Maggio 20, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gil Ofarim manca la scadenza

L’accusa di diffamazione è ancora pendente nei confronti di Gil Ofarim. Foto: Immagini Imago / LUMMA-FOTO

Nell’ottobre 2021, Gil Ofarim ha affermato in un video di Instagram di aver ricevuto insulti antisemiti da un dipendente dell’Hotel Leipzig. Il dipendente dell’hotel è stato quindi indagato per incitamento all’odio. Poiché non c’erano abbastanza sospetti, le indagini sono state sospese a fine marzo.

Il video, in cui Ofarim afferma che un impiegato dell’hotel Westin gli ha ordinato di coprire la catena con una collana con una stella di David, ha anche attirato l’attenzione internazionale. Ofrim è stato ospite di molti talk show e ha ricevuto il supporto dei suoi colleghi e fan. Nel tempo sono sorti dubbi sull’affidabilità degli eventi descritti da Gil Ofarim.

Ad esempio, le registrazioni video hanno mostrato che Ofarim chiaramente non indossava la catena. Ci sono state anche segnalazioni secondo cui il cantante ha minacciato il personale dell’hotel con una videocassetta che potrebbe diventare “virale”.

Poco dopo il presunto incidente, Ofrim ha pubblicato questo video:

Ofrim ha fatto passare la scadenza

La Procura di Lipsia ha ora annunciato che Ofarim non ha presentato ricorso contro la chiusura del procedimento. Poiché ha lasciato scadere il termine, le indagini nei confronti del dipendente dell’albergo sono ora definitivamente chiuse.

“I procedimenti contro il dipendente dell’hotel sono stati sospesi con un’ordinanza datata 31 marzo. Il signor Ofrim non ha presentato denuncia, e quindi la sospensione della causa è definitiva”, si legge in una dichiarazione del portavoce.

D’altra parte, il caso contro Ofrim non è stato archiviato, ed è ancora accusato di falsi sospetti e diffamazione. Il tribunale distrettuale di Lipsia deciderà nel prossimo futuro se il caso contro il musicista 39enne sarà accolto. Al momento non è chiaro se e quando sarà possibile un processo contro Ofrim.

READ  Julian, il marito di Sarah Engel, rivolge parole commoventi al figliastro di Alessio

(cattivo)