Google Chrome limiterà gravemente la funzionalità dei blocchi degli annunci

Date:

Share post:

Giampaolo Lettiere
Giampaolo Lettiere
"Esperto di birra per tutta la vita. Appassionato di viaggi in generale. Appassionato di social media. Esperto di zombi. Comunicatore."

Con Manifest V3, Google Chrome limita fortemente la funzionalità di molti blocchi di annunci. L’aggiornamento è previsto per giugno 2024.

Gli sviluppatori in realtà volevano pubblicare la nuova versione del manifest di Google Chrome circa sei mesi fa. Con Manifest V3, Google vuole rendere le estensioni più sicure dando priorità alla privacy dell’utente.

Tuttavia, il piano ha suscitato molte critiche a causa del suo ampio impatto sugli ad blocker. Quindi il team di Chrome ha aggiunto nuove funzionalità. Tuttavia, a partire dall’estate del prossimo anno, gli ad-blocker non saranno più disponibili con le consuete funzioni.

Google Chrome fa davvero schifo agli ad blocker

Google inizierà automaticamente a disabilitare le estensioni Manifest V2 in Chrome Dev, Canary e Beta a giugno 2024 (Chrome 127+). Anche queste installazioni non saranno più possibili nel Chrome Web Store. Si consiglia già agli sviluppatori di aggiornare e riprogettare le proprie estensioni in base alle nuove regole manifest. Il Product Manager David Li lo ha annunciato ieri nel blog del browser.

La transizione sarà graduale, poiché Google cerca di tenere conto del feedback e dei dati degli utenti per garantire che gli utenti di Google Chrome comprendano i cambiamenti. Dovrebbero sapere quali passaggi possono intraprendere per trovare le estensioni sostitutive esistenti che soddisfino le loro esigenze.

L’introduzione di Manifest V3 è stata ritardata

Ci vorrà sicuramente del tempo prima che i cambiamenti nella release pubblica stabile entrino in vigore. La tempistica esatta può variare a seconda dei dati raccolti. L’aggiornamento alla V3 era originariamente previsto per quest’anno. È stato dedicato del tempo a colmare il divario funzionale tra Manifest V2 e V3.

Google Chrome

Tra le altre cose, il piano mira a offrire documenti off-screen, che consentiranno l’accesso alle estensioni in una varietà di scenari come la riproduzione audio. Gli sviluppatori di Google Chrome vogliono anche offrire una nuova API per gli script utente.

Inoltre, il supporto per i filtri dei contenuti verrà migliorato con limiti più generosi. Il filtro si riferisce specificamente agli ad blocker. per me Lui scriveIl limite originariamente previsto è stato aumentato e alcune restrizioni relative alla sicurezza sono state eliminate.

Ciò non cambia il fatto che la modifica avrà un impatto grave sugli ad blocker. La pubblicità interna di Google non sarà certamente influenzata dalle restrizioni. Se Google riesce a farcela, deve essere fornito al maggior numero di utenti possibile.

tempo di cambiare!

Forse una volta introdotta la nuova dichiarazione, dovresti considerare se preferiresti utilizzare un browser diverso. Quando si tratta di privacy, Google Chrome è comunque un disastro. Il programma registra ogni azione eseguita con esso per trasmetterla ai server di Google. La privacy non è possibile. Ma c’è abbastanza scelta. Oltre ai cloni di Chrome ci sono abbastanza alternative per tutti i sistemi operativi più diffusi che puoi utilizzare.

Tarnkappe.info

Related articles

Taylor Swift gioca ad Amburgo: gli Swifties festeggiano sul campo | NDR.de – Cultura – Musica

Al: 23 luglio 2024 alle 16:12 Oggi e domani Taylor Swift eseguirà il suo concerto “Eras Tour” davanti a...

Helldivers 2 offre il più grande aggiornamento dello sparatutto questo agosto: ci sono finalmente nuovi avversari

Helldivers 2 riceverà il suo più grande aggiornamento fino ad agosto. Questo finalmente porta nuovi nemici e...

Ministro degli Esteri israeliano: Abbas abbraccia gli assassini e gli stupratori di Hamas

al di fuori Ministro degli affari esteri di Israele "Abbas abbraccia gli...