Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Oriente: gli Stati Uniti inviano lanciamissili in Ucraina – La Russia conduce un addestramento sulle armi nucleari

DottGli Stati Uniti sosterranno l’Ucraina con le ultime armi nella guerra contro la Russia. Tra le altre cose, Washington vuole fornire a Kiev diversi lanciamissili Hemarr, ha confermato martedì sera un alto funzionario del governo degli Stati Uniti. Si dice che il sistema venga fornito con munizioni con una portata fino a 80 chilometri. Lunedì il presidente degli Stati Uniti Biden ha escluso la consegna di più lanciamissili in Ucraina che potrebbero colpire obiettivi in ​​Russia.

Il sistema fa parte di un pacchetto da 700 milioni di dollari che include anche missili, sistemi radar, armi anticarro Javelin, elicotteri, veicoli e parti.

Un funzionario del governo ha affermato che il sistema di artiglieria a lungo raggio Hemar (sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità M142) dovrebbe migliorare le capacità militari dell’Ucraina nella lotta contro la Russia. “Gli ucraini usano questi sistemi per respingere l’avanzata russa nel territorio ucraino, ma non vengono usati contro obiettivi sul suolo russo”.

Lanciarazzi HIMARS in funzione

Fonte: AP/Tony Overman

In precedenza, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato in un editoriale per il New York Times che avrebbe fornito “sistemi missilistici più avanzati” all’Ucraina. Biden ha scritto che questi “consentiranno un attacco più accurato su obiettivi chiave sul campo di battaglia in Ucraina”. Ma ha sottolineato: “Non incoraggiamo l’Ucraina né le consentiamo di colpire fuori dai suoi confini”.

Il sistema è montato su un camion e può trasportare un container con sei missili. Può sparare un missile con una portata di solito di circa 70 chilometri. A Washington, l’Ucraina dovrebbe essere in grado di utilizzare i missili nel Donbass per intercettare l’artiglieria russa e distruggere le posizioni russe nelle città dove sono in corso pesanti combattimenti, come Severodonetsk.

Leggi anche

Il cancelliere Olaf Schulz (Partito socialdemocratico), predecessore di Angela Merkel (CDU)

L’offensiva russa nell’Ucraina orientale, dove il Cremlino sta tentando da anni di espandere le aree controllate dai separatisti filorussi, è incentrata su questa città strategicamente importante nella regione di Luhansk.

Il sistema Himar montato sul veicolo può lanciare missili con una portata di centinaia di chilometri. Tuttavia, come ha sottolineato il rappresentante del governo, gli Stati Uniti non vogliono fornire munizioni con un raggio così lungo. “Questi sistemi sono usati dagli ucraini per respingere l’avanzata russa nel territorio ucraino, ma non sono usati contro la Russia”, ha detto il funzionario.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato ieri sera che il suo Paese vuole aspettare la consegna di altre armi prima che l’esercito inizi a liberare le aree occupate dalla Russia. Zelensky ha affermato martedì a Kiev che erano necessarie armi adeguate “per salvare il maggior numero possibile di persone”. L’Ucraina non si affretterà a liberare il suo territorio se ciò significa decine di migliaia di vittime, ma aspetterà le armi necessarie.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando il toggle su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Zelensky non ha commentato la natura di queste armi. Per settimane ha chiesto la consegna di armi pesanti dall’Occidente per respingere gli attacchi russi nell’Ucraina orientale e respingere le forze armate. Il capo dello Stato ha affermato che le forze armate ucraine si trovano in una situazione difficile a causa della mancanza di armi. La situazione diventa più difficile a causa del gran numero di tecniche di combattimento utilizzate dall’avversario.

Secondo l’agenzia di stampa Interfax, le forze nucleari russe stanno conducendo esercitazioni militari nella regione di Ivanovo, a nord-est di Mosca. Circa 1.000 soldati condurranno manovre intensive con più di 100 veicoli di emergenza, inclusi lanciatori di missili balistici intercontinentali di tipo trattore, riferisce Interfax, citando il ministero della Difesa russo. La Reuters non è stata in grado di verificare in modo indipendente il rapporto.

Nel suo discorso notturno, Zelensky ha notato i successi delle forze armate ucraine nelle regioni di Kharkiv a est e Zaporizhia a sud. Ci sono anche “certi successi” nella regione di Cherson, occupata dalle truppe russe.

Leggi anche

Il cancelliere Olaf Schulz (Partito socialdemocratico), predecessore di Angela Merkel (CDU)

Nonostante la superiorità tecnica e la manodopera dell’esercito russo, le forze armate ucraine sono rimaste “al comando della situazione” al fronte. Ha invitato gli ucraini non solo a guardare dove la situazione era difficile. L’immagine in primo piano è piuttosto complicata. Durante una visita nella regione di Kharkiv domenica, Zelensky ha riferito che il 31% della regione è ancora occupata da occupanti russi. Il cinque per cento è già stato rilasciato.

Durante i combattimenti nella città assediata di Sievjerodonetsk, nell’Ucraina orientale nella regione di Luhansk, si è verificato un incidente in un impianto chimico per l’acido nitrico. Martedì le autorità ucraine, che hanno ancora il controllo lì, hanno riferito di un attacco aereo russo sulla stazione.

DWO_AP_Ostukraine_Gebiete_3105

La situazione attuale in Ucraina

Fonte: Mondo Infografico

D’altra parte, i separatisti filo-russi hanno annunciato un’esplosione lì. Una grande nuvola di fumo è stata vista nelle foto pubblicate dal governatore della regione di Luhansk, Serhiy Haji, sul suo canale di notizie su Telegram. L’azienda è una delle più grandi aziende chimiche in Ucraina. Si diceva che lì lavorassero 7.000 persone contemporaneamente.

Sieverdonetsk, il centro amministrativo nella regione di Luhansk controllata dall’Ucraina, è in discussione da giorni. Se le forze russe catturano la città, avranno il controllo completo sulla regione di Luhansk. L’accaparramento di terre è uno degli obiettivi fissati dal presidente del Cremlino Vladimir Putin nella guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando il toggle su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Il leader della Repubblica popolare di Luhansk, che Putin ha riconosciuto come stato, Leonid Bashnik, ha dichiarato martedì che due terzi della città erano ora sotto il controllo delle forze filo-russe. Il governatore ucraino Hagdaei ha affermato che la maggior parte di Severodonetsk era ora sotto il controllo russo. Tuttavia, i difensori ucraini non si sono arresi. Ha detto che il 90 percento degli edifici della città è stato danneggiato e il 60 percento non valeva la pena ricostruirlo.

Nel frattempo, le Nazioni Unite stanno cercando di riprendere le esportazioni di grano dalla Russia e dall’Ucraina di fronte all’aumento dei prezzi alimentari in tutto il mondo. Un portavoce delle Nazioni Unite ha affermato che il funzionario delle Nazioni Unite Rebecca Greenspan ha tenuto colloqui costruttivi con il vice primo ministro russo Andrei Belousov a Mosca sulle esportazioni di grano e fertilizzanti. Attualmente sta negoziando la stessa questione con il governo degli Stati Uniti a Washington. L’obiettivo è garantire la disponibilità di cibo in tutto il mondo.

Leggi anche

Embargo petrolifero alla Russia

Il mese scorso, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres si è recato a Mosca e Kiev per mediare la ripresa delle esportazioni alimentari ucraine e delle esportazioni russe di cibo e fertilizzanti. La guerra russa in Ucraina ha causato una crisi alimentare globale, poiché i prezzi di grano, olio da cucina, carburante e fertilizzanti sono aumentati vertiginosamente. Quasi un terzo della fornitura mondiale di grano proviene da Russia e Ucraina. La Russia è anche un importante esportatore di fertilizzanti, l’Ucraina di mais e olio di girasole.

DWO_AP_Ucraina_Flucht_3005_ib

DWO_AP_Ucraina_Flucht_3005_ib.jpg

Fonte: infografica WELT / Isabell Bischoff

L’ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, Linda Thomas Greenfield, ha affermato che gli Stati Uniti sono pronti a facilitare l’esportazione di grano e fertilizzanti russi attraverso lettere di conforto. Ha osservato che nessuno dei due è soggetto alle sanzioni imposte alla Russia. Tuttavia, è chiaro che le aziende non sono sicure del commercio di prodotti russi. Le lettere di cordoglio avevano lo scopo di eliminare questi dubbi.

Lunedì, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che la Russia è pronta, in coordinamento con la Turchia, a consentire esportazioni gratuite di grano dai porti ucraini. Attualmente, le rotte marittime attraverso il Mar Nero sono bloccate dalla Marina russa.

READ  Ucraina-Konflikt: Klingbeil avverte Russland - Politik