Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Oriente: ci sono segnali crescenti che l’Ucraina sta riprendendo forza

DottIl mondo ha osservato Kiev nei primi giorni della guerra in Ucraina e si è chiesto per quanto tempo il paese e il suo presidente, Volodymyr Zelensky, avrebbero sopportato un’invasione russa su vasta scala. Come è noto, lo fanno ancora oggi, costringendo l’esercito russo a ritirarsi da Kiev a est.

Mancava quasi uno dei risultati dei primi giorni di guerra: parallelamente all’attacco alla capitale, la Russia attaccò anche dalla Crimea occupata nell’Ucraina meridionale e portò una vasta area intorno alla città da 300.000. Cherson sotto il suo controllo. Successivamente, la Russia amministrò queste terre e territori occupati nell’Ucraina orientale catturando la città costiera Mariupol Per connettersi a un bar nel sud dell’Ucraina.

Domenica, Kiev ha riportato i primi successi nella riconquista di queste aree. “Possiamo dire che è stata raggiunta una svolta sul campo di battaglia”, ha detto domenica Serhiy Khelan del dipartimento militare pro-Kiev Kherson in un’intervista televisiva. “Vediamo le nostre forze avanzare apertamente”, ha aggiunto.

Le forze ucraine passeranno dalla difesa al contrattacco. Klan ha detto che Kherson “sarà certamente liberato entro settembre”. Di conseguenza, gli ucraini stanno preparando un’offensiva di terra. Sono supportati da spedizioni di armi dall’Occidente.

L’obice M777 fornito dagli Stati Uniti sul fronte orientale dell’Ucraina nel Donbass

Fonte: AP/Efrem Lukatsky

Leggi anche

il mio annuncio Jackpot in linea

Cherson fu catturato il 2 marzo, il che significava che era sotto il controllo russo da quasi cinque mesi – e a Kiev cresceva ogni giorno la preoccupazione che le aree che erano state sotto il dominio straniero per così tanto tempo sarebbero diventate sempre più difficili da liberare. Nel corso dei mesi, la Russia ha sostituito l’amministrazione ucraina con una russa e ha fornito il rublo come mezzo di pagamento. I separatisti filo-mosca hanno annunciato che avrebbero indetto un referendum sull’adesione alla Russia.

Gli squatter hanno cercato di prendere piede lì. Ma come li hai aiutati? Il presidente Zelensky ha dichiarato nel suo discorso video quotidiano di domenica sera che l’esercito ucraino si sta muovendo nella regione in più fasi.

Dieci giorni fa, Zelensky aveva ordinato a un gran numero di soldati di spostarsi a sud per liberare le aree occupate dalla Russia all’inizio della guerra. Negli ultimi giorni la situazione è rimasta sconcertante e non è chiaro se e come le forze armate ucraine attueranno effettivamente il piano.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Gli esperti dell’ISW si aspettano rapporti “in ritardo” sulle conquiste

Il think tank indipendente statunitense The Institute for the Study of War (ISW), che ogni giorno valuta in dettaglio il corso della guerra, ha scritto in Analisi della domenica seraÈ ancora difficile valutare il contrattacco ucraino. Nell’analisi, ha aggiunto, è probabile che il percorso del progresso diventi “limitato e ritardato”.

Leggi anche

Soldati ucraini in una posizione nel sud-est dell'Ucraina

Contrattacco ucraino

La ragione di ciò è che sabato un consigliere dell’amministrazione ucraina Cherson ha affermato che le forze ucraine avevano catturato diversi insediamenti nell’area. Tuttavia, non ha menzionato alcun toponimo e ha chiesto ai residenti della zona di non pubblicare la notizia fino a quando non fossero state rilasciate dichiarazioni ufficiali dalle autorità ucraine.

L’area compresa tra il fronte e l’abitato di Cherson è rurale e caratterizzata principalmente dalla presenza di piccoli insediamenti. Secondo l’analisi ISW, è improbabile che qualsiasi movimento o combattimento venga segnalato da quest’area. Quindi è ipotizzabile che il controllo di una determinata area cambi senza che il pubblico se ne accorga immediatamente. Allo stesso tempo, è improbabile che nuove informazioni arrivino dalla parte russa se questi territori vengono persi.

DWO_AP_Ostukraine_Gebiete_2407-01

La situazione attuale in Ucraina

Fonte: Mondo Infografico

Al momento è difficile spiegare la situazione nell’Ucraina orientale. L’ultima volta l’esercito russo aveva invaso l’area Luhansk Completo – ora rivolto all’area Donetsk Cogliere la seconda grande parte del Donbass.

Il prossimo obiettivo dell’attacco è la città di 74.000 persone bastoncino. Tuttavia, le forze russe hanno recentemente compiuto pochi progressi degni di nota. I dati delle immagini satellitari della NASA per la settimana dal 15 al 23 luglio mostrano chiaramente che il numero di incendi sta diminuendo lungo l’intero fronte del Donbass. Secondo gli analisti dell’ISW, ciò suggerisce fortemente che l’Ucraina sta utilizzando i lanciamissili Hemar forniti dall’Occidente per attaccare l’artiglieria russa e comprometterne l’efficacia.

La Russia conferma l’attacco a Odessa

Zelensky ha anche descritto gli attacchi missilistici al porto di Odessa sabato come “sfacciata barbarie russa” nel suo discorso a tarda notte. Il capo di Stato ha affermato che gli scioperi sono un altro motivo per fornire all’Ucraina tali armi “necessarie per la nostra vittoria”.

La Russia inizialmente ha negato l’attacco al governo turco. Domenica, Mosca ha riconosciuto l’attacco e lo ha giustificato distruggendo le armi statunitensi.

Il ministero della Difesa di Mosca ha affermato che i missili sono stati lanciati contro una stazione di riparazione navale. Fonti hanno affermato che una nave da guerra ucraina e un magazzino con missili Harpoon forniti dagli Stati Uniti sono stati distrutti al molo. L’Ucraina ha ripetutamente inferto colpi potenti alla Marina russa con tali missili.

Vigili del fuoco in servizio dopo l'attacco missilistico al porto di Odessa

Vigili del fuoco in servizio dopo l’attacco missilistico al porto di Odessa

Fonte: AFP/STR

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato in una dichiarazione che a seguito degli attacchi, le strutture per la riparazione e l’ammodernamento dell’inventario navale della Marina ucraina sono state chiuse. Il ministero degli Esteri russo aveva precedentemente confermato gli attacchi a Odessa.

Venerdì, la Russia ha promesso in un accordo internazionale che avrebbe consentito alle navi da esportazione di utilizzare una rotta marittima e di non sparare contro di loro. Pertanto, i tre porti coinvolti non dovrebbero essere attaccati. Tra l’altro riguarda l’esportazione di milioni di tonnellate di grano. L’accordo, mediato dalle Nazioni Unite e dalla Turchia, prevede il controllo delle esportazioni da un centro di controllo a Istanbul.

Leggi anche

I soccorritori ucraini utilizzano una gru per spostare i detriti da un edificio scolastico che è stato gravemente danneggiato dopo il bombardamento della città di Kramatorsk il 21 luglio 2022, durante l'invasione russa dell'Ucraina.  (Foto di Anatoly Stepanov/AFP)

distruzione devastante

Il governo degli Stati Uniti ha anche incolpato la Russia per l’attentato a Odessa. Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che la Russia non ha violato i suoi impegni solo un giorno dopo aver accettato di esportare grano ucraino attraverso il Mar Nero. Questo attacco solleva seri dubbi sulla credibilità dell’impegno della Russia per l’accordo di ieri.

Blinken ha affermato che l’attentato ha minato il lavoro delle Nazioni Unite, della Turchia e dell’Ucraina per portare prodotti alimentari di base sui mercati globali. La Russia è responsabile dell’inasprimento della crisi alimentare globale. Mosca ha accettato l’accordo sull’esportazione di grano e ora ha il dovere di attuarlo integralmente.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. L’argomento più caldo analizzato dai redattori di WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su spotifyE il Podcast di AppleE il musica amazzonica O direttamente tramite feed RSS.

READ  Corona / Germania: Polemiche a sostegno: Lauterbach sostiene la riapertura dei centri di vaccinazione