia e Ucraina avevano deciso di riprendere le consegne di grano vietato.

Ucraina, Mykolaiv: una veduta del quartier generale del governo regionale dopo essere stato attaccato da un missile da crociera russo

Fonte: dpa / –

Almeno tre civili sono stati uccisi e altri otto feriti nei bombardamenti russi nelle ultime 24 ore, ha detto martedì l’ufficio presidenziale ucraino.

Nelle ultime settimane, la guerra di aggressione della Russia si è concentrata sulla regione di Donetsk, nell’Ucraina orientale. L’ufficio presidenziale ha detto che i russi hanno attaccato le più grandi città lì, tra cui Bakhmut, Avdiivka e Toritsk. Il governatore di Donetsk Pavlo Kirilenko ha accusato la Russia di usare munizioni a grappolo. Ha nuovamente invitato i civili a lasciare la zona. “Non è rimasto un solo posto sicuro e tutto è sotto tiro”, ha detto Kirilenko in televisione.

Leggi anche

il mio annuncio Jackpot in linea

Nel frattempo, l’intelligence britannica presume che un attacco russo a Odessa dal Mar Nero con l’obiettivo di catturare la città non sia realistico. Siamo assolutamente sicuri che la Russia consideri i missili anti-nave come una “minaccia principale” che incide sull’efficienza della flotta del Mar Nero. Questa situazione ha influenzato “in modo significativo” la pianificazione generale dell’invasione.

Qui troverai i contenuti di Twitter

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Pertanto, è diventata una priorità sempre più importante per la Russia indebolire le capacità antinave dell’Ucraina. Tuttavia, è “molto probabile” che i corrispondenti progressi della Russia saranno “continuamente minati” da informazioni obsolete, scarsa pianificazione e una rigida gerarchia delle sue forze armate.

DWO_AP_Ostukraine_Gebiete_2607

Fonte: Mondo Infografico

La flotta russa del Mar Nero ha chiuso i porti ucraini da quando la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio. Nella sola Odessa, ci sono circa 20 milioni di tonnellate di grano bloccate nei silos.

L’Ucraina è uno dei maggiori esportatori di grano al mondo. E con l’accordo raggiunto venerdì, tre porti devono essere nuovamente rilasciati per l’esportazione. La Russia nega le accuse di violazione dell’accordo. Sebbene abbia attaccato Odessa, l’obiettivo erano le installazioni militari. Una nave da guerra ucraina e missili forniti dagli Stati Uniti furono distrutti. Ma secondo la Gran Bretagna, domenica non c’erano prove di una nave da guerra ucraina o di missili nel porto di Odessa. Lo ha annunciato martedì il ministero della Difesa britannico, citando i servizi di intelligence.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. L’argomento più caldo analizzato dai redattori di WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su spotifyE il Podcast di AppleE il musica amazzonica O direttamente tramite feed RSS.

READ  Reazione all'"attacco ibrido": l'Unione Europea ha inasprito le sanzioni contro la Bielorussia