Maggio 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: le forze russe avanzano a Mariupol – il poliziotto chiede aiuto

DottSabato le forze russe sono entrate nella città ucraina assediata Mariupol Ha guadagnato un ottimo terreno. “Bambini e anziani stanno morendo”, ha detto l’ufficiale di polizia Mikhail Verznin in un videomessaggio di Mariupol verificato dall’Associated Press. “La città fu distrutta e spazzata via dalla faccia della terra”. Wershnin ha registrato il video su una strada cosparsa di macerie, rivolgendo le sue parole direttamente al presidente degli Stati Uniti Joe Biden e al suo omologo francese Emmanuel Macron, chiedendo loro un sistema di difesa aerea. . “Ci avevi promesso che ci sarebbe stato un aiuto. Dacci quell’aiuto. Biden, Macron, siete dei grandi leader. Sia fino alla fine.”

Farsnin ha detto che Mariupol deve affrontare un destino simile a quello della città siriana di Aleppo, che è stata distrutta in un assedio del 2016 con il sostegno della Russia. Mentre parlava, gli edifici dietro di lui furono visti bruciare. Si sono sentite anche esplosioni.

Oleksiy Aristovich, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha dichiarato venerdì sera che i difensori del Mariupol non sperano in rinforzi. Le forze più vicine che possono aiutarli sono già impegnate in battaglie contro la “travolgente forza nemica” o ad almeno 100 chilometri di distanza – o entrambi. “Al momento non esiste una soluzione militare per Mariupol”.

Qui troverai i contenuti di Twitter

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Secondo il consiglio comunale, diverse migliaia di residenti di Mariupol sono stati rapiti in Russia. In serata, il consiglio comunale ha annunciato che in particolare donne e bambini sarebbero stati portati via con la forza. Non viene menzionato il luogo in cui si diceva che la popolazione fosse stata trasferita in Russia. Le informazioni non possono essere verificate in modo indipendente.

READ  Meysburger: Özdemir avverte dell'inflazione: non criceto! - Politica

Durante un raid aereo russo contro una caserma militare nel sud dell’Ucraina Mykolaiv Secondo testimoni oculari, decine di persone sono state uccise. “Almeno 200 soldati hanno dormito nelle baracche”, ha detto Maxim, 22 anni, all’AFP sabato, un giorno dopo l’attacco missilistico. Almeno 50 corpi sono stati estratti dalle macerie, ma non sappiamo quanti ne siano rimasti.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Sabato scorso, Vitaly Kim, il governatore della regione regionale di Mykolaiv, ha dichiarato in un video pubblicato su Facebook che i russi “hanno condotto codardi attacchi missilistici contro soldati addormentati”. Sta aspettando informazioni sulle perdite delle forze armate ucraine. Un altro soldato sulla scena ha detto che l’attacco avrebbe potuto uccidere 100 persone. “Stiamo ancora contando”, ha detto uno dei soccorritori, “ma date le condizioni dei corpi, è quasi impossibile dire quanti”. Un alto funzionario militare ucraino ha detto al New York Times che potrebbero esserci fino a 40 morti. Quasi 60 feriti sono stati portati negli ospedali vicini. Se i numeri saranno confermati, sarà uno degli attacchi più mortali contro l’esercito ucraino finora conosciuti nella guerra.

I soccorritori cercano tra le macerie i sopravvissuti

Fonte: AFP/BULENT KILIC

Il sindaco di Mykolaiv, Oleksiy Senkevich, ha detto ai media ucraini che la città, che aveva una popolazione di quasi mezzo milione di abitanti prima della guerra, è stata bombardata dalla vicina regione di Kherson controllata dalla Russia. “Il bombardamento sta avvenendo così velocemente che non può essere trasportato e il sistema di allarme si attiva”, ha detto.

DWO_AP_Ucraina_Flucht_1803_aw.jpg

Fonte: Infografica WELT / Beate Nowak

C’è una feroce lotta intorno a Mykolaiv. La città è considerata di importanza strategica perché si trova di fronte alla grande città portuale di Odessa. Odessa è finora sfuggita agli attacchi.

Dispiegamento di un missile ipersonico

Per la prima volta dall’inizio dell’attacco russo all’Ucraina, Mosca ha segnalato l’uso di un missile ipersonico “Kinzal”. Il deposito sotterraneo di munizioni dell’aviazione ucraina è stato colpito da un missile ipersonico Dilatina È stato distrutto venerdì nell’Ucraina sudoccidentale, ha annunciato sabato la parte russa. Si diceva che fosse il primo mai usato in combattimento. c’è possibilità Odessa Due basi militari di ricognizione sul Mar Nero furono distrutte. Le informazioni non possono essere verificate.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

nella città Bucha nord-ovest della capitale Kiev La polizia nella regione di Kiev ha detto che sette civili sono stati uccisi nell’attentato di venerdì. Nella regione di Donetsk, nell’Ucraina orientale, l’autorità di polizia regionale ha affermato che decine di persone sono state uccise e ferite negli attacchi di venerdì. Le informazioni non possono essere verificate in modo indipendente in un primo momento.

Leggi anche

Quasi nessuna difesa possibile: MiG-31 russo con un missile

Da tutte le parti Kiev Ancora una volta, l’esercito russo sembra non fare progressi. Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha detto che i soldati russi, a nord e nord-ovest della capitale ucraina, continueranno a “non fare progressi tangibili” nella città. Non è stato osservato alcun movimento anche a est di Kiev.

DWO_AP_Ucraina_Krieg_Gebiete_1903_1

Fonte: Mondo Infografico

Le immagini satellitari della società statunitense Maxar Technologies mostrano anche che l’esercito russo sta effettivamente scavando nel nord-ovest di Kiev e accumulando terra attorno al suo equipaggiamento militare. Nuove immagini satellitari mostrano le pareti protettive attorno all’equipaggiamento militare russo vicino a Osira e alla base aerea di Antonov.

Ci sono ulteriori equipaggiamenti militari russi e alcune dighe simili nei villaggi Zdvyshivka e Berestyanka Guardando più a nord-ovest. Ciò potrebbe indicare che l’esercito russo si sta preparando per la guerra di trincea.

L'immagine satellitare di Maxar Technologies mostra i siti russi a nord-ovest di Kiev, trincerati dietro muri di terra

L’immagine satellitare di Maxar Technologies mostra i siti russi a nord-ovest di Kiev, trincerati dietro muri di terra

Fonte: Agence France-Presse / –

Secondo il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin, l’esercito russo ha commesso errori tattici in Ucraina. In un’intervista con la CNN venerdì durante la sua visita in Bulgaria, Austin ha affermato che ci sono stati “una serie di passi falsi”. I soldati russi non avanzarono così rapidamente come avevano immaginato in Ucraina.

“Hanno pensato che si sarebbero mossi velocemente e avrebbero preso la capitale molto rapidamente, ma semplicemente non potevano farlo”, ha detto Austin. Supponeva anche che i russi non avrebbero fatto buon uso delle informazioni tattiche. Anche la cooperazione tra le forze aeree e di terra non è buona.

Leggi anche

+++ A pagamento +++ + A pagamento +++ *** Utilizzo una tantum dei prodotti WELT, inclusa WELT.de/WELT Edition *** Politico verde, ex ministro federale degli affari esteri e vicecancelliere la Repubblica federale di Germania Joschka Fischer il 28 febbraio 2018 presso la sede della sua società di consulenza JF&C in Gendarmenmarkt a Berlino.

Dieci corridoi di fuga sono stati creati per la popolazione civile molestata nelle zone di guerra. Uno di loro sta guidando dalla città meridionale di Mariupol, che ha combattuto dure battaglie per giorni, verso la città di Zaporizhia, nell’Ucraina centrale. Quattro corsie conducevano dalla regione assediata di Luhansk, nell’est del paese, alla città di Pakhmut. Altre vie di fuga sono state stabilite da villaggi e città intorno alla capitale, Kiev.

Pesanti perdite dell’esercito russo a Kherson

L’esercito ucraino si è aggiunto all’esercito russo all’aeroporto Chernobyl Nella città occupata Cherson Perdite pesanti nell’Ucraina meridionale. “Li abbiamo incontrati di nuovo lì”, ha scritto su Facebook sabato mattina presto Oleksiy Aristovich, un consigliere del capo di stato maggiore del presidente Volodymyr Zelensky, riferendosi alle truppe russe.

Le forze armate ucraine hanno attaccato l’esercito russo in questo aeroporto per la sesta volta e hanno inflitto pesanti perdite al nemico lì.

Leggi anche

Dmitriy Alperovich: esperto di sicurezza informatica a capo del think tank americano Silverado Policy Accelerator

In una serie di contrattacchi e attacchi locali con droni da combattimento, diverse dozzine di elicotteri da combattimento russi e, più recentemente, un centro di comando che ospita ufficiali di alto rango, sono stati distrutti dalla fine di febbraio. Queste informazioni non possono essere verificate in modo indipendente.

In Ucraina, secondo le Nazioni Unite, almeno fino a venerdì 847 civili Sono stati uccisi dall’inizio dell’invasione russa. L’ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha affermato che almeno 1.399 non combattenti sono rimasti feriti. La maggior parte delle persone è stata uccisa dal fuoco dell’artiglieria o dagli attacchi missilistici. Le Nazioni Unite hanno affermato di ritenere che il numero di casi non denunciati fosse molto più alto perché non è stato possibile verificare i rapporti di molti morti nelle città assediate.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. L’argomento più caldo analizzato dai redattori di WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su spotifyE il Podcast di AppleE il musica amazzonica O direttamente tramite feed RSS.