Dicembre 6, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Frank Elstner & Karlheinz Böhm: Questa è stata la scommessa più importante della loro vita | regionale

Monaco di Baviera – Questa scommessa ti ha cambiato la vita!

Il 16 maggio 1981, Karlheinz Böhm (86) scommise che nemmeno uno su tre telespettatori avrebbe donato un segno, franchi o sette scellini alla gente affamata del Sahel. Alla fine, sono stati raccolti insieme 1,2 milioni di tag. Ciò ha portato alla creazione della Fondazione People for People, che oggi celebra il suo quarantesimo anniversario a Monaco di Baviera.

Bild ha parlato con Frank Elstner (79) della scommessa più importante della sua vita…

Signor Elstner, si ricorda la sera del 16 maggio 1981?

Frank Elstner: “Quella è stata una serata molto importante nella mia vita. Solo più tardi si è scoperto quanto sarebbe diventata importante. Perché quella sera – era solo la terza trasmissione di, Scommetto..?Karlheinz Böhm ha fatto qualcosa che nessuno si aspettava e ci ha sorpreso tutti. Ha lanciato un appello in TV in Germania affinché i milioni di persone affamate nel Sahel debbano essere finalmente aiutate”.

“Scommetto che anche il terzo spettatore non dona un solo marchio o franco o sette scellini alle persone nel Sahel”, ha detto.

Elstner: “Quella sera furono raccolti 1,2 milioni di marchi tedeschi. Risultato orgoglio, ma perso per scommessa. Eppure è stata la scommessa più importante nella storia di “Wetten, dass..?” La prima pietra della fondazione “Menschen für Menschen” è stata posata 40 anni fa. Ecco perché dico ancora oggi: la più importante delle oltre 2000 scommesse su Wetten, dass..? Era di Karlheinz Böhm. Ti fa sentire incredibilmente bene quando il tuo spettacolo era terreno fertile per una buona azione! “

READ  Alec Baldwin in fiamme a Santa Fe e i suoi bambini che piangono

Elstner (a destra) con Thomas Gottschalk allo spettacolo dell’anniversario “Wetten, dass..?” Il 6 novembre a Norimberga

Foto: ddp/Revierfoto

Conoscevate la sua idea prima dello spettacolo?

Elastene: “No, non esattamente. Mi ha chiarito in anticipo che voleva fare qualcosa per una buona causa. Poi ho detto: ‘Fallo, ma non per molto. Sono comunque contento che abbia parlato così brutalmente contro il muro. Poi, quando ha iniziato a predicare e ho guardato la sua faccia seria, sapevo che sarebbe stata una storia seria.” Ha detto che i soldi per il Sahel dovrebbero semplicemente essere inviati ai rispettivi capi federali di Germania, Austria e Svizzera”.

Com’è stato il tuo rapporto con Karlheinz Bohm?

Elastene: “Ero uno di quelli che gli si è avvicinato molto perché andavamo molto d’accordo. Durante il periodo in cui è stato gravemente malato, ho cercato di non contattarlo così tanto perché non volevo disturbarlo. È sempre stato un modello per me quando si tratta di ‘ignorare le tue difficoltà’”.

13,8 milioni di persone hanno guardato lo spettacolo dell’anniversario “Wetten, dass..?” È con te e Thomas Gottschalk il 6 novembre. Lo spettacolo dovrebbe continuare dopo una sessione così emozionante e ottime recensioni?

Elastene: “È stato un grande successo. C’erano ancora 850.000 spettatori in più rispetto al conteggio originale, quindi 14,6 milioni. Ma farò il diavolo e darò qualche consiglio a ZDF. Ma ho notato che i responsabili sono in grado di piazzare un grande scommessa e fare grandi ospiti. Non si può fare una serata di intrattenimento. Il sabato è molto meglio. La domanda è: tieni i giovani sullo schermo per molto tempo? Il moderatore sente il desiderio di continuare? Ma devi chiedilo a Tommaso.”

Quante volte mi sono pentito di aver introdotto “Wetten, dass..?” Dopo soli 39 programmi e sei anni?

Elastene: “Non mi sono mai pentito di aver consegnato la spedizione. Sono un amico di Thomas e lui non perde mai un momento per sottolineare che è a causa mia, Witten, Das..?” “Devo così tanto. Mi dispiace solo di aver ricevuto i diritti di scommessa su di esso..?” Ho venduto a ZDF in un momento in cui non l’ho fatto Non è stato possibile dopo aver imposto le commissioni che sarebbero appropriate oggi. “

Cosa ne pensi del tema della vaccinazione contro la grande corona?

Elastene: Hai ricevuto la vaccinazione di richiamo 14 giorni fa. Capisco perfettamente le persone che stanno pensando a lungo se farsi vaccinare o meno. Ma non c’è simpatia per coloro che rifiutano di essere vaccinati a causa di un malinteso».

Quali sono i tuoi piani futuri?

Elastene: “Sicuramente non sto più pianificando un grande spettacolo (ride). Mi occupo dei miei progetti di conservazione degli animali e delle specie con lo zoo di Karlsruhe. Viaggio ancora un po’ in giro per il mondo.

Un altro argomento importante su cui sto lavorando è il morbo di Parkinson. Ha anche pubblicato un libro sull’argomento: “Allora farò solo uno shock”. Cerchiamo di pubblicizzare la ricerca di base. La malattia di Parkinson rimane incurabile fino ad oggi. Sono un ottimista incrollabile e spero che un giorno la cura sarà curabile. La cosa migliore, ovviamente, è che posso sperimentarlo”.

Sabato 20 novembre il Galà della Donazione per People for People. 20:15 LIVE su #dabeiTV su MagentaTV e come livestream ad accesso gratuito menschenfuermenschen.tv vedere.