Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: la casa automobilistica Lada deve mandare i dipendenti in vacanza – niente più materiali

Guerra in Ucraina: la casa automobilistica Lada deve mandare i dipendenti in vacanza – niente più materiali
  • daJacob Koch

    Vicino

Le sanzioni imposte dall’Occidente a seguito della guerra in Ucraina stanno causando problemi alla Russia – Putin lo ha ammesso per la prima volta. L’ormai noto marchio deve ricorrere a misure drastiche.

MOSCA – A causa di gravi problemi di consegna, la casa automobilistica del marchio automobilistico russo Lada deve inviare collettivamente la sua forza lavoro per una vacanza di tre settimane dalla fine di maggio. “Nella primavera del 2023, un certo numero di fornitori di componenti ha notificato ad AvtoVAZ la fine delle consegne”, ha dichiarato giovedì il gruppo, secondo l’agenzia di stampa Interfax.

La società, ripresa lo scorso anno dallo Stato russo, si è lamentata di aver violato i precedenti accordi di consegna con la risoluzione. Il settore automobilistico è stato uno dei settori più colpiti dalle sanzioni occidentali nel Paese dopo lo scoppio della guerra di aggressione russa. E Putin ha ora ammesso, per la prima volta, che le sanzioni occidentali stanno causando problemi al Paese.

costruttore di automobili AvtoVAZ
Marchio Lada
posto a sedere Togliatti, Russia
incorporazione 1966

Guerra in Ucraina: la casa automobilistica Lada deve mandare i dipendenti in vacanza

In origine, le catene di montaggio di AvtoVAZ non dovevano essere chiuse per tre settimane fino alla fine di luglio per mandare la forza lavoro in ferie. Ora, però, viene introdotta la vacanza obbligatoria di due mesi che dovrebbe svolgersi dal 29 maggio al 19 giugno 2023. Altrimenti non sarebbe comunque possibile una produzione ininterrotta, ha detto il costruttore della Lada.

Il presidente russo Putin ama mostrarsi davanti a Ladas – qui nel 2015.

© IMAGO / ZUMA Filo

L’anno scorso, il gruppo ha dovuto interrompere la produzione per diversi mesi a causa di problemi accessori. Nella città di Izhevsk, a circa 1.000 chilometri a est di Mosca, AvtoVAZ ha anche offerto ai dipendenti che hanno lasciato volontariamente l’azienda un’indennità di licenziamento per un importo di dodici salari minimi o cinque salari medi.

Il produttore di Lada AvtoVAZ espande la sua leadership di mercato in Russia dopo la guerra in Ucraina

Fino a poco tempo fa, AvtoVAZ apparteneva al gruppo automobilistico francese Renault, ma ora è stata nuovamente nazionalizzata dalla Russia. Alla fine di luglio, i dipendenti di Izhevsk hanno scritto una lettera aperta al presidente del Cremlino Vladimir Putin con la richiesta di preservare le loro posizioni e proteggere i loro posti di lavoro. Secondo quanto riferito dai media russi, la produzione del modello Lada Vesta sarà ora trasferita nello stabilimento della città di Togliatti.

Top 10: Queste sono le auto più prodotte di tutti i tempi

Top 10: Queste sono le auto più prodotte di tutti i tempi

Nonostante il ritiro di quasi tutte le case automobilistiche occidentali dalla Russia, AvtoVAZ ha ampliato la propria leadership nel mercato. Ma a causa delle attuali difficoltà causate dalla guerra in Ucraina, l’azienda non ha potuto beneficiare in modo particolare del ritiro della concorrenza. Nel 2022, le vendite di Lada diminuiranno del 46%, in un calo complessivo del mercato del 59%.

Immagine del menu di valutazione: © IMAGO / ZUMA Wire