Luglio 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli investitori DAX fanno marcia indietro sulla decisione sui tassi di interesse statunitensi – Tendenza malsana nei mercati azionari statunitensi

Dusseldorf In vista della riunione della Fed di oggi, gli investitori sono cauti. Anche i guadagni di prezzo non cambiano. il Dax È stato scambiato a 15.466 punti nel pomeriggio, in aumento dello 0,1 percento. Il range di trading per l’intera giornata è di 70 pips, che è un valore relativamente basso. L’indice di riferimento tedesco ha chiuso martedì con un calo dell’1,1% e una cifra finale di 15.453 cifre.

Così il quadro artistico si è alquanto deteriorato, il che deve essere inteso come il primo segnale di avvertimento. L’indicatore del mercato azionario di martedì si è chiuso appena al di sotto della linea dei 200 giorni, che gli investitori a lungo termine prendono principalmente nota. Questa linea è attualmente operativa a 15.475 contatori indice.

La data decisiva di mercoledì sarà solo dopo la chiusura del mercato. La Federal Reserve statunitense ha annunciato i risultati della sua riunione sui tassi di interesse di due giorni. Dal punto di vista di un investitore, è importante quanto velocemente la Fed riduce i suoi acquisti di obbligazioni (termine tecnico: tapering) e quanti aumenti dei tassi di interesse sono previsti. Dopo il discorso del presidente della Fed Jerome Powell, gli esperti prevedono di aumentare i tassi di interesse due o tre volte l’anno prossimo?

Invece di giugno 2022, il “turbo tapering” potrebbe porre fine all’acquisto di obbligazioni e titoli garantiti da ipoteca ad aprile o marzo del prossimo anno. Secondo Jochen Stanzl dell’intermediazione online CMC Markets, questo abbasserà la soglia per la “modalità Fed” nei mercati azionari. Il termine descrive il sospetto che la Fed reagisca frequentemente in modo mirato a fasi di debolezza del mercato azionario e quindi sostenga i prezzi. Il termine “put” è diventato popolare perché le put sono operazioni a termine che gli investitori possono utilizzare per coprire il prezzo dei loro titoli verso il basso.

I migliori lavori di oggi

Il contratto futures CME “Fed Funds Price” fornisce una buona indicazione di ciò. La probabilità è del 60% che il primo rialzo dei tassi avvenga il 4 maggio. Le probabilità di un secondo aumento a luglio sono 50-50.

“Se c’è una correzione più forte nel mercato azionario, lo spazio di manovra della Fed sarà limitato dall’inflazione”, afferma l’analista capo. “Sembra che il tempo in cui gli investitori potrebbero perdere vigore in uno scenario ‘Riccioli d’oro’ di politica monetaria espansiva in titoli Reddit come Gamestop o AMC senza prestare attenzione ai fondamentali, stia lentamente ma sicuramente volgendo al termine”.

I pesi pesanti dominano Standard e poveri 500

Attualmente c’è uno sviluppo malsano nelle borse statunitensi. Una manciata di titoli altamente capitalizzati e di conseguenza pesanti detengono indici come l’S&P 500 vicino ai minimi storici, mentre molti sono titoli speculativi in ​​una correzione o addirittura un mercato ribassista perché sono già in calo di oltre il 20%.

Secondo Tobias Krieg di Lynx Broker, il mercato statunitense è ora completamente dipendente da un piccolo numero di società di peso. “Le prime cinque società S&P 500 rappresentano il 26% della capitalizzazione di mercato, le prime dieci al 34%”, ha affermato. Se alcuni dei pesi massimi che legano insieme il mercato si capovolgono, le cose possono diventare scomode. Anche stock come Una melae Microsofte Amazon e il google browserazienda principale l’alfabeto Su di me.

I valori speculativi sono già diminuiti in modo significativo. Netflix, ad esempio, ha perso circa il 15% da quando ha raggiunto il massimo storico a metà novembre. Il gigantesco produttore di chip Nvidia è stato in un mercato ribassista per un breve periodo con meno del 20 percento. Tesla è del 23 percento al di sotto del record stabilito all’inizio di novembre.

La Turchia è rimasta solo con i controlli sui capitali come uscita?

I quattro precedenti interventi in valuta estera della Banca Centrale di Turchia Dall’inizio di dicembre non solo è stato inutile, ma ha ottenuto il contrario. La lira continua a calare. Lunedì scorso i banchieri centrali dello stretto del Bosforo sono riusciti nel frattempo a spingere il dollaro a quota 13,97 lire con il loro terzo intervento in breve tempo.

READ  Più economico che mai: Lenovo Chromebook sotto i 150 euro

Ma oggi, mercoledì, il dollaro è salito di nuovo a un nuovo record, che ora è di 14.8150 lire. Pertanto, il tasso di cambio turco si è quasi dimezzato rispetto al dollaro. Solo nelle ultime quattro settimane, questo valore è stato di meno 45 percento. Un quadro simile appare per l’Euro, che ha raggiunto anche un nuovo massimo a 16,6911 lire.

Per analisti valutari sempre informati su Commerzbank Questi interventi sono “peggio che inutili”. Dopotutto, è ormai chiaro a tutti che la banca centrale ha sperperato parte delle sue scarse riserve valutarie senza alcun effetto, e quindi le riserve sono inferiori a prima. Questo rende più difficile convincere il mercato a nuovi interventi.

Inoltre, il presidente Recep Tayyip Erdogan ha costruito i soliti modi sostenibili per stabilizzare la lira. Ha promesso di non tornare a una politica dei tassi di interesse orientata alla stabilità e non vuole alcun sostegno dal Fondo monetario internazionale. E anche se Erdogan consente di aumentare nuovamente i tassi di interesse a breve termine, come hanno fatto nel 2018, è improbabile che siano di grande beneficio a causa della mancanza di credibilità.

Per l’analista di Commerzbank Ulrich Leuchtmann, c’è solo una via d’uscita: “Spero che sia solo a causa della mia mancanza di immaginazione che non riesco a pensare a nessun altro scenario oltre a controlli sui capitali abbastanza severi”.

Guarda i singoli valori

In generale, le fluttuazioni nei singoli valori sono piuttosto piccole. Infineon Ha recuperato l’1,3% dopo che la banca d’investimenti Kepler Cheuvreux ha riempito il campo tecnologico della sua lista di raccomandazioni tedesca con documenti di società di semiconduttori. parte da Camion Daimler, da venerdì da Daimler– Il gruppo si è separato dal business dei veicoli commerciali ed è tornato un po’ indietro. A partire da 28 euro, il giorno prima, i prezzi sono saliti a 35,105 euro prima che iniziassero le prese di profitto e il prezzo è sceso a 32,20 euro, con un calo del 2,1 percento.

READ  Coincidenza?: Il fratello di Elon Musk e Tesla-AR Kimbal vendono azioni Tesla - un giorno prima di un sondaggio su Twitter | newsletter

Derma Pharma: Il produttore di farmaci sta facendo un secondo tentativo nel business della cannabis medica. Dermapharm sta acquistando la gamma di cannabis C³ dal canadese Canopy Growth Group per circa 80 milioni di euro, ha annunciato mercoledì la società da Gründwald vicino a Monaco di Baviera. Oltre al prezzo di acquisto, Canopy si profila anche con ulteriori pagamenti legati al successo pari a 42,6 milioni di euro. L’acquisto deve essere completato nel mese di gennaio. Gli investitori si ubriacano, la posta sale di oltre il tre per cento.

Deutsche Telekom: L’amministratore delegato Timotheus Höttges dovrebbe guidare la società almeno fino alla fine del 2026. Durante una riunione del consiglio di sorveglianza di mercoledì, Handelsblatt ha appreso che il consiglio deciderà di prolungare il contratto per altri cinque anni. Ma la quota mostra a malapena alcuna reazione ed è dello 0,6 percento in rosso.

H&M / Inditex: Il buono di vendita ha visto anche certificati azionari per il rivenditore di moda Inditex e H&M. Le azioni di Inditex sono diminuite del 4,8 percento e le azioni di H&M del 3,3 percento. Secondo gli esperti di Credit Suisse, la società madre di Inditex Zara, nel terzo trimestre, il margine lordo è rimasto ben al di sotto delle aspettative. In H&M, gli analisti hanno espresso preoccupazione per gli affari in Cina.

Clicca qui per andare alla pagina con Certo Dax, Ecco qui Top e flop attuali a Dax.