Dicembre 8, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Google Pixel 6: ecco come funziona il nuovo smartphone nel primo test

26.10.2021 – 14:06

Edizione Standard o Professional?
Google Pixel 6: ecco come funziona il nuovo smartphone nel primo test

Immagine: google

È apparso un telefono Google Pixel 6 distintivo.

Google ha presentato la sua nuova generazione di smartphone. Questa è la prima impressione del Pixel 6.

Quando i principali produttori immettono sul mercato nuovi smartphone, gli utenti di solito possono aspettarsi nuove innovazioni. Questo non è diverso dalla sesta generazione di smartphone di Google. Pixel 6 e Pixel 6 Pro stabiliscono nuovi standard quando si tratta di fotografia da smartphone, il che è particolarmente degno di nota quando si tratta di elaborazione delle immagini. Ciò è dovuto non da ultimo a un processore appositamente sviluppato incentrato sui processi di intelligenza artificiale. Cos’altro sapere sul tuo attuale smartphone Google.


proprio processore


Quando ha introdotto la serie Pixel 6, Google ha attribuito grande importanza allo sviluppo del proprio chip. Questo è chiamato “Tensor” ed è ottimizzato per i campi dell’intelligenza artificiale e del machine-based learning (ML). Ciò sfrutta in particolare quattro aree di applicazione: immagini, video, riconoscimento vocale e traduzione. Secondo le informazioni di Google, i dispositivi Pixel 6 sono più potenti dell’80% rispetto alla generazione precedente grazie al “Tensor”. Un secondo chip chiamato “Titan M2” dovrebbe fornire maggiore sicurezza e memorizzare le password, ad esempio. Nel complesso, questa è una piccola rivoluzione in quanto Pixel 6 è il primo smartphone Android da anni a non eseguire un processore Qualcomm.


Telecamera


Google ha seguito la sua strada con la fotocamera sin dalla sua prima generazione di pixel. Invece di superare costantemente l’un l’altro in termini di megapixel, l’azienda ha costruito un singolo pannello della fotocamera e se stessa su tutti gli smartphone per molto tempo. Finora, Google è riuscita a compensare il fatto che i dispositivi funzionano da anni con potenti algoritmi di elaborazione delle immagini. 2021 Sarà finita, Pixel 6 riceverà un nuovo cinturino per fotocamera. Ed è notevole: il nastro che scorre sul retro del dispositivo è la caratteristica visiva finale del dispositivo. Google sta riuscendo a progettare e non è necessario dare una seconda occhiata al Pixel 6 come al Pixel 6.

E cosa fa la fotocamera? Insomma, la risposta è troppe. Da un lato, Google sta installando hardware completamente nuovo, la fotocamera principale ha una risoluzione di 50 megapixel, mentre l’obiettivo ultra grandangolare ha una risoluzione di 12 megapixel. Nella versione Pro è presente anche un teleobiettivo da 48MP con zoom ottico quattro volte superiore. Diverse anche le fotocamere anteriori: la versione standard ha una fotocamera da 8 megapixel in grado di registrare video Full HD a 30 fotogrammi al secondo. Il modello Pro ha una fotocamera da 11,1 megapixel che riprende video 4K a 30 o video Full HD a 60 fotogrammi al secondo. In ogni caso, il sensore dovrebbe essere in grado di rilevare il 150% di luce in più rispetto ai modelli precedenti, il che è particolarmente evidente quando si scattano foto notturne.


Elaborazione delle immagini


Inoltre, c’è l’algoritmo fotografico, che era già convincente nelle passate generazioni di pixel, che migliora le foto appena catturate sullo sfondo. Tuttavia, l’intelligenza artificiale del Pixel 6 può fare molto di più. Ad esempio, nel nuovo smartphone di Google è presente uno strumento di gomma: l’intelligenza artificiale dietro di esso può identificare elementi dell’immagine di disturbo come passanti o linee elettriche prima di sostituirli con ciò che può essere visto senza quelli rimossi. Sembri utopico? Grazie al machine learning, non è più così. La particolarità: secondo Google, l’intelligenza artificiale continuerà a imparare e quindi a fornire risultati sempre migliori nel tempo. Inoltre, Google è orgoglioso di rilasciare lo “smartphone più completo di sempre” con Pixel 6, perché è più che mai in grado di rilevare e identificare correttamente i diversi tipi di pelle.


Allo stesso modo, l’intelligenza artificiale può riconoscere il cielo e modificarlo in questo modo, affinare i volti sfocati utilizzando la funzione “Face Noise Cancelling” o, al contrario, aggiungere la sfocatura appropriata alle immagini in movimento in modalità “Motion”. Ciò produce effetti che possono essere ottenuti solo con un’esposizione prolungata o l’uso di un treppiede. A seconda dell’effetto, in tutte le funzioni menzionate sono inclusi diversi modelli di intelligenza artificiale alimentati dal chip tensore, che ottengono ottimi risultati nel primo test.


Ascolta, algoritmo!


Un’altra caratteristica fondamentale del Pixel 6 è anche legata all’intelligenza artificiale. Molti utenti sono ormai abituati a dare comandi vocali al proprio smartphone. Google fa un passo avanti e Pixel 6 consente la traduzione, ad esempio, in tempo reale. Se vuoi scrivere un SMS in un’altra lingua, non devi più fare avanti e indietro tra lo strumento di traduzione e l’app di messaggistica e trascrivere il testo. In alternativa, puoi semplicemente dettare il contenuto del messaggio sul tuo dispositivo in tedesco (o in un’altra lingua). Pixel 6 traduce ciò che è stato detto nella lingua di destinazione desiderata e lo scrive, nell’alfabeto appropriato, a seconda della lingua. Anche questo ha funzionato perfettamente nel primo test. Se alleni il tuo dispositivo anche alla tua voce, otterrai risultati migliori nel tempo.


conclusione


In Pixel 6 sono combinate molte moderne tecnologie per smartphone, che Google adorna con funzionalità AI. Il dispositivo non offre quasi alcun motivo di critica; L’unica differenza è il design. Per questo, i dispositivi sono certificati IP68, cioè completamente antipolvere e impermeabili. È inoltre lodevole che il gruppo si discosti dal principio comune di garantire gli aggiornamenti solo per due anni. Invece, Google promette tre anni di aggiornamenti Android e cinque anni di aggiornamenti di sicurezza.


Inoltre, Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono disponibili a un prezzo inferiore a quello che molti osservatori si aspettavano: la versione standard ha 128 GB di spazio di archiviazione ed è disponibile da 649 euro, e il modello Pro è 899 euro (128 GB) o 999 euro (256GB). Anche i cacciatori di occasioni possono usarlo fino al 27 ottobre Preordina direttamente da GoogleQuindi Google ha donato le cuffie con cancellazione del rumore Bose per un valore di circa € 250. I dispositivi saranno disponibili nei negozi il 28 ottobre.



Celebrità e famiglia reale

Celebrità e famiglia reale

Tutte le notizie e i fatti dal mondo dei reali, delle stelle e delle stelle.

Mostra descrizione


READ  Venerdì nero 2021 | Affare affare per il finale: le migliori offerte su Amazon, Media Markt e Otto & Co.